Privacy Policy
Home / Salute in pillole / Giornata dei Camici Bianchi e campagna vaccinale, Razza: “È stato bello essere presente”| VIDEO

Giornata dei Camici Bianchi e campagna vaccinale, Razza: “È stato bello essere presente”| VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Ad un anno dal primo caso Covid, il 20 febbraio, si celebra la Giornata nazionale dei Camici Bianchi. Questa nasce con l’obiettivo di onorare il lavoro, l’impegno, la professionalità e, soprattutto, il sacrificio dei medici che hanno perso la vita a causa della pandemia: 326 i medici che si sono sacrificati per i propri concittadini.

telegram

“Ad un anno dall’inizio della più grande emergenza sanitaria dell’epoca recente, abbiamo il dovere di onorare coloro che per garantire la salute di molti hanno sacrificato la propria vita. Grazie a tutto il personale sanitario”, così l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza esordisce in merito al grande sacrificio, non solo dei medici e del personale sanitario, ma anche delle famiglie a cui è venuto a mancare un familiare.

Sul web viene anche lanciato l’hashtag #pernondimenticaremai, dedicato a tutto il personale sanitario che in questa pandemia ha messo a repentaglio la propria vita per salvarci.

Il 20 febbraio però è stata anche la giornata di avvio alla campagna vaccinale per gli ultraottantenni. Sono in tutto 6 i centri dell’Asp di Palermo che hanno cominciato le vaccinazioni anticovid.

È stato molto bello per me essere presente all’avvio delle vaccinazioni – sottolinea Razza – Il più anziano fino ad ora ha 100 anni ed è stato vaccinato a Vittoria, ho visto le immagini ed era molto contento. La partenza della vaccinazione però richiama anche un dovere: sperare di ricevere il prima possibile un numero ancora più ampio di vaccini per rispondere alle esigenze di tutti i cittadini“.

di Paola Chirico
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.