Privacy Policy
Home / Strutture pubbliche

Strutture pubbliche

Emergenza Covid

Asp Trapani, attivo il reparto Covid all’ospedale di Mazara del Vallo: ricoverato il primo paziente

Con il ricovero del primo paziente è stato attivato il reparto Covid nell’ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo. Si tratta di un soggetto sessantenne di Petrosino, positivo con diagnosi Covid certa, già in quarantena, le cui condizioni si sono aggravate e oggi presenta una polmonite bilaterale da Covid. Il reparto prevede la possibilità di assistere pazienti Covid nelle varie fasi della malattia. Dispone di 12 posti letto di degenza ordinaria e sub intensiva e 4 posti letto di terapia intensiva. In tempi record è stato trasformato il reparto della ex Pneumologia, da tempo inutilizzato, che disponeva di un impianto di controllo dell’aria, particolarmente utile nei reparti di Terapia Intensiva. Infatti, è possibile creare una “pressione negativa” all’interno delle singole stanze evitando ogni possibilità di…

Alcuni consigli utili

Asp di Ragusa, giornata mondiale dell’Alzheimer: contrastare la malattia con la prevenzione

 Il 21 settembre, ventunesima Giornata mondiale dell’Alzheimer, istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI), riunisce malati, familiari e associazioni di pazienti con Alzheimer in tutto il mondo con iniziative dedicate alla conoscenza e alla diffusione delle informazioni sulla malattia. Al giorno d’oggi le terapie per la Demenza di Alzheimer possono solo in parte mitigare i sintomi, ma purtroppo non hanno alcun impatto sulla progressiva evoluzione della malattia. Il dr. Salvatore Dipasquale, dirigente medico psichiatra,   del “Centro di Psicogeriatria e Riabilitazione Cognitiva” dell’Asp di Ragusa sottolinea che «l’unico vero strumento per contrastare la malattia di Alzheimer rimane la prevenzione.»  Ecco alcuni consigli utili:  Fare esercizio fisico  bastano 10 minuti di esercizio aerobico lieve per incrementare le connessioni neuronali a livello del giro…

Sanità in Sicilia

Asp Palermo, iter per stabilizzare i precari: i posti saranno ricoperti dai contrattisti ex Lsu

 L’Asp di Palermo ha avviato nuovi reclutamenti che porteranno alla firma del contratto a tempo indeterminato di 10 nuovi coadiutori amministrativi, 10 operatori tecnici informatici e 5 operatori tecnici magazzinieri. I posti saranno ricoperti dai contrattisti ex Lsu mediante scorrimento delle graduatorie esistenti, in continuità con l’accordo sottoscritto con i sindacati all’inizio delle operazioni di stabilizzazione avviate dalla direzione aziendale. “Con l’assessorato regionale alla Salute – spiega una nota di Asp Palermo – continuiamo a mantenere alto il livello di attenzione in materia di stabilizzazione del personale ex Lsu, nell’ottica dell’azzeramento del precariato storico che da 25 anni si è perpetrato nell’azienda sanitaria”. Sono, inoltre, in corso di definizione le procedure interne che consentiranno di aumentare da 3 a 14 i posti da assegnare di…

Nuove cariche

Palermo, ospedale Policlinico: nominati i sette dirigenti dei dipartimenti assistenziali integrati

policlinico palermo

Il commissario straordinario dell’azienda ospedaliera policlinico universitario ‘Paolo Giaccone’ di Palermo, Alessandro Caltagirone, d’intesa con il rettore Fabrizio Micari, nei giorni scorsi, ha nominato i sette dirigenti dei dipartimenti assistenziali integrati. Si tratta dei professori Antonio Pinto (per il dipartimento medico), Gaspare Gulotta (chirurgico), Francesco Dieli (diagnostica di laboratorio), Francesco Vitale (oncologia e sanità pubblica), Antonino Giarratano (emergenza-urgenza), Massimo Midiri (radiologia diagnostica, interventistica e stroke), Giulia Letizia Mauro (riabilitazione, fragilità e continuità assistenziale). “In settimana – dice il commissario straordinario Caltagirone – faremo un’analisi dei dirigenti delle unità operative complesse coperti per eventuali conferme e di quelli vacanti per effettuare i bandi a copertura e poi via via completeremo l’intero assetto piramidale relativo all’assetto organizzativo. Il Policlinico di Palermo deve sempre più diventare un ospedale…

Qualità dei servizi erogati

Sanità Pubblica, il laboratorio Asp Siracusa ottiene accreditamento norme Ue

Il laboratorio di Sanità Pubblica dell’Asp di Siracusa ha conseguito l’accreditamento ai sensi della nuova norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 del 2018. Il Laboratorio di Sanità Pubblica, accreditato come laboratorio di prova dal 2011, rappresenta la struttura tecnico-scientifica laboratoristica di riferimento del dipartimento di prevenzione e ad esso compete l’esecuzione delle analisi del controllo ufficiale sugli alimenti e sulle acque destinate al consumo umano. Il certificato di accreditamento ai sensi della nuova norma, rilasciato da Accredia, cioè dell’Ente Italiano di Accreditamento, rappresenta il riconoscimento del livello di qualità del lavoro svolto e delle competenze tecniche del personale del Laboratorio, nonché una garanzia della ripetibilità e riproducibilità delle prove effettuate e in definitiva dell’affidabilità dei risultati ottenuti, esigenza oggi più che mai sentita dai cittadini…

