Privacy Policy
Home / Dalla politica / Poliambulatorio in Qatar con medici siciliani, una delegazione a Palermo

Poliambulatorio in Qatar con medici siciliani, una delegazione a Palermo

Arriverà sabato a Palermo una delegazione del Qatar, guidata dall’uomo d’affari Mohammed Ali al Mahmoud. La presenza è dovuta all’ufficializzazione dell’imminente apertura di un Poliambulatorio in Qatar, il cui staff socio-sanitario è composto da siciliani (palermitani e catanesi).

Il Poliambulatorio italian medical center ha come obiettivo di offrire ai cittadini di Doha la massima qualità possibile nelle prestazioni sanitarie, la tempestività dell’erogazione del servizio, la cortesia del personale, le apparecchiature elettromedicali di ultima generazione e soprattutto l’alta professionalità dei medici specialisti.

Lo staff medico che ha aderito all’iniziativa è stato selezionato tra e eccellenze siciliane nelle varie discipline; la stessa organizzazione societaria, alla base dell’attività imprenditoriale, è composta da soggetti qatarini e siciliani.

L’idea nasce circa un anno fa dall’imprenditore qatarino Mohammed Ali Al-Mahmoud e supportata per tutte le relazioni internazionali dalla SP Service di Salvo Privitera, che da anni lavora con alta professionalità sul territorio medio orientale su progetti di alto profilo, trova un partner imprenditore in Massimo D’Alessandro che aderisce all’iniziativa, e successivamente in un ulteriore partner, l’imprenditrice Francesca Damiani. Il progetto viene affidato all’architetto Luciano Nuccio che dopo un’analisi sul territorio qatarino per l’individuazione di quelle che sono le competenze di cui c’è maggiore necessità traccia insieme al gruppo imprenditoriale formatosi un percorso progettuale definito in più fasi.

Inizialmente la creazione di un primo centro operativo limitato ad attività mediche che non prevedono interventi chirurgici ne degenze, in modo da avere una operatività a breve sul territorio e verificare la qualità dei risultati in conformità allo scopo dell’iniziativa.

A media scadenza, si sta già lavorando per una crescita del progetto finalizzata alla costruzione di poliambulatorio, che sulla scorta delle esperienze acquisite, sia strutturato per coprire altre specialità mediche anche interventi chirurgici.

Si spera a breve di potere comunicare la certezza di questo successivo obiettivo. La crescita professionale e organizzativa è finalizzata al soddisfacimento del bisogno di salute del paziente.  Per questo, entrando nel centro, oltre alla competenza degli Specialisti tutti italiani e all’adeguatezza dei mezzi diagnostici, il paziente potrà riconoscere anche la cortesia e la disponibilità dei collaboratori nell’accoglienza e nella altissima qualità nella degenza.

Oggi la fase uno é avviata ha trovato approvazione negli organi qatarini che sovrintendono alla sanità e ampio supporto finanziario.

La delegazione sarà ricevuta dal Sindaco Leoluca Orlando.

© Riproduzione Riservata

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.