Privacy Policy

Ospedali

La cerimonia il 7 febbraio

Ragusa, il piazzale antistante l’ospedale Giovanni Paolo II intitolato a Rita Levi Montalcini

Venerdì 7 febbraio alle ore 12 il piazzale antistante l’ospedale Giovanni Paolo II” di Enna sarà intitolato alla scienziata, Premio Nobel per la Medicina, Senatrice della Repubblica: Rita Levi Montalcini. Una proposta avanzata dalla presidente della FIDAPA – Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari –  Sezione di Ragusa, professoressa Anna Di Cesare, che fa parte di un “Progetto Toponomastica” che ha come scopo quello di selezionare luoghi simboli della città di Ragusa per dedicarli a Personalità femminili che si sono distinte per il loro impegno professionale nella difesa dei valori civili e morali nella società moderna e della donna in particolare. La professoressa Montalcini è stata  Socia onoraria della Fidapa. Un omaggio a una donna esemplare, che ha segnato la storia del nostro Paese sul piano scientifico, politico…

Una paziente dell'entroterra siciliano

Palermo, asportato tumore di 12 chili a una donna alla Maddalena

prevenzione tumori

L’asportazione di un tumore di 12 kg, un’operazione con un alto rischio per la paziente, che ne era pienamente consapevole, è stata portata a termine dall’equipe dell’unità operativa di chirurgia oncologica della clinica “La Maddalena” a Palermo. La donna di 60 anni, dell’entroterra siciliano, era stata visitata da tre centri in tutta Italia che però avevano considerato molto rischiosa l’operazione per un sarcoma addominale. Adele (nome di fantasia), soffriva da due anni quando è stata visitata dal dottor Pietro Mezzatesta che dopo aver informato la famiglia dei rischi ha dato l’ok all’operazione. Alla donna è stata rimossa una massa enorme che occupava l’addome comprimendo gli organi: prima dell’operazione sembrava fosse incinta. L’asportazione è stata condotta lo scorso novembre da medici e infermieri che hanno lavorato…

Il servizio è dotato di 15 posti letto

Ospedale San Marco, inaugurato il Servizio psichiatrico di diagnosi e cura dell’Asp di Catania

Inaugurato il nuovo Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC), dell’Asp di Catania, allocato presso l’Ospedale “San Marco”, Padiglione B-B1 Piano 3. Presenti Giampiero Bonaccorsi, direttore generale del Policlinico di Catania, Maurizio Lanza, direttore generale dell’Asp di Catania, Giuseppe Lombardo, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Catania, Antonino Rapisarda, direttore sanitario dell’Asp di Catania, Antonio Lazzara, direttore sanitario del Policlinico di Catania, Anna Rita Mattaliano, direttore medico dell’Ospedale “San Marco”; Carmelo Florio, direttore del DSM dell’Asp di Catania, e Carmela Saraceno, responsabile SPDC. All’inaugurazione ha partecipato anche l’attore Gino Astorina. “Questo servizio dell’Asp. che oggi abbiamo ufficialmente inaugurato – ha detto Bonaccorsi – ci permette di rendere ancora più ampia la nostra offerta sanitaria alla città, ma soprattutto agli abitanti di questo quartiere ed è la testimonianza…

Approvata la delibera dalla dirigenza

Ospedale di Sciacca, al via l’iter di gara per il nuovo pronto soccorso e la camera calda

Significative migliorie in vista, nel breve e medio termine, per il presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II” di Sciacca. Con un recente provvedimento deliberativo la Direzione strategica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento ha approvato amministrativamente il progetto per la realizzazione della camera calda e per l’intera rimodulazione del pronto soccorso del nosocomio. Il “via libera” consente di avviare le procedure di gara per un importo omnicomprensivo che supera il milione e trecentosettantamila euro. Un corposo investimento, mirato ad incrementare l’efficienza e la salubrità degli ambienti di concerto con alcune prescrizioni rese tempo addietro dal NAS dei Carabinieri, che prevede la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica per la camera calda, la redistribuzione degli attuali ambienti del pronto soccorso oltre che il complessivo ammodernamento strutturale ed…

Acquistata tramite CONSIP

Potenziamento delle attività ospedaliere, nuova dotazione per il ‘San Vito e Santo Spirito’ di Alcamo

L’ospedale “San Vito e Santo Spirito” di Alcamo si rafforza grazie ad una nuova e modernissima apparecchiatura per l’esecuzione delle Tac. L’apparecchiatura di ultima generazione, una Siemens Healthcare, modello Somatom a 64 slices, acquistata tramite la centrale di acquisti del Ministero del Bilancio CONSIP, consentirà un’ altissima qualità dell’immagine diagnostica che permette di visualizzare i dettagli anatomici più piccoli e la possibilità di eseguire esami specialistici in tempi brevi contenendo al massimo la dose di radiazioni erogata al paziente. “La nuova dotazione tecnologica  va a potenziare l’attività ospedaliera, consentendo di effettuare nel reparto di Radiologia del presidio ospedaliero di Alcamo diagnosi e cure sempre più qualificate”, ha detto il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani. Durante i lavori di installazione del macchinario, che richiedono l’adeguamento edile…