Martedì l'udienza preliminare davanti al gip di Roma

Morì a soli 2 anni per un Pace maker al contrario: nel 2016 operato anche a Taormina, 8 medici imputati

medici

E’ fissata per martedì, davanti al gip di Roma, l’udienza preliminare del procedimento che vede imputati 8 medici dell’ospedale Bambino Gesù della capitale, accusati di omicidio colposo per la morte di un bimbo di due anni a cui sarebbe stato impiantato un pacemaker al contrario. Della vicenda scrive oggi il quotidiano la Repubblica. Il piccolo, nato con una patologia cardiaca, viene sottoposto nel 2016 ad una operazione in Sicilia, a Taormina, presso il centro cardiologico pediatrico Mediterraneo dell’ospedale Bambino Gesù. Secondo l’accusa i tre medici che lo operano gli impiantano il pacemaker al contrario, rivolto verso il basso. Un errore che gli provoca una sorta di cappio all’arteria che, nella crescita, causa una insufficienza cardiocircolatoria. Nel 2018 il bimbo arriva a Roma, sempre al Bambino…

Sanità in Sicilia

Policlinico di Palermo, estrazioni mininvasive dei pace maker: unico centro in Sicilia

Si stima che annualmente in Sicilia circa 150-200 pace maker e relativi elettro-cateteri intravascolari debbano essere rimossi per un loro malfunzionamento o infezione. Tali procedure sono particolarmente complesse e vengono eseguite in pochi centri in Italia, determinando frequentemente la necessità per i pazienti di rivolgersi a strutture del nord Italia. Da gennaio del 2020 è stato avviato un programma di estrazioni mininvasive, laser guidate, presso l’unità operativa di cardiochirurgia del Policlinico di Palermo, diretta da Vincenzo Argano, che ha consentito di effettuare con successo circa 40 procedure senza la necessità di intervenire chirurgicamente. Il Centro del Policlinico è l’unico in Sicilia accreditato con la “Cardiovascular Laser Society” per l’estrazione di elettro-cateteri con tecniche di micro-cardiochirurgia che prevedono l’utilizzo di tecnologia laser ad eccimeri. Il servizio…

Dopo la protesta degli eoliani

Ospedale di Lipari: in arrivo i primi 6 medici dal “Papardo” di Messina

All’ospedale a Lipari sono in arrivo i primi sei medici dal “Papardo” di Messina grazie alla convenzione sottoscritta dal direttore generale dell’Asp Paolo La Paglia e il Dg Mario Paino. I sanitari saranno impiegati al pronto soccorso e nel reparto di medicina. La novità è scaturita dopo la visita dell’assessore regionale della salute Ruggero Razza a seguito della morte della giovane Lorenza Famularo e la protesta degli eoliani che bloccarono porto e con presidio all’ospedale durato due settimane. Il “Papardo” garantisce già i cardiologi anche se solo di giorno. © Riproduzione Riservata

Strutture ospedaliere e avanguardie

Villa Sofia Cervello: Meccatronica Sicilia presenta la nuova sanificazione hi-tech | IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Si è tenuta oggi la presentazione di un robot hi-tech per la sanificazione degli ambienti ospedalieri, presso la struttura ospedaliera Villa Sofia-Cervello. Presentato da Meccatronica Sicilia, il nuovo sistema ad alta tecnologia riesce a sanificare in 20 minuti qualsiasi ambiente contro virus e agenti patogeni. “Per noi è un’occasione importante oggi, di avvalerci della presentazione da parte di un’importante società come Meccatronica- afferma Walter Messina, Direttore Generale dell’ azienda Ospedaliera Villa Sofia- Cervello – per valutare un sistema di disinfezione avanzata con le tecnologie di UVC e Ozono 3”. Pubblico e privato collaborano a favore della sanità, un punto a favore contro il Coronavirus che ad oggi vede gli ospedali in prima linea, così come dice Alessandrò Aricò, capogruppo Ars Diventerà…

Nuove strumentazioni

Ragusa, ospedale Giovanni Paolo II: nuovo impianto di neurostimolazione contro il dolore cronico

Il servizio di Anestesia rianimazione e terapia antalgica del Giovanni Paolo II di Ragusa, diretto da Luigi Rabito, si è specializzato nella lotta contro il dolore cronico. Solo qualche giorno fa, infatti, un paziente di Catania, e’ stato sottoposto a un impianto di neurostimolazione del midollo spinale. Si tratta di una pratica collaudata ormai da diversi anni all’Asp di Ragusa. Questa volta ci si e’ avvalsi di un sistema innovativo, impiantato per la prima volta a luglio a Parma e a Roma, che permette di rimuovere su misura il dolore persistente da fallimento della chirurgia vertebrale. Il paziente, affetto da anni da dolore vertebrale intrattabile, ha ringraziato l’équipe di medici che lo ha operato. Il sistema, potendo combinare tutte le modalità di stimolazione a oggi disponibili,…

1 2 3 42

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.