Privacy Policy
Home / Archivio per “Agrigento”

Archivi

Ospedale di Ribera, associazioni donano all’Asp un letto operatorio di ultima generazione| FOTO

Ancora un significativo gesto di generosità da parte di associazioni di cittadini giunge ad incrementare le dotazioni strumentali e tecnologiche dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento. Si tratta della donazione di un moderno tavolo operatorio Opx Mobilis CR 30  formalmente consegnato questo pomeriggio, a Ribera, presso il presidio ospedaliero “Fratelli Parlapiano”. Protagonisti del bel gesto in favore della comunità crispina sono stati i benefattori appartenenti all’Associazione “Trentadue” di Ribera ed al “Comitato anticovid” di Cattolica Eraclea. Costituiti all’indomani della diffusione dell’epidemia da covid-19, i due enti, rappresentati rispettivamente da Enzo Minio con Giuseppe Manzone e da Antonino Patti, non sono nuovi a sostanziosi gesti di altruismo. Già nello scorso mese di aprile avevano provveduto a donare all’ASP di Agrigento un ventilatore polmonare di ultima generazione dotato…

Saturimetri in distribuzione nelle farmacie: le precisazioni di A.Ti.Far. Federfarma Agrigento

In merito alle notizie diffuse su scala nazionale concernenti la distribuzione di saturimetri presso le farmacie, il Presidente di A.Ti.Far. Federfarma Agrigento, il Dott. Pietro Amorelli, precisa quanto segue: “l’iniziativa comunicata riguarda uno studio pilota condotto da Federfarma Nazionale e dalla SIP (Società Italiana Pneumologia). Questo studio pilota coinvolge soltanto 1.200 farmacie selezionate dalla S.I.P. sul territorio nazionale in base a precisi parametri che, in questa fase, non hanno consentito di coinvolgere le farmacie del nostro territorio. La notizia incautamente diffusa si riferisce solo ed esclusivamente alle farmacie inserite nello studio. Se e quando il progetto verrà esteso a tutto il territorio nazionale le farmacie agrigentine saranno ben felici di aderirvi dandone ampia comunicazione ai cittadini nella consapevolezza dell’importanza di tali iniziative”. di Redazione© Riproduzione…

Asp Agrigento, Zappia: “Già a lavoro per l’avvio della campagna vaccinale anti Covid “

Sembrava un traguardo lontanissimo ed invece adesso è proprio dietro l’angolo. Il vaccino anticovid-19 non è più un miraggio come molti pensavano e la Sicilia è fra le prime regioni italiane ad aver già attivato uno speciale protocollo di “pre-registrazione” che interesserà, in prima battuta, il personale sanitario e socio-sanitario permettendo di snellire al massimo le procedure di vaccinazione. La buona novella arriva direttamente dalle parole dell’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, che con un nota destinata alle aziende sanitarie dell’isola indica già le fasi propedeutiche alla somministrazione dell’anticovid illustrando le procedure di “pre-registrazione”. Nel dettaglio, gli aventi diritto potranno accedere al portale www.siciliacoronavirus.it ed entrare nella sezione “Vaccino Covid-19” per compilare la scheda anagrafica attraverso pochi, semplici passaggi. “L’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento –…

ASP Agrigento e Soroptimist insieme contro la violenza di genere

Anche l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento partecipa alle azioni intraprese dal Soroptimist Club International per contrastare gli abusi e le violenze subite dalle donne. Nella mattina di oggi, mercoledì 25 Novembre, in occasione della giornata internazionale dedicata al contrasto alla violenza di genere, il commissario straordinario ASP, Mario Zappia, ha incontrato la presidente del Club (oltreché dirigente psicologa del consultorio familiare di Agrigento), Olga Milano, rilanciando la gamma delle iniziative congiunte fra i due enti. Già dallo scorso anno, grazie alla sinergia tra l’ASP di Agrigento, il Soroptimist ed i dirigenti scolastici, il tema della prevenzione della violenza sulle donne ha raggiunto capillarmente gli allievi delle scuole medie “Pirandello” e “Garibaldi” proponendo anche progetti formativi di educazione all’affettività ed alla parità. Al termine dell’incontro odierno,…

Coronavirus, Asp Agrigento: tamponi per il personale SEUS

Il personale del Servizio di Emergenza-Urgenza Sanitaria (SEUS) ed i medici del 118 verranno sottoposti ciclicamente ai test per la diagnosi del Covid-19, attraverso tamponi antigenici, grazie alle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA) attive presso ciascun Distretto sanitario di base della provincia. E’ quanto disposto dal commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento, Mario Zappia, con una nota indirizzata ai direttori di ciascun Distretto nella quale vengono invitati ad attivare ogni iniziativa per rendere immediatamente operativo il provvedimento. “La creazione di un percorso dedicato per l’esecuzione dei tamponi presso le USCA distrettuali riservato al personale SEUS ed ai medici del 118 – afferma il commissario Zappia – nasce dall’intenzione di dare risposte certe alle segnalazioni fatte dal ‘Movimento Unito Dipendenti 118’ ma soprattutto dalla…

