Privacy Policy
Home / L'Opinione / Sovrappeso ed obesità infantile: Italia sul podio

Sovrappeso ed obesità infantile: Italia sul podio

I bambini italiani sono tra i più obesi d’Europa! Uno studio pubblicato sulla rivista Jama Pediatrics mostra come in Europa i tassi medi di obesità e sovrappeso infantile (2-13 anni) oscillano tra il 21% ed il 35% con i bambini più in linea nelle zone del nord Europa ed i meno in linea nei paesi dell’area mediterranea.

In Italia il dato è allarmante. Gli ultimi dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità mostrano come il 42% dei maschi ed il 38% delle femmine è in sovrappeso o obeso. Nello specifico la carta geografica è spostata verso le regioni meridionali con la maglia nera in Campania seguita dalle altre regioni del sud.

Questione di crisi

Sembra un paradosso ma è vero. L’Italia ed in particolare il sud, con la sua rinomata Dieta Mediterranea (patrimonio dell’UNESCO) è la zona con il più alto tasso di sovrappeso ed obesità infantile. Il motivo sembra essere la crisi finanziaria. A causa di questo molte famiglie hanno dovuto rivedere la prospettiva alimentare, andando a modificare il carrello della spesa a causa di una minore disponibilità economica.

Più movimento e gioco

Bambini muovetevi! Aspettando che la crisi passi, non potete rimanere fermi. I bambini vanno preservati poiché loro sono il futuro, gli adulti di domani. Nell’affrontare questa criticità va ricordato che la crescita di un bambino con corretti stili di vita porta ad un adulto sano. lo sport, il movimento, il gioco all’aria aperta aiuta ad avere uno sviluppo armonico del corpo, uno sviluppo ottimale dell’apparato osteoarticolare, circolatorio, respiratorio e muscolare.

Il ruolo della famiglia

L’influenza della famiglia sul corretto stile di vita, alimentazione ed attività fisica, è fondamentale ed è un vero e proprio processo educativo. Lo sport, il gioco all’aria aperta, o qualsiasi tipo di movimento, riveste un ruolo rilevante nella vita familiare ed inoltre ha una funzione preventiva nei confronti delle patologie cardiovascolari e metaboliche.

© Riproduzione Riservata

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.