Privacy Policy
Home / Cronaca / Nuovo ospedale di Siracusa, la procedura come quella del ponte Morandi

Nuovo ospedale di Siracusa, la procedura come quella del ponte Morandi

Il nuovo ospedale di Siracusa sarà realizzato entro due anni attraverso l’intervento di un commissario straordinario nominato dal governo nazionale che seguirà procedure snelle e veloci come quelle adottate per la ricostruzione del ponte di Genova“. Ad annunciarlo è stata la parlamentare Stefania Prestigiacomo che ha presentato un emendamento al “decreto liquidità” approvato ieri in commissione alla Camera.

La situazione venutasi a creare a Siracusa con l’epidemia Covid ha messo ulteriormente e drammaticamente in luce le note e antiche carenze dell’ospedale Umberto I – spiega Stefania Prestigiacomo -. Da qui la proposta di agire per Siracusa con lo stesso metodo adottato per il ponte Morandi. Il commissario, il cui incarico sarà a titolo gratuito, sarà nominato dal Presidente del Consiglio d’intesa con il Presidente della Regione e resterà in carica un anno prorogabile solo per un altro anno. Il commissario dovrà condurre in porto la progettazione e realizzazione del nuovo complesso ospedaliero da completarsi al massimo entro due anni“.

La deputata nazionale di Forza Italia si è detta soddisfatta “per aver ottenuto una accelerazione decisiva per la sanità siracusana, tanto segnata negli ultimi mesi dalle vicende dell’epidemia. Adesso l’esecutivo nazionale può e deve agire e in tempi brevi, come accaduto per Genova, e dare a Siracusa una struttura essenziale“.

© Riproduzione Riservata

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.