Privacy Policy
Home / Archivio per “Catania”

Archivi

Fondazione ODA di Catania: attivato uno sportello di sostegno psicologico “post Covid”

Un punto di ascolto post Covid, che vada in soccorso psicologico di quanti hanno contratto il Coronavirus e lo hanno superato. Una presa in carico gratuita e globale, estesa anche al nucleo familiare, quella che la Fondazione ODA-Opera Diocesana Assistenza di Catania assicurerà, tramite i propri psicologi, ai catanesi che sono risultati positivi al Covid e si sono negativizzati. Si tratta di una iniziativa congiunta ODA e Arcidiocesi etnea; su impulso di quest’ultima, l’ente socio-sanitario, che eroga assistenza e riabilitazione a 1.500 utenti con disabilità, operando in convenzione con l’Asp di Catania, ha allestito un ambulatorio di counseling psicologico, che sarà attivo dalla prossima settimana nei locali degli uffici amministrativi della Fondazione. «Sono grato all’ODA – afferma Mons. Salvatore Gristina, arcivescovo di Catania –, che…

Covid-19, Musumeci: “Allarme contagi a Palermo, Catania e Messina”

L’allarme per la crescita dei contagi da coronavirus in Sicilia arriva “da tre grandi aree urbane: Palermo, Catania e Messina”. Lo ha detto a Tgcom 24 il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, sottolineando che alle dieci aree gia’ rosse nell’isola potrebbero aggiungersene altre. “Da lunedì – ha concluso – prenderemo decisioni sul fronte scolastico“. “Nelle prossime ore adotteremo misure ulteriormente penalizzanti“, per evitare gli assembramenti. “A causa dell’indisciplina” di diversi cittadini, ha aggiunto Musumeci, “continueremo a pagarne le conseguenze nei prossimi 8-10 giorni”. di Redazione© Riproduzione Riservata

Tumori, certificazione ‘Breso”: il Cannizzaro di Catania diventa un centro di formazione accreditato

La Senologia dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro di Catania diventa centro di formazione accreditato per l’ottenimento della certificazione ‘Breso” (Breast Surgical Oncology Certification), un titolo riconosciuto dalla Società Europea di Senologia e dalla Società Europea di Chirurgia Oncologica, che può essere conseguito da giovani professionisti frequentando per un biennio un centro europeo con riconosciute competenze specialistiche in Chirurgia Senologica. Il proposito della Breso è di standardizzare, a livello europeo, la preparazione dei giovani chirurghi con un percorso strutturato per obiettivi; i prescelti al termine dei due anni saranno in grado di eseguire interventi chirurgici tra i più complessi e saranno consapevoli del corretto percorso di cura delle pazienti affette dal tumore mammario. Portavoce di questa iniziativa è stato il dott. Giuseppe Catanuto, dirigente medico dell’Unità Operativa di…

Catania, all’ospedale Cannizzaro un nuovo ambulatorio per i vaccini anti-Covid

Sono entrati in funzione i nuovi ambulatori dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro di Catania dedicati alla vaccinazione anti-Covid. Sono stati realizzati al piano -1 dell’edificio ‘S’ grazie alla rimodulazione di spazi in uso alle attività riabilitative, che sono state trasferite in altri locali. L’area di circa 50 metri quadrati comprende quattro box con poltrona e lettino, una stanza per l’osservazione post-somministrazione, la postazione informatica utile alla registrazione in piattaforma telematica, un ambiente per la preparazione delle dosi in assenza di rischi di contaminazione con cappa, frigorifero e banco di lavoro. L’ingresso è accessibile anche con autoambulanza ed è attrezzato con desk accettazione. Apposita segnaletica garantisce il distanziamento e differenzia i percorsi. La presenza di medici anestesisti rianimatori nello stesso edificio (all’Utir che è la piano 2) offre…

Ospedale Garibaldi di Catania: il piccolo Antonio è il primo nato in Italia del 2021| FOTO

Appena un secondo dopo la mezzanotte, presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Garibaldi-Nesima di Catania, diretto dal Prof. Giuseppe Ettore, è nato il piccolo Antonio, un bambino di 3570 grammi, rigorosamente da parto spontaneo. La mamma, Miriana e il papà, Alessandro hanno accolto il proprio pargolo con gioia, proprio nel momento in cui gli italiani si accingevano a brindare all’arrivo del nuovo anno. “Oltre agli auguri diretti ai genitori – ha detto il Prof. Ettore – un plauso va al personale in servizio che ha accompagnato al parto la giovane signora Miriana. Per questo nuovo anno, la nascita di Antonio rappresenta un importante valore di rinascita e di speranza, nonché di ritorno alla normalità”. Del team, che ha che condotto il felice esito…

Asp Catania, estubata paziente positiva al Covid: trattata con terapia sperimentale

