Privacy Policy
Home / Sanità in Sicilia (Page 42)

Sanità in Sicilia

il fatto

Polo Universitario di Trapani: via al nuovo Corso di Laurea in Infermieristica

Il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Fabrizio Micari, ed il Commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani, Paolo Zappalà, hanno siglato un’intesa tra le due istituzioni finalizzata all’attivazione di un canale del Corso di Laurea in Infermieristica presso il Polo Universitario di Trapani. La sottoscrizione dell’accordo è volta ad assicurare la disponibilità di tutte le risorse utili al percorso formativo professionalizzante che prevedono il concorso dell’Università, per quanto attiene ai compiti didattici ed allo svolgimento delle attività frontali presso la sede del Polo di Trapani, e dell’ASP, con riferimento alla disponibilità di personale ed all’utilizzo di strutture extrauniversitarie per lo svolgimento di ulteriori attività formative, anche pratiche, