Privacy Policy
Home / Archivio per “Agrigento”

Archivi

Asp Agrigento, attuazione “Legge Madia”: stabilizzazioni e superamento del precariato

A pochi giorni dalla pubblicazione dei provvedimenti di stabilizzazione del personale contrattista in servizio presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento si compie un ulteriore passo verso la definitiva eliminazione di tutte le “sacche” di precariato all’ASP di Agrigento. Si tratta dell’approvazione dei verbali e delle graduatorie relative all’assunzione del personale della dirigenza medica e veterinaria in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 20 comma 1 del decreto legislativo 75 del 2017, la cosiddetta “legge Madia” che prevede il superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni. Grazie all’intenso lavoro compiuto dall’Area Risorse Umane, l’ASP di Agrigento è riuscita a chiudere un annoso iter che ha messo a bando ben 179 posti della dirigenza (146 medica-veterinaria e 33 di altro profilo) riservati al personale in possesso dei requisiti previsti…

Musumeci e Razza in visita a Lampedusa: hotspot ospita 700 migranti

Il Governatore Musumeci e l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza nel corso della visita che hanno compiuto stamane a Lampedusa, hanno effettuato un sopralluogo anche nell’hotspot dell’isola che dopo gli sbarchi delle ultime ore ospita oltre 700 migranti, sette volte la capienza massima prevista. Il governo regionale ha già inviato tutto il materiale necessario per effettuare i tamponi sugli ospiti della struttura, che sono in quarantena; entro lunedì saranno inviate anche le attrezzature per effettuare tamponi e test sierologici veloci. La Regione ha provveduto così a reperire in tempi rapidi il materiale sanitario, così come avvenuto anche per la nave quarantena Moby Zazà, sostituendosi all’Usmaf, l’Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera che avrebbe dovuto garantire la fornitura dei test. Musumeci e Razza hanno…

Ravanusa e Casteltermini, Savarino a Razza: “Potenziare il servizio 118”

“Un infermiere professionale​ a bordo delle ambulanze,​ anche​ nelle postazioni 118 dei Comuni di Ravanusa e Casteltermini, così da poter effettuare immediatamente i primi soccorsi. Questi Comuni​ sono distanti dai Presidi Ospedalieri, pertanto, poter offrire immediato soccorso in ambulanza vuol dire salvare vite umane”. Questa richiesta è l’oggetto di una nota ufficiale,​ inviata dall’on. Giusi Savarino all’Assessore alla Salute, Ruggero Razza “Sono certa che l’Assessore Razza accoglierà la mia richiesta e che, quindi, a breve, anche Ravanusa e Casteltermini avranno un servizio di ambulanze 118 potenziato ovvero più efficiente. Ravanusa svolge circa 100 interventi mensili,​ anche in favore dei Comuni limitrofi. È necessario che venga potenziato il servizio. L’Assessore Razza ha più volte dimostrato vicinanza e sensibilità alle problematiche del nostro Territorio. Già dal mese…

Ocean Viking, Razza: “Tamponi a 180 migranti, tutti negativi”

Tutti negativi i tamponi dei 180 migranti trasferiti dalla nave Ocean Viking della Ong Sos Mediterranee sulla Moby Zazà per la quarantena a Porto Emepedocle (Agrigento). Lo rende noto l’assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza: “In meno di 36 ore l’Asp di Ragusa ha realizzato i tamponi a 180 migranti, andando a bordo sulla Nave Ocean Viking a largo di Pozzallo, e consegnato i risultati: tutti negativi e tutti a bordo della nave Moby Zaza predisposta per la quarantena”, scrive Razza sulla sua pagina Facebook. “Ecco il protocollo corretto, preteso dal governo della Regione – prosegue -. Tutto sarebbe stato più semplice e più lineare se non fosse stata individuata la sola nave di stanza a Porto Empedocle. Complimenti ai nostri sanitari di Ragusa, ma resta la forte preoccupazione per un flusso che non si…

Detenuto di Agrigento positivo al Covid-19: ricoverato a Caltanissetta

Un detenuto della casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento è risultato positivo al coronavirus. L’uomo è stato trasferito e ricoverato presso l’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta. Si tratta di un uomo originario dell’Ennese che era stato arrestato, la scorsa settimana, nell’ambito dell’operazione antimafia della Dda di Caltanissetta denominata “Ultra“. TERZO CASO DELLA CASA CIRCONDARIALE L’uomo aveva una leggera febbre ed è stato sottoposto, all’interno dell’istituto penitenziario, a tampone rino-faringeo. Il detenuto era in isolamento. Tutti coloro che arrivano al carcere “Petrusa” vengono tenuti in isolamento finché non giungerà l’esito del tampone. Per la casa circondariale di Agrigento si tratta del terzo caso di Coronavirus accertato, il primo di un detenuto. Nei mesi scorsi erano risultati positivi due poliziotti penitenziari, entrambi originari di Raffadali (Agrigento) ed entrambi guariti dopo un periodo…

