Privacy Policy
Home / Sanità in Sicilia

Sanità in Sicilia

cosa accadrà?

Restrizioni e Covid, dal Cts regionale nuovi criteri: vale anche il numero dei vaccinati

Per determinare le nuove restrizioni il certificato vaccinale, in vigore dal 6 agosto, sarà di fondamentale importanza per determinare la scelta di ripristinare restrizioni per i Comuni siciliani. È quello che emerge dal Comitato tecnico scientifico siciliano, riunitosi oggi in conferenza, che crea un approccio completamente niovometodologico. Le restrizioni non saranno dettate esclusivamente dal numero di positivi, ma anche dai vaccinati. Una proposta annunciata nei giorni scorsi dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza, che aveva dato mandato al Cts di elaborare una proposta metodologica. di Paola Chirico© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

il fatto

L’A.R.N.A.S. Civico: inaugurato il nuovo centro vaccinazione anti Covid19

Questa settimana è entrato in funzione il nuovo centro vaccinazione anti Covid19 all’Ospedale Civico di Palermo. La struttura prefabbricata da 360 metri quadri, appositamente progettata dall’architetto Vita Giostra con la supervisione dell’ingegnere Vincenzo Spera dell’unità operativa gestione tecnica, fa fronte all’esigenze del centro vaccinale grazie a sei postazioni di accettazione e sei di somministrazione, precedute da un’ampia sala d’attesa, intervallate da servizi igienici dedicati sia al personale che agli utenti, una sala d’urgenza per eventuali reazioni ed infine un’ampia sala d’osservazione. I nuovi spazi sono arrivati giusto in tempo per accogliere nel migliore dei modi le numerose persone che in questi giorni dovranno effettuare il richiamo o che potranno beneficiare dell’open day per ottenere la prima dose. La nuova apertura è stata premiata da un boom…

il fatto

Covid: Toti Amato: “Non si può più aspettare, vaccinatevi subito”

Toti Amato

“Invito ancora una volta tutti i medici e sanitari a vaccinarsi così come stabilito per legge. E’ l’unico modo per contenere la nuova ondata di contagi e proteggere la salute dei pazienti in un momento in cui il numero di positivi sta crescendo”. E’ l’appello del presidente dell’Ordine dei medici di Palermo, Toti Amato, componente del direttivo della Federazione nazionale Fnomceo. “Vaccinatevi – incalza il presidente Amato -. E’ un gesto doveroso per sé stessi e gli altri perché siamo in un momento di ripartenza e di maggiore socialità. La Sicilia è sempre in testa rispetto al numero dei nuovi casi e di decessi. Come risulta dal bollettino del ministero della Salute il tasso di positività è tornato a crescere e nel giro di un paio…

il fatto

Covid: gli “Open Day” per le vaccinazioni proseguiranno fino al 24 agosto

Proseguiranno fino a martedì 24 agosto gli “Open Day”, durante i quali è possibile procedere alla vaccinazione senza alcuna prenotazione. La decisione di implementare ulteriormente l’attività è stata presa dall’assessorato alla Salute, in considerazione dell’aumento di positivi al virus. Le somministrazioni, che avverranno prevalentemente con i sieri Pfizer e Moderna, ai cittadini di età di almeno 12 anni e verranno effettuate in tutte le Aziende del Servizio sanitario regionale, compatibilmente con l’attività programmata dalle stesse per il mese in corso. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

il servizio

Giovanni: un uomo che della disabilità ne ha fatto un esempio di vita | VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Avete mai provato ad immaginare la vita senza un arto? Questa è la realtà di Giovanni Aranciofebo, un uomo di 50 anni che è stato in grado di trasformare in risorsa i suoi limiti. Il suo talento è la straordinaria capacità di sorridere e amare la vita nonostante quest’ultima non sia stata generosa con lui sono di esempio per tutti. Giovanni, a causa di un brutto incidente, da un giorno all’altro, si è trovato a fare i conti con la mancanza del braccio destro. Così ha imparato ad accettare il suo handicap ed ha fatto della sua vita un esempio. La passione per le moto e le corse è stata la spinta per realizzare il suo sogno. Nonostante le condizioni fisiche, Giovanni, è riuscito ad andare oltre e ad…

il fatto

Vaccini: ieri pomeriggio le prime dosi ai prenotati per i vaccini senza ago a Messina