Bimbi nati prematuri, un’iniziativa dell’UTIN di Agrigento

E’ ideato ed organizzato come una grande festa virtuale il modo di celebrare al meglio la “giornata mondiale della prematurità” presso il reparto di terapia intensiva neonatale del presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Nella giornata di oggi, martedì 17 novembre, data tradizionalmente eletta per concentrare l’attenzione collettiva sulle diverse dinamiche connesse ai parti pretermine, l’UTIN di Agrigento, diretta dal dottor Adriano Azzali, ha voluto coinvolgere ben quaranta famiglie di bambini nati prematuramente attraverso un abbraccio ideale che, ai tempi dell’epidemia da covid-19, non poteva che svolgersi “da lontano”, cioè attraverso un incontro telematico in videoconferenza. La scelta non sminuisce l’intensità del significato dell’iniziativa in programma nel pomeriggio, quello di esultare per la semplice ma fondamentale e mai scontata gioia della sopravvivenza alla nascita avvenuta prima…

Lampedusa, parto sull’elicottero del 118: mamma e figlio stanno bene

Un parto d’urgenza e un volo sull’elicottero del 118 per raggiungere nel più breve tempo possibile l’ospedale di Agrigento, ma la donna partorisce sul veivolo. Una migrante incinta approdata a Lampedusa, ha partorito a bordo di un elicottero del 118 mentre i sanitari la stavano trasferendo presso la struttura sanitaria “San giovanni di Dio”. La donna è stata assistita dai medici e dal personale del sistema sanitario regionale. Una storia che ha dell’incredibile e che ha visto l’impegno dei soccorritori. Adesso la neomamma e il piccolo, sono ricoverati nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento e stanno bene. Al parto hanno preso parte l’anestesista del 118 Angela Ferruzza e l’infermiere coordinatore Gaetano Di Fresco. di Fabiola Pepe© Riproduzione Riservata

In arrivo il Covid Hospital di Ribera all’ospedale “Fratelli Parlapiano”

Si lavora alacremente e a ritmi intensi all’ospedale “Fratelli Parlapiano” di Ribera per l’attivazione di sessanta posti letto destinati a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19 (dieci posti di terapia intensiva, dieci di sub-intensiva e quaranta di degenza ordinaria). Si tratta di interventi avviati dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento nell’ambito dell’emergenza Coronavirus in Sicilia per i quali ieri mattina, nel corso di un sopralluogo a cui hanno preso parte il commissario straordinario ASP, Mario Zappia, ed il responsabile dell’”Ufficio speciale per il commissario delegato del piano nazionale”, Tuccio D’Urso, è stato verificato l’avanzamento dei lavori. Nel corso della sua visita l’ingegnere D’Urso ha reso noto che il presidio ospedaliero sarà dotato delle attrezzature acquistate dall’Ufficio speciale, dotazioni essenziali che contribuiranno a fare del “Fratelli Parlapiano” il…

Covid-Hospital di Ribera: accelerano i lavori anche per l’attivazione di “malattie infettive”

Un vero e proprio focus sul presidio ospedaliero di Ribera per verificare lo stato dell’arte dei lavori necessari a fare del “Fratelli Parlapiano” il Covid-Hospital di riferimento nel territorio provinciale ed accelerare l’iter tecnico-amministrativo che porterà, a breve, all’attivazione di sessanta posti letto destinati a fronteggiare l’emergenza epidemiologica (dieci posti di terapia intensiva, dieci di sub-intensiva e quaranta di degenza ordinaria) ampliando la ricettività dei nosocomi agrigentini. Va letto in questi termini il sopralluogo compiuto nella giornata di ieri a Ribera dal commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento, Mario Zappia, insieme al direttore sanitario di presidio, Salvatore Cascio, e, per la Fondazione Maugeri, a Giuseppe La Ganga Senzio e Domenico De Cicco. Proprio le ipotesi di mantenimento dell’Unità di riabilitazione neuromotoria della Maugeri all’interno…

Cellule staminali da Sciacca per un bambino ungherese: potrà guarire dalla leucemia

Un bambino ungherese di soli due anni avrà la possibilità di guarire dalla leucemia grazie alle cellule staminali provenienti dalla Banca del cordone ombelicale di Sciacca (Ag). E’ un ponte ideale, progettato con l’ingegno della scienza medica ma costruito con i mattoni della generosità, quello che a giorni collegherà Sciacca a Budapest permettendo di salvare la vita ad un bambino ungherese. Dalla banca del cordone ombelicale dell’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca (Ag) è in partenza un carico di cellule staminali provenienti da sangue cordonale che permetterà al piccolo di guarire dalla leucemia. La sacca, donata da una mamma siciliana, raccolta e crioconservata a Sciacca, è stata resa disponibile dall’Asp di Agrigento e grazie alla stretta collaborazione con il Centro nazionale trapianti, il Centro nazionale…

1 2 3 5

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.