Alla Maddalena nuovo ambulatorio di endocrinologia nel dipartimento Oncologico

clinica la maddalena palermo

Potenziato l’ambulatorio di endocrinologia del Dipartimento oncologico “La Maddalena” di Palermo. Azzerate le liste d’attesa per le visite, sia per i pazienti in convenzione col Servizio sanitario nazionale, sia per quelli in regime di solvenza. L’ambulatorio è adesso operativo dal lunedì al venerdì, garantendo tutte le prestazioni della sfera endocrinologica, già erogate dall’ospedale, unico centro della Sicilia occidentale dove i tumori tiroidei vengono trattati, in degenza protetta, con la terapia radiometabolica. Il potenziamento è stato deciso dalla direzione sanitaria del Dipartimento oncologico per venire incontro alle esigenze dei sempre più numerosi pazienti, con liste d’attesa che si protraevano fino a sei mesi. Le prestazioni sanitarie dell’ambulatorio sono sia per i pazienti oncologici, sia per chi soffre di altre patologie endocrine e di alterazioni del metabolismo. Le attività…

Inaugurato a marzo

Ospedale San Marco presidio della sanità nel quartiere Librino | videointervista

Guarda la videointervista in alto L’Ospedale San Marco di Catania nel quartiere è il presidio della sanità regionale in uno dei quartieri più a rischio della città, Librino. Il nosocomio catanese è stato inaugurato a marzo, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella. “Era un ospedale morto – afferma il direttore generale dell’Ospedale Giampiero Bonaccorsi –, non aveva prospettive di nascita. L’appalto era fermo, siamo riusciti in quest’impresa grazie a un’operazione ambiziosa e coraggiosa anche grazie alla Regione siciliana“.

L'appello dei dirigenti medici

Sovraffollamento a Villa Sofia e Cervello: “Troppi codici bianchi e verdi”

villa sofia

Non affollare i Pronto soccorso di Villa Sofia e del Cervello per situazioni che non presentano caratteristiche di emergenza e che possono essere gestite in altre strutture. Questo il messaggio lanciato nel corso della seduta del Comitato aziendale per il sovraffollamento delle aree di emergenza che si è svolta nella sede legale di Villa Sofia Cervello, alla presenza degli operatori dei due pronto soccorso, con in testa il Direttore Aurelio Puleo, con il coordinamento del Direttore Sanitario di Villa Sofia Cervello, Aroldo Rizzo. L’arrivo del picco influenzale, un forte incremento di presenze di soggetti anziani alle prese con problemi respiratori, stanno creando situazioni di grande sovraffollamento, soprattutto perché oltre ai casi di emergenza (codici rossi e gialli), sono sempre stabili, se non in aumento, le…

In tutta la provincia

Attesa al pronto soccorso, 1500 ore di prestazioni aggiuntive a Ragusa

La Direzione Strategica dell’Asp di Ragusa ha deliberato 1500 ore di prestazioni aggiuntive nelle divisioni di emergenze degli ospedali di Ragusa, Modica e Vittoria iblei per far fronte alle lunghe estenuanti attese dei degenti. La scelta si è basata sulla possibilità, prevista dalla normativa contrattuale, di effettuare prestazioni erogate in regime di attività libero professionale, in via eccezionale e temporanea, ad integrazione dell’attività istituzionale, con lo scopo ben preciso di ridurre i tempi di attesa, ricorrendo a prestazioni aggiuntive soprattutto quando c’è carenza di personale e l’impossibilità, anche momentanea, di coprire i posti vacanti. Le prestazioni aggiuntive di 1500 ore sono previste sino al 30 giugno 2020 in attesa del completamento dell’organico medico. “Questa decisione è una risposta all’emergenza da affrontare – dice il direttore generale dell’Asp 7 Angelo Aliquò – che riguarda tutto il territorio nazionale e con questo…

Ecco chi è il medico

Cefalù, al Giglio arriva un nuovo radiologo interventista: è Franco Valenza

Arriva al Giglio di Cefalù, con il nuovo anno, il radiologo interventista Franco Valenza. Oggi la firma del contratto e l’inizio delle attività. “Professionista di elevata caratura – ha detto il presidente del Giglio Giovanni Albano – che si inserisce nel nostro progetto di posizionare la chirurgia di Cefalù verso l’alta complessità.  Valenza – ha aggiunto Albano – supporterà tutte le discipline, presenti nel nostro Istituto, in modo da poter dare ulteriori risposte ai nostri pazienti, soprattutto oncologici, nella massima sicurezza“. Franco Valenza, classe 52, già responsabile della radiologia vascolare ed interventistica degli ospedali riuniti Villa Sofia Cervello di Palermo, ha al suo attivo migliaia di procedure interventistiche che spaziano dalle agobiopsie, termoablazioni, interventistica extravascolare (biliare, urologica, toracica, addominale), interventistica spinale (vertebro-cifoplastiche), e interventistica endovascolare oncologica…

1 2 3 15

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.