Privacy Policy
Home / Archivio per “Palermo”

Archivi

Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti: Gaetano Minincleri nuovo presidente regionale

“Saranno sicuramente – ha detto – cinque anni di intenso lavoro, sulla linea di quanto fatto finora”. Il presidente nazionale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti Barbuto, “Le risorse di grande valore della Sicilia, dalla Stamperia Braille al Polo Tattile Multimediale, dall’Helen Keller agli Istituti, siano patrimonio non solo italiano ma dei Paesi dell’Europa e del Mediterraneo” Un lungo e caloroso applauso ha sottolineato la conferma, all’unanimità, di Gaetano Minincleri a presidente regionale dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti. “Sono veramente felice – ha detto Minincleri – per esser stato rieletto presidente del Consiglio regionale siciliano e aver ricevuto dall’Assemblea questo secondo mandato. Saranno sicuramente cinque anni di intenso lavoro, sulla linea di quanto fatto finora“. “È chiaro – ha aggiunto – che i punti qualificanti della nostra battaglia rimangono l’integrazione scolastica e la lotta per il lavoro per i disabili della vista. Vogliamo soprattutto riaffermare quella che…

Regione: decreto Razza, 85 mln per investimenti in tecnologie sanitarie

La Regione dà vita al più imponente investimento in tecnologie sanitarie degli ultimi dieci anni. A disposizione per gli ospedali dell’Isola ci sono 85 milioni di euro. Su input del presidente Nello Musumeci, l’assessore alla Salute Ruggero Razza ha siglato il decreto che di fatto avvia un radicale processo di innovazione e ammodernamento delle apparecch iature di ‘media tecnologia’ (ecografi, microscopi, tavoli operatori, elettrobisturi, laser chirurgici, angiografi, colonne laparoscopiche, defibrillatori) in uso quotidianamente negli ospedali siciliani. Lo dice la Regione siciliana in una nota. Si tratta di risorse destinate a tutte le aziende del Sistema sanitario dell’Isola che permetteranno di sostituire quelle strumentazioni ritenute obsolete e che, soprattutto in alcuni ambiti, consentiranno il prosieguo di una innovazione dell’attività clinica già in atto. “Questo investimento nelle…

In aumento i casi Covid a Palermo, prevenzione dopo il lockdown: parla l’esperto | IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO In aumento i contagi a Palermo, un dato che non bisogna sottovalutare. Cresce la paura del contagio ma stavolta la prospettiva della pericolosità cambia: da una parte la vista di una riapertura e una ripresa della movida palermitana tornata quasi a pieno ritmo, dall’altra invece la presenza del virus in città che ancora non azzera completamente i ricoveri, in crescita in questi giorni. L’ospedale Cervello è la struttura Covid hospital in cui sono attualmente ricoverati nel reparto di malattie infettive i pazienti affetti dal virus. Sono 7 ad oggi i ricoveri registrati, l’ultimo caso riguarda come già risaputo la collega della 26enne presentatasi il 30 luglio presso la tenda triage del pronto soccorso, la quale accusava mancanza di gusto e…

Palermo Ladies Open, un nuovo caso Covid: tennista positiva

Era in città per partecipare ai 31′ Palermo Ladies Open, ma a seguito dei controlli è risultata positiva al coronavirus. Nuovo caso di covid-19 registrato nel capoluogo siciliano. A risultare contagiata è una tennista che doveva partecipare al WTA di tennis. IL FATTO Ad annunciarlo è lo stesso comitato organizzatore dell’evento, a seguito dei test sierologici e del tampone rinofaringeo a cui è stata sottoposta l’atleta. La giocatrice, che risulta comunque asintomatica e in buone condizioni di salute, è stata trasferita in una struttura apposita del Servizio Sanitario Nazionale. “L’efficacia dei protocolli e dei relativi controlli – ha spiegato il Prof. Antonio Cascio, consulente Anti-Covid del Torneo – ci ha permesso di intercettare un caso positivo tra le giocatrici arrivate a Palermo. La stessa giocatrice, in attesa dell’esito degli…

Partorisce la donna somala positiva al coronavirus: “Attendiamo il tampone sul bambino”

Ha partorito oggi la donna somala positiva al Coronavirus ricoverata all’ospedale Cervello di Palermo. Le condizioni di salute di madre e figlio sono attualmente stabili. I soggetti erano tra i due casi Covid positivi considerati come i più delicati fra i sei pazienti ricoverati nel reparto di malattie infettive (adesso sette, dopo la positività della collega della ragazza di 26 anni). Si dovranno attendere le prossime ore per l’esito del tampone nasale fatto sul neonato appena dopo il parto, questo stabilirà se anche il bambino sia positivo o meno al virus. “La donna sta bene, adesso sarà nostra premura contattare un interprete per poter gestire al meglio la comunicazione con la paziente per poterle spiegare il decorso post parto contestualmente alla positività al Covid– afferma Salvo Siciliano dirigente medico della direzione medica…

