Privacy Policy
Home / News / “Vaccine Tourisme”: i pacchetti turistici milionari con vaccino compreso

“Vaccine Tourisme”: i pacchetti turistici milionari con vaccino compreso

I “furbetti” dei vaccini continuano ad insinuarsi nei meandri dell’illegalità. Stavolta si parla di ricchi milionari che, a detta del Los Angeles Times: Riceviamo centinaia di telefonate ogni giorno da parte di uomini e donne che offrono decine di migliaia di dollari per potersi vaccinare in anticipo”, racconta il dottor Ehsan Ali di Beverly Hills.

Sono tanti quelli che negli Stati Uniti offrono cifre esorbitanti pur di “saltare la fila” e vaccinarsi per primi. Il dottor Jeff Toll, dirigente al Cedars-Sinai Medical Center, ha ricordato un paziente che ha chiesto: “Se donassi 25mila a Cedars, questo mi aiuterebbe a scavalcare la fila?“, Toll ha risposto di no.

telegram

Naturalmente non sono soltanto i ricchi americani a fare i “furbetti”, ma quelli di tutto il mondo.  La nuova moda dei ricchi infatti è il turismo del vaccino. Questi pagano migliaia di euro per volare con un jet privato a Dubai, in India o in Florida, dove farsi fare una prima puntura. Tra la prima e la seconda iniezione soggiornano tra safari nel deserto, nella giungla o nelle ville private per poi farsi il richiamo e ritornare in vacanza.

Sfruttando la situazione anche le agenzie si danno da fare. I milionari di tutto il mondo spendono per dei pacchetti “all inclusive”: ovvero vacanza più vaccino. Le agenzie: “Tutto ok: offerte valide solo per gli over 65″. Un’agenzia indiana di Calcutta, offre un modulo online che si chiama proprio “Vaccine Tourism”.

Questo pacchetto, che prevede addirittura un modulo online, in un secondo momento è stato “oscurato” a seguito della pioggia di critiche.

Tra le mete che garantiscono un pacchetto turistico completo di vaccinazione ci sarebbe Dubai. Un’agenzia di viaggi britannica, infatti, organizzerebbe pacchetti turistici per soggiorni di tre settimane a Dubai per poter accedere alle due dosi necessarie del vaccino Pfizer o Sinopharm. Il costo della formula “all inclusive” sarebbe di circa 45.000 euro.

Sono settimane che stiamo vaccinando negli Emirati Arabi Uniti con i vaccini Pfizer e Sinopharm, che richiedono i 21 giorni tra le due iniezioni. Cominciamo ora con l’AstraZeneca in India. E sto preparando delle cliniche a Marrakech dove far recapitare dosi di AstraZeneca da Bangalore. Ma c’è anche chi arriva in India, si vaccina, vola in Madagascar, dove il mare è più bello, poi torna in India per il richiamo”, ha dichiarato il presidente dell’agenzia, Stuart McNeill.

Come fanno a inoculare i vaccini negli Emirati se la politica ufficiale, lì, è di vaccinare solo i residenti? E poi, chi ha venduto i vaccini a privati? Interpellata dal Venerdì l’agenzia britannica non risponde. Ma a dicembre, un portavoce della Pfizer ha ammesso che stavano prendendo in considerazione la vendita dei vaccini ai privati. A metà gennaio, Adar Poonawalla, ceo multimiliardario del Serum Institute of India, società privata che produce il 60% dei vaccini globali, ha dichiarato che dopo aver venduto le prime 100 milioni di dosi al governo di Nuova Delhi a 2,25 euro ciascuna, vende il vaccino ai privati per 11,30 euro a dose.

di Redazione
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.