Paziente, positiva al Covid-19, affetta da sclerosi multipla, estubata all’UOC di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale “Santa Marta e Santa Venera”. La donna, acese, di 56 anni, è stata ricoverata presso il “Santa Marta e Santa Venera” il 4 dicembre scorso a causa di gravi problemi respiratori, acuitisi nei giorni seguenti. Per questa ragione è stato necessario il trasferimento in Terapia intensiva e la conseguente intubazione. La paziente è stata sottoposta a una terapia sperimentale che combina i farmaci remdesivir e baricitinib. «Visti i risultati incoraggianti riportati dalle riviste scientifiche sull’utilizzo di questo trattamento e dopo averne valutato l’appropriatezza, abbiamo sottoposto l’opzione alla paziente – spiega il dr. Giuseppe Rapisarda, direttore dell’UOC di Anestesia e Rianimazione -. Acquisito il suo consenso abbiamo attivato la procedura di…

Catania, ospedale Cannizzaro: stabilizzati sette precari

Sette lavoratori in servizio sin dal 2006 nell’azienda ospedaliera Cannizzaro di Catania con successivi proroghe, a tempo parziale, hanno firmato un contratto a tempo pieno e indeterminato. Sono ‘lavoratori di pubblica utilità’ utilizzati a partire dal 1998, trasferiti al Cannizzaro tra il 2006 e il 2008, che hanno superato la selezione interna riservata al personale in possesso dei requisiti indicati dal Dipartimento regionale del Lavoro. Quattro dipendenti sono stati inquadrati nel profilo di coadiutore amministrativo e tre in quello di ausiliario specializzato, a copertura dei posti previsti in pianta organica.  «In attuazione delle disposizioni della Regione Siciliana e nel rispetto degli equilibri di bilancio – spiega Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’azienda Cannizzaro – siamo riusciti a chiudere un’annosa vicenda di precariato storico, dando maggiori certezze…

Asp Catania: vaccinazioni antinfluenzali per indigenti

È in corso, anche quest’anno, l’attività di vaccinazioni antinfluenzale a favore dei senza fissa dimora e degli indigenti della città etnea, nata dalla collaborazione tra il Comitato di Croce Rossa Italiana di Catania e il Dipartimento di Prevenzione – UOC di Sanità Pubblica, Epidemiologia e Medicina Preventiva dell’Asp di Catania che ha provveduto a fornire i vaccini antinfluenzali «Ringrazio la Croce Rossa di Catania che, oltre a svolgere un’attività meritoria, lancia un importante messaggio di solidarietà e di civiltà rivolto alla tutela delle fasce più deboli della popolazione – afferma il manager dell’Asp di Catania, dott. Maurizio Lanza -. Come istituzione abbiamo voluto confermare la nostra presenza e il nostro impegno per testimoniare, soprattutto in questo difficile periodo, l’attenzione per sinergie virtuose con il volontariato,…

Catania: a giudizio nove medici per la morte della bimba di 11 mesi

Il Gup di Catania, Anna Maria Cristaldi, ha rinviato a giudizio nove medici e chirurghi pediatrici dell’ospedale Garibaldi Nesima per la morte, il 17 luglio del 2017, della piccola Chloe di undici mesi. Per quattro medici e altrettanti chirurghi il reato ipotizzato è di omicidio e lesioni colpose. Al nono imputato, un chirurgo pediatrico, è contestato il falso ideologico commesso da pubblico ufficiale in atti pubblici. Nel procedimento sono state ammesse sei parti civili, tutti familiari della vittima, rappresentate dall’avvocato Giuseppe Incardona del foro di Palermo. L’azienda ospedaliera Garibaldi di Catania è citata come responsabile civile. Chloe era stata ricoverata per una banale invaginazione intestinale il 27 febbraio 2017. L’intervento chirurgico per rimuovere l’occlusione intestinale non è stato eseguito perché sempre rimandato. Per questo, ricostruisce…

Ospedale Gravina di Caltagirone: paziente di 101 anni operata al femore

Una paziente di 101 anni, con frattura scomposta del collo del femore, è stata operata all‘ospedale Gravina di Caltagirone dopo 24 ore dall’accesso al pronto soccorso e dimessa dopo 5 giorni. L’anziana signora, di Mineo, è stata ricoverata nel reparto di Ortopedia la sera di giovedì 10 dicembre e, dopo indagini pre-operatorie e accertamento di negatività del tampone molecolare per Covid-19, l’indomani è stata sottoposta ad intervento chirurgico. Oggi è stata dimessa dall’Unità operativa complessa di Ortopedia e Traumatologia e trasferita in quella di Lungodegenza per proseguire la riabilitazione. La paziente ha superato brillantemente l’intervento. Le sue condizioni sono buone. È autonoma e desiderosa di ritornare alla sua vita quotidiana. Nel primo semestre di quest’anno sono stati eseguiti nell’ospedali del Calatino oltre 180 interventi di riduzione…

1 2 3 21

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.