Aiop-Aris, saltata la firma del rinnovo contratto, Ugl: appello a Razza

Era stato fissato per fine luglio il termine ultimo per la firma dell’accordo per il rinnovo del contratto Aiop – Aris della sanità privata. Un evento atteso da ben 14 anni anche da migliaia di lavoratori siciliani quello che, dopo la pre-intesa del 10 giugno, invece non ha avuto lieto fine come spiega il segretario regionale della federazione Ugl sanità Carmelo Urzì. “Dopo una lunghissima trattativa, l’accelerazione impressa con l’avvento del ministro della Salute Roberto Speranza ed il si giunto dalle parti datoriali, sindacali e politiche, credevamo davvero di aver raggiunto il traguardo sperato ed inseguito per tantissimo tempo. Sembrerebbe che lo stop sia scaturito dopo la rottura tra i rappresentanti della Conferenza Stato – Regioni ed i vertici dell’ospedalità privata sulla dotazione di circa…

Ugl sanità e medici ai cittadini: “Più attenzione per il rispetto delle regole, evitare assembramenti”

Risalgono i numeri della diffusione del contagio da Covid-19 in Sicilia ed aumenta la preoccupazione anche tra i lavoratori che, adesso, temono per un eventuale ritorno di quelle misure stringenti che hanno già messo a dura prova l’intera economia nazionale ed isolana. Un sentimento condiviso dalla Ugl Sicilia che, attraverso le federazioni regionali Sanità e Medici lancia un accorato appello alla cittadinanza ed alle istituzioni della Regione e degli enti locali isolani. “Abbiamo sempre ritenuto giusto e corretto far ripartire le attività alla luce dei dati incoraggianti che nelle scorse settimane venivano giornalmente registrati, considerato che la Sicilia è stata una delle regioni che in Italia ha meglio gestito le fasi 1 e 2 dell’epidemia – fanno notare i segretari regionali Carmelo Urzì e Raffaele…

Positiva al Covid anche una collega della 26enne ricoverata ieri al Cervello: è in isolamento

Oltre alla ragazza di 26 anni, che si è presentata spontaneamente al Cervello ieri giovedì 30 luglio, è risulta positiva anche una sua collega. La donna è stata individuata grazie al tracciamento dei contatti. Mentre la 26enne si trova in osservazione nel reparto di malattie infettive, la collega è stata posta in isolamento domiciliare dopo aver ricevuto l’esito positivo del tampone. Risultato negativo al Covid 19 invece il turista statunitense che è fuggito ieri dall’albergo quando sono arrivati i sanitari dell’Asp. L’uomo si trovava in un albergo del centro di Palermo con la febbre che aveva superato 38 e come da protocollo sono arrivati i sanitari per eseguire il tampone. A quel punto il turista è fuggito, ma è stato rintracciato dai carabinieri non distante dal…

Sei i Covid positivi al Cervello, il dirigente medico: “Due i casi più delicati”

Aumentano i casi in città, è proprio delle prime ore del mattino di ieri la notizia dell’arrivo di una ragazza di 26 anni presso l’ospedale Cervello di Palermo. “La giovane si è presentata presso la tenda triage del pronto soccorso – dice Salvo Siciliano dirigente medico della direzione del presidio “Cervello”- ha inizialmente accusato malesseri generali e dolore alle orecchie; inolte come è stato riscontrato era in stato febbrile, subito dopo il tampone è risultato positivo”. Secondo quanto raccontato dalla paziente non ha avuto in passato incontri con persone provenienti da altri paesi, la giovane si è resa conto di avere dei sintomi collegabili al virus, come la perdita del gusto e dell’olfatto e si è recata immediamente presso la struttura per accertamenti. “Non ci…

Ospedale Cervello, 26enne positiva al Covid: ricoverata nel reparto di malattie infettive

Si è presentata invece ieri sera all’ospedale Cervello di Palermo una giovane di 26 anni risultata positiva al virus. Secondo quanto ha raccontato non aveva avuto in passato incontri o contatti con altre persone arrivate da altri Paesi. La giovane si trova in osservazione all’ospedale e le sue condizioni sono buone. E’ ricoverata, come spiegano dall’azienda ospedaliera, nel reparto di malattie infettive. La paziente si è resa conto di avere alcuni sintomi tra cui la perdita del gusto e dell’olfatto. A titolo precauzionale e dal momento che non presenta altri sintomi è stata ricoverata per accertamenti. © Riproduzione Riservata

1 2 3 50

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.