Privacy Policy
Home / News / Sclerosi multipla: arriva il nuovo farmaco Ozanimod

Sclerosi multipla: arriva il nuovo farmaco Ozanimod

Arriva in Italia ozanimod, un nuovo farmaco orale per il trattamento della sclerosi multipla. Questo, il cui nome commerciale è Zeposia, è stato approvato dall’EMA e dall’AIFA con la Gazzetta Ufficiale n.213 del 6 settembre 2021. L’agenzia Italiana del Farmaco ne ha inoltre approvato la rimborsabilità affinché sia più facilmente accessibile a chiunque ne abbia diritto, ovvero per chi soffre di forme recidivanti-remittenti di sclerosi multipla in fase attiva.

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune cronica demielinizzante, che colpisce il sistema nervoso centrale. Può manifestarsi con una vastissima gamma di sintomi neurologici e può progredire fino alla disabilità fisica e cognitiva e può assumere varie forme, tra cui quelle recidivanti e quelle progressive. Questa malattia ha una prevalenza che varia tra i 2 e 150 casi per 100.000 individui. La prognosi è difficile da prevedere e dipende da molti fattori, mentre la speranza di vita è di circa da 5 a 10 anni inferiore a quella della popolazione sana.

telegram

Il nuovo farmaco Ozanimod agisce modulando la risposta immunitaria ed interagisce con i ricettori della Sfingosina 1-Fosfato e soprattutto con gli isotipi 1 e 5, maggiormente coinvolti nella risposta immunitaria e nella riparazione del danno alla mielina.

Il farmaco, che andrebbe somministrato per via orale una sola volta al giorno, ha dimostrato, negli studi clinici registrativi, di ridurre la perdita di volume della sostanza grigia sia corticale che talamica, nonché di ridurre il numero di nuove lesioni attive alla risonanza magnetica.

di Redazione
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.