Privacy Policy
Home / Prevenzione / L’alimentazione pilastro della salute orale e sistemica. Sanitàinsicilia.it intervista la professoressa Campisi | Video

L’alimentazione pilastro della salute orale e sistemica. Sanitàinsicilia.it intervista la professoressa Campisi | Video

Guarda in alto la video intervista

Sanitàinsicilia.it ha intervistato la Professoressa Giuseppina Campisi, Direttore del dipartimento Dichirons (Discipline Chirurgiche, Oncologiche e Stomatologiche – UniPa), Policlinico di Palermo, al centro dell’intervista l’importanza dell’alimentazione e di come questa può influenzare lo stato di salute della persona – “In ambito medico non si può non attribuire importanza al ruolo svolto dagli alimenti – afferma la professoressa Campisi – che non sono solo fonte di nutrienti ed energia, ma contengono molecole in grado di influenzare l’espressione genica, il funzionamento di enzimi e proteine e, nel tempo, possono incidere notevolmente sul nostro stato di salute o di malattia. Salute sistemica e salute orale unite in un’unica direzione, cioè quella di fare di un singolo soggetto, un essere sano” aggiunge la Campisi.

Secondo l’OMS, infatti, 1/3 delle malattie cardiovascolari e dei tumori potrebbero essere evitati grazie ad una sana ed equilibrata alimentazione, infatti, quest’ultima è uno dei pilastri su cui si basano la salute, la longevità e la qualità della vita, durante l’età evolutiva apprendiamo un comportamento alimentare che ci plasma, ci definisce e farà di noi l’individuo adulto.

telegram

Con la professoressa abbiamo affrontato aspetti legati all’importanza dell’igiene orale e di come questa, se fatta in modo corretto, ad esempio può contribuire positivamente su persone diabetiche, o con problematiche cardiovascolari.

A questo proposito l’assessorato regionale alla saluteHa messo in campo tanti progetti e protocolli in questi ultimi 10 anni – afferma la professoressa Campisi – come per la prevenzione dell’osteonecrosi delle ossa mascellari in pazienti oncologici che fanno uso di farmaci particolari per loro indispensabili, e per loro nel 2007 l’assessorato ha concesso il patrocinio ad un centro che ha sede nel Policlinico universitario di Palermo, e da qui tanti altri progetti come il gruppo oncologico “Testa e collo” e fiore all’occhiello è il finanziamento, attraverso il Piano finanziario nazionale, di una piattaforma di Telemedicina odontostomatologica che ci permette di visitare a distanza, attraverso il medico oncologo, i pazienti che non sono in grado di viaggiare, attuato già negli ospedali di Trapani, Agrigento e Palermo a Villa Sofia-Cervello. Oggi stiamo cercando di estendere questa pratica per aiutare il paziente fragile e far risparmiare tempo ed energia ai familiari che li assistono. Queste pratiche hanno avvicinato molto la prestazione odontoiatrica al cittadino“.

La cosa più bella – conclude la professoressa – è che il Policlinico ha saputo dare una risposta al cittadino in termini di accesso, infatti, da più di due anni il giovedì abbiamo il cosiddetto ‘Open day’, giornata in cui riceviamo tutti i pazienti oncologici con il codice 048 e i pazienti con codice di esenzione 052 che sono i trapiantati, una risposta concreta al territorio da parte della sanità pubblica“.

 

 

 

 

 

di Veronica Gioè
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.