Privacy Policy
Home / Società

Società

la ricerca

Nel mondo è boom di gemelli: il più alto tasso di nascite nella storia, ecco perché

Un neonato ogni 42 è un gemello. Sono oltre 1,6 milioni all’anno i parti gemellari: un boom negli ultimi quarant’anni. L’aumento spropositato di parti gemellari è dovuto alle nuove tecniche di riproduzione medicalmente assistita oltre che per l’età sempre più avanzata delle madri. Lo certificano i numeri raccolti su oltre un centinaio di Paesi dagli esperti che lavorano presso l’Università di Oxford, l’Istituto francese di studi demografici (INED) e l’università olandese di Radboud. I risultati sono pubblicati sulla rivista Human Reproduction. Coprendo il 99% della popolazione mondiale, i ricercatori hanno preso in esame le nascite registrate nel periodo che va dal 2010 al 2015 in 165 Paesi. Le hanno poi messe a confronto con quelle registrate in 112 di questi Paesi nel periodo dal 1980…

la Sindrome da Disconessione

È la giornata del ‘No Phone day’: la Nomofobia è una dipendenza vera e propria

La giornata dedicata alla Nomofobia quest’anno si celebra il due marzo e registra l’interesse crescente dell’opinione pubblica. La nomofobia, “no – mobil- phone- phobia” , chiamata anche Sindrome da Disconessione, è descritta come una forma di dipendenza tecnologica ed: “Esprime la paura di rimanere sconnessi dal contatto di rete di telefonia mobile. Tra i rischi di chi soffre di nomofobia c’è quello di innescare un meccanismo di dipendenza patologica nella quale non si riesce più a fare a meno di una connessione internet e di un cellulare. La paura di essere disconnessi può portare ad esperire vissuti di ansia e depressione e anche la sola idea di essere senza smartphone genera malessere, irrequietezza ed aggressività“, avverte l’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche. L’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna, attraverso il team…

assorbenti come beni di prima necessità

Coop, stop tampon tax: arriva la petizione ‘Onda Rosa’ per dire basta all’IVA sugli assorbenti

Mentre gli effetti della pandemia si combinano all’ormai sedimentato gender gap nel disegnare un quadro di particolare difficoltà per le donne italiane, Coop Alleanza 3.0 sceglie la ricorrenza dell’8 marzo per lanciare una campagna fatta di azione e impegno concreti.  Con un approccio pragmatico rispetto ad una questione che richiede interventi complessi e un rinnovamento culturale profondo, la Cooperativa nei suoi punti vendita la campagna di Coop Italia “Close the Gap-riduciamo le differenze”. Attraverso progetti e cantieri di lavoro, la campagna coinvolge i fornitori di prodotto a marchio, i soci e i consumatori in uno sforzo collettivo indirizzato verso obiettivi tangibili. A partire dall’impegno per tagliare l’Iva sugli assorbenti femminili. Le iniziative della campagna Close the Gap in Sicilia  Attraverso un’edizione speciale degli assorbenti della linea Vivi Verde, Coop Alleanza 3.0 rilancia la petizione “Stop Tampon Tax! Il ciclo non è un lusso” presente sulla piattaforma Change.org e promossa dall’associazione Onde…

turismo del vaccino

“Vaccine Tourisme”: i pacchetti turistici milionari con vaccino compreso

I “furbetti” dei vaccini continuano ad insinuarsi nei meandri dell’illegalità. Stavolta si parla di ricchi milionari che, a detta del Los Angeles Times: “Riceviamo centinaia di telefonate ogni giorno da parte di uomini e donne che offrono decine di migliaia di dollari per potersi vaccinare in anticipo”, racconta il dottor Ehsan Ali di Beverly Hills. Sono tanti quelli che negli Stati Uniti offrono cifre esorbitanti pur di “saltare la fila” e vaccinarsi per primi. Il dottor Jeff Toll, dirigente al Cedars-Sinai Medical Center, ha ricordato un paziente che ha chiesto: “Se donassi 25mila a Cedars, questo mi aiuterebbe a scavalcare la fila?“, Toll ha risposto di no. Naturalmente non sono soltanto i ricchi americani a fare i “furbetti”, ma quelli di tutto il mondo.  La nuova moda dei…

l'intervista

Giornata dei Camici Bianchi e campagna vaccinale, Razza: “È stato bello essere presente”| VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Ad un anno dal primo caso Covid, il 20 febbraio, si celebra la Giornata nazionale dei Camici Bianchi. Questa nasce con l’obiettivo di onorare il lavoro, l’impegno, la professionalità e, soprattutto, il sacrificio dei medici che hanno perso la vita a causa della pandemia: 326 i medici che si sono sacrificati per i propri concittadini. “Ad un anno dall’inizio della più grande emergenza sanitaria dell’epoca recente, abbiamo il dovere di onorare coloro che per garantire la salute di molti hanno sacrificato la propria vita. Grazie a tutto il personale sanitario”, così l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza esordisce in merito al grande sacrificio, non solo dei medici e del personale sanitario, ma anche delle famiglie a cui è venuto a mancare un familiare….

