Privacy Policy
Home / News / Covid-19, lotto Johnson & Johnson “non conforme”: bloccate 15milioni di dosi

Covid-19, lotto Johnson & Johnson “non conforme”: bloccate 15milioni di dosi

Il processo di controllo della qualità “ha identificato un lotto di principio attivo non conforme agli standard di qualità presso Emergent Biosolutions in Usa. Questo lotto non è mai passato alle fasi di infialatura e finitura del nostro processo di produzione. Questo è un esempio del rigoroso controllo di qualità applicato ad ogni lotto di principio attivo”. Lo comunica Johnson & Johnson dopo il blocco di un lotto di vaccino anti-Covid presso la Emergent.

Il problema “è stato identificato e affrontato con Emergent e condiviso con la FDA degli Stati Uniti. Qualità e sicurezza continuano ad essere la nostra massima priorità”.

telegram

Dal gennaio del 2020, sottolinea l’azienda, Johnson & Johnson “sta lavorando direttamente con i governi, le autorità sanitarie e altre aziende per contribuire a porre fine alla pandemia globale. Continuiamo a prevedere di consegnare oltre un miliardo di dosi del nostro vaccino contro il COVID-19 entro la fine del 2021. Come per la produzione di qualsiasi farmaco o vaccino biologico complesso – precisa J&J – l’avvio di un nuovo processo include test e controlli di qualità per garantire che la produzione sia validata e che il prodotto finale soddisfi i nostri elevati standard di qualità. Questo approccio include la presenza di specialisti dedicati nelle aziende che fanno parte della nostra rete di produzione globale per sostenere la sicurezza e la qualità”.

Questo processo di controllo della qualità, rileva l’azienda, “ha identificato un lotto di principio attivo non conforme agli standard di qualità presso Emergent Biosolution”.

Il lotto bloccato riguarderebbe fino a 15 milioni di dosi.

di Redazione
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.