Privacy Policy
Home / Cronache / Hotspot Pozzallo definito ad alto rischio contagio, il sindaco: “Nulla di nuovo, lo sostengo da mesi”

Hotspot Pozzallo definito ad alto rischio contagio, il sindaco: “Nulla di nuovo, lo sostengo da mesi”

“E’ da parecchi mesi che ripeto con insistenza che il problema non è legato al numero dei migranti ospitati nella struttura ma l’accoglienza di quelli affetti da Covid-19.”

E’ quello che afferma il Sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna dopo la divulgazione dei dati forniti dalla task force regionale, successivamente al sopralluogo del 25 agosto nei locali dell’hotspot.

“Ormai è nota a tutti la mia opinione sull’argomento: la linea guida non può che essere quella di fare i tamponi sulle navi prima dello sbarco e poi destinare all’hotspot i negativi, mentre quelli che risultano affetti da coronavirus debbono essere ospedalizzati o trasferiti in strutture idonee alla loro accoglienza.- continua il primo cittadino- Prendiamo atto delle conclusioni della task force, forse non c’era nemmeno la necessità di scomodare una Commissione per stabilire tutto questo, si sarebbe potuto fare già da tempo ed il problema non si sarebbe neppure posto.- conclude- Finalmente si comincia a vedere qualcosa, anche se in ritardo. Sarebbe doppiamente utile, sia dal punto di vista istituzionale che da quello propositivo, che la commissione si interfacciasse anche con il Sindaco, la massima autorità sanitaria della città, per uno scambio di proposte che contribuirebbe certamente alla risoluzione dei problemi”.

di Redazione
© Riproduzione Riservata

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.