Q&A sui vaccini in circolazione

Guida al vaccino: le risposte alle domande più comuni

Da sabato 20 febbraio inizieranno le somministrazioni dei vaccini per 23mila persone dagli 80 anni in sù, prenotati tramite la piattaforma di Poste. Ma i dubbi in merito alle vaccinazioni sono ancora molto forti. È per questo motivo che, con un Q&A (domande e risposte), si fugheranno i dubbi più comuni. Come prenoto il vaccino? Si può prenotare online dal sito www.prenotazioni.vaccinocovid.gov oppure dai siti dell’Asp o degli ospedali. È attivo anche un numero verde dalle 9 alle 18 dal lunedì al venerdì (800009966). Nella maggior parte dei casi i centri sono già pieni quindi non è più possibile prendere un appuntamento, quindi è necessario aspettare la seconda tornata di dosi. Dopo il vaccino posso comunque contrarre il Covid? I vaccini attualmente in circolazione in Italia utilizzano…

il fatto

Policlinico di Palermo: nuovo assetto organizzativo e nuovi incarichi

Va avanti il percorso del Policlinico “Paolo Giaccone” di Palermo per definire il nuovo assetto organizzativo dell’azienda ospedaliera universitaria. Da qualche giorno sono stati conferiti nuovi incarichi e confermate le nomine dei sostituti che ad oggi dirigono alcune unità operative complesse. Sono delle strutture di: ortopedia, guidata da Lawrence Camarda, medicina trasfusionale diretta da Sergio Rizzo, microbiologia e virologia con Giovanni Giammanco, cardiochirurgia guidata da Vincenzo Argano, medicina interna e stroke care diretta da Antonino Tuttolomondo, pneumologia Nicola Scichilone, anatomia e istologia guidata da Ada Maria Florena, radiologia d’urgenza diretta da Antonio Lo Casto, otorinolaringoiatria con Salvatore Gallina, cardiologia diretta da Giuseppina Novo, infine, neurologia direttore Giuseppe Salemi. Le nomine si aggiungono a quelle già realizzate in dipartimenti, unità operative complesse e alle conferme dei…

la scelta storica

Assistenza sanitaria ai malati gratuita: lo dice una sentenza del 2020

I costi delle prestazioni sociosanitarie a rilevanza sociale che risultano fondamentali per i malati di Alzheimer, oppure per quelli interessati da demenza senile, non devono ricadere sui parenti dei malati ma sono a carico del Sistema Sanitario Nazionale (SSN). Questa la sentenza del tribunale di Firenze del 29 dicembre 2020 che da speranza e coraggio a tante famiglie. Tutto è avvenuto in conseguenza al ricorso della nipote di una paziente con Alzheimer che aveva ricevuto un decreto ingiuntivo dalla struttura di un importo pari a 18.803,70 euro. La parente era ricoverata presso l’RSA San Silvestro, facente riferimento all’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona di Firenze Montedomini. È importante considerare che normalmente alle spese economiche esorbitanti, si aggiungono il peso psicologico e le difficoltà organizzative per conciliare l’assistenza al malato con…

Donne nella scienza: è la Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza

Oggi 11 febbraio è la Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza. L’obiettivo di questa ricorrenza è quello di promuovere l’uguaglianza di genere, incentivare l’accesso e la partecipazione paritaria delle donne e delle ragazze nei settori tecnico-scientifici raggiungendo così la parità di genere. Secondo i dati ONU però, meno del 30% dei ricercatori sono donne in tutto il mondo. Sebbene nel corso degli ultimi 20 anni si siano fatti balzi in avanti nel coinvolgimento del mondo femminile nella scienza a livello globale, comunque non smettono di esistere pregiudizi e stereotipi che contribuiscono in grandissima parte a tenerle fuori da questo mondo. In Italia soltanto il 16,5% delle giovani si laurea in facoltà scientifiche, contro il 37% dei maschi. Da dei dati dell’Eurostat, e non…

Solidarietà

Curiamo la ricerca insieme a Coop, traguardo superato: oltre 1,5 milioni di euro e 151mila donazioni

Oltre un milione e mezzo di euro è la cifra complessiva raccolta grazie a 151mila cittadini che hanno donato e al raddoppio di Coop Alleanza 3.0, Coop Reno, Unicoop Firenze, Unicoop Tirreno, Coop Centro Italia, e Coop Unione Amiatina. É il risultato del crowdfunding Curiamo la ricerca insieme a Coop che il mondo della cooperazione di consumo ha promosso a favore dei giovani ricercatori del Mad Lab di Toscana Life Sciences, guidato dallo scienziato di fama internazionale Rino Rappuoli.   In 40 giorni le donazioni sono arrivate dai punti vendita, sulla piattaforma Eppela e tramite bonifico bancario. Oltre a soci e clienti, hanno aderito pubblicamente alla campagna amministratori e personaggi del mondo dello spettacolo. Molti cittadini hanno fatto piccole donazioni, ma ci sono stati casi…

1 2 3

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.