Privacy Policy
Home / Salute / Itaca, il siciliano Arcoleo nel board della rete per il monitoraggio dell’Angioedema ereditario | video intervista
Il medico lavora all'ospedale Cervello di Palermo

Itaca, il siciliano Arcoleo nel board della rete per il monitoraggio dell’Angioedema ereditario | video intervista di Manlio Melluso

Guarda la video intervista in alto

Un siciliano nel board di Itaca, la rete di medici che ha messo insieme 17 centri di riferimento per l’angioedema e le malattie rare del sistema immunitario in tutto il territorio nazionale. Si tratta del dottor Francesco Arcoleo, responsabile del Centro di riferimento regionale di diagnosi e cura dell’Angioedema e malattie rare del sistema immunitario che si trova all’ospedale Cervello di Palermo.

Itaca lavora sotto l’egida dell’Associazione volontaria per l’angioedema ereditario ed altre forme rare di angioedema. Con il registro si è dato il via alla raccolta di dati epidemiologici, con informazioni sui singoli pazienti e sugli attacchi.

L’angioedema primitivo è una rara malattia genetica che deriva dall’assenza di una proteina del sangue, il C1 inibitore, la cui assenza provoca la formazione di gonfiori, gli edemi appunto, sulla pelle, nelle mucose e negli organi interni. Per questo è stato costituito il registro, che costituisce patrimonio di condivisione per il monitoraggio della patologia, nato per iniziativa del professor Marco Cicardi, Ordinario di Medicina Interna e Direttore del Dipartimento di Area Medica dell’ASST Fatebenefratelli-Sacco di Milano, recentemente scomparso.

 

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.