“Parte da Messina, dopo le prime due somministrazioni la scorsa settimana, la rivoluzione in Europa nel campo delle vaccinazioni senza ago. Viste le numerose prenotazioni, anche da fuori città, abbiamo dedicato un intero padiglione in Fiera il 7B per queste particolari somministrazioni. Siamo orgogliosi di essere stati i primi in Europa, dimostrando particolare sensibilità per le persone che soffrono di belonefobia“. A dirlo il commissario per l’emergenza Covid 19 di Messina Alberto Firenze che ha aggiunto: “Si sfrutta il metodo usato per l’insulina con una siringa senza ago che sfrutta la velocità per inoculare i farmaci che è stata adattata anche alla somministrazione dei vaccini. Il risvolto per quello anti-Covid è la possibilità di vaccinare anche chi soffre di la paura incontrollabile di aghi e…

la campagna vaccinale

Covid: Sicilia pronta alla quarta ondata, Razza prepara il piano d’emergenza

La lotta al Covid non è ancora finita, e l’incalzare della pericolosa variante Delta lo testimonia, caratterizzata da possibile elevata trasmissibilità. Tecnicamente si può parlare di quarta ondata e la Regione Siciliana non vuole farsi trovare impreparata. L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ne ha parlato durante l’incontro presso l’hub di Catania per fare il punto su un primo bilancio delle iniziative legate alla campagna vaccinale nell’Isola, con un focus sull’ultimo periodo. Strategie e strumenti impiegati per avvicinarci ai target indicati, passi fatti e obiettivi da intraprendere. La variante Delta finora ha visto un indice di ospedalizzazione controllabile, ma il timore è che da fine agosto il numero dei ricoverati possa aumentare, fino addirittura a triplicare. Scatta il piano del governo Musumeci per affrontare le eventuali difficoltà e la prima cosa da fare è sicuramente potenziare la rete ospedaliera, attivando i reparti e i posti letto. Così l’assessore…

il fatto

A Catania partono gli info point e vaccinazioni in spiaggia, Liberti: “L’obiettivo è raggiungere più persone”

Un nuovo Info point sarà attivo da oggi 31 luglio al villaggio turistico La Cucaracha di Catania. E dalla prossima settimana sarà anche possibile effettuare la vaccinazione ed accedere gratuitamente all’interno della struttura. L’iniziativa rientra nell’ambito del piano voluto dalla presidenza della Regione e dall’assessorato della Salute che mira a proseguire in modo costante la campagna di vaccinazione, cercando così di contrastare il calo fisiologico dovuto alla bella stagione. Nell’Info point (operativo dalle 11 alle 17) sarà presente un medico. La finalità è quella di chiarire dubbi, fornire informazioni sulle caratteristiche dei vaccini, ma anche parlare di sintomi, quarantena e green pass. Sarà inoltre possibile prenotare giorno e ora della vaccinazione. E dalla prossima settimana ci sarà anche una postazione per la somministrazione. Chi vorrà…

innovazione

Agrigento: il primo paziente siciliano trattato con editing genetico per la correzione della talassemia

E’ agrigentino il primo paziente siciliano, terzo caso in Italia, trattato con editing genetico per la correzione della talassemia. Il risultato è frutto delle cure prestate negli anni presso l’Unità Operativa di talassemia di Sciacca dell’ASP di Agrigento e delle tecniche avveniristiche perfezionate all’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma. E’ il terzo paziente affetto da anemia mediterranea dell’intera penisola, il primo della Sicilia, ad essere sottoposto ad un “editing del genoma”, tecnica innovativa ad altissima precisione in grado di “correggere” in laboratorio le cellule prelevate dalla persona malata, per poi essere nuovamente infuse nell’organismo dove si riproducono con successo al posto di quelle difettose. Si tratta di un giovane adulto agrigentino che da circa quattro mesi, a seguito dell’ottimo esito dell’infusione di cellule geneticamente modificate,…

il fatto

Malattie genetiche rare: al via al nuovo studio internazionale

Dalla collaborazione tra l’Istituto di Ricerca Oasi di Troina, centro di riferimento regionale per le malattie rare, e la PTC Therapeutics, azienda biofarmaceutica che opera a livello mondiale, nasce un nuovo studio scientifico per contrastare il deficit di L-aminoacidi aromaticidecarbossilasi (AADCD). Si tratta di un raro disturbo neurometabolico di carattere autosomico recessivo, ancora poco esplorato a livello scientifico, che genera una grave carenza combinata di ormoni e neurotrasmettitori come serotonina, dopamina, norepinefrina ed epinefrina. I casi stimati di questo raro disturbo sono circa cinquemila a livello mondiale, con un’incidenza sui nati vivi di 1 su 40.000 a livello globale e una difficile diagnosi. La maggior parte dei sintomi dell’AADCD insorge nei primi mesi di vita e tra i principali ci sono la diminuzione del tono…

1 2 3 42

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.