Porto Empedocle sulla Moby Zazà 169 migranti negativi al tampone Covid-19

L’esito del doppio tampone di controllo anti-Covid è arrivato. Sono 169 i migranti, ospiti della Moby Zazà dove hanno effettuato la sorveglianza sanitaria, che entro la tarda mattinata verranno sbarcati e trasferiti in altre strutture. A ruota, i ponti della nave-quarantena dove queste persone erano sistemate dovranno essere sanificati prima di poter imbarcare i 180 migranti della Ocean Viking. Sulla Moby Zazà, dopo lo sbarco dei 169 migranti e prima dell’imbarco dei 180, resteranno 42 persone di cui 30 contagiati dal Covid sono sul ponte numero 7: la cosiddetta “zona rossa”. Ci eravamo lasciati il 24 giugno quando 28 dei 209 extracomunitari presenti sulla Moby Zazà in rada a Porto Empedocle erano risultati positivi al tampore rino-faringeo. © Riproduzione Riservata

Istituto Maugeri: dal 1 luglio riprende la riabilitazione pediatrica

Dopo il lockdown riprende la riabilitazione pediatrica all’Istituto Maugeri di Sciacca. Dal 1 luglio l’ambulatorio ricomincia a operare. La direzione sanitaria dell’ospedale Papa Giovanni XXIII, ha ricavato idonei locali nell’area dell’ex-mensa dell’ospedale per evitare che i piccoli pazienti entrino nel nosocomio, in passato potenzialmente interessato a casi Covid. “Adesso – spiega il direttore Domenico De Cicco – l’accesso è indipendente e in totale sicurezza”. Per le 140 famiglie che facevano riferimento alla Maugeri, un sospiro di sollievo, dopo la lunga sospensione, particolarmente difficile per bambini che hanno talvolta disturbi dello spettro autistico e che trovano nella terapia di logopedisti, neuropsicomotricisti e fisioterapisti un notevole beneficio. L’organico dell’ambulatorio è costituito da quattro logopediste e quattro neuropsicomotriciste Maugeri, cui si aggiungono una neuropsicomotricista e una fisioterapista fornite…

28 i migranti positivi al Covid sulla Moby Zazà: il commento di Musumeci

Sono 28 i migranti risultati positivi al tampone rino-faringeo effettuato sui 209 extracomunitari presenti sulla Moby Zazà ieri mattina, la nave-quarantena su cui sono stati imbarcati i migranti salvati dalla nave Sea Watch mentre si trovavano in acque internazionali. Adesso in rada a Porto Empedocle ad Agrigento. Appena ieri sera era stato reso noto che uno dei migranti sbarcati dalla Sea Watch, un uomo originario del Camerun, era stato ricoverato al reparto di malattie infettive dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta. Inizialmente era un caso di sospetta tubercolosi, poi invece l’esito del tampone aveva fatto chiarezza sulla positività al Covid-19. Intanto su Facebook arriva il commento del presidente delle Regione Siciliana Nello Musumeci, il quale fa riferimento alle decisioni prese lo scorso 12 aprile sulle direttive in merito agli…

Diatriba CISL Fp e “San Giovanni di Dio”: presunto stravolgimento organizzativo

Presunto “stravolgimento organizzativo” dell’Unità di ginecologia ed ostetricia e maggiori carichi di lavoro per il personale. Il direttore del reparto smentisce le considerazioni espresse dal Sindacato CISL Fp. Il direttore dell’Unità operativa complessa di ginecologia ed ostetricia del presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio” di Agrigento, Maria Rita Falco Abramo, interviene a margine di alcune considerazioni diffuse a mezzo stampa da parte del Sindacato CISL Fp in merito a un presunto aumento dei carichi di lavoro per il personale in servizio presso il reparto e lo “stravolgimento organizzativo” dell’Unità. “La UOC di ginecologia e  ostetricia – afferma la dottoressa Falco Abramo –  anche durante l’emergenza COVID non ha mai ridotto l’attività se non per la programmazione chirurgica elettiva, interrotta dai vari decreti ministeriali e regionali. L’attività…

Asp Agrigento, tumore alla mammella: introdotta la metodica “VABB”

A poche settimane dall’attivazione di nuove strumentazioni in grado di eseguire esami di agobiopsia stereotassica, cioè indagini estremamente precoci che permettono di effettuare prelievi di tessuto in caso di sospetta neoplasia mammaria, continua la sperimentazione di nuove metodiche d’avanguardia presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento. Recentemente, presso il reparto di senologia dell’Unità di radiodiagnostica dell’ospedale di Agrigento, il personale specializzato ASP ha avuto l’opportunità di utilizzare tecniche e strumenti della cosiddetta VABB (Vacuum Assisted Breast Biopsy), la sofisticata metodica che, sfruttando proprio la micro guida stereotassica, incrementa la possibilità di analizzare un ventaglio ancora più ampio di reperti identificando lesioni minime, anche precancerose, o microcalcificazioni. “Si profila la possibilità di colmare molti ‘vuoti diagnostici’ – afferma Angelo Trigona, direttore del Dipartimento di scienze radiologiche ASP…

1 2 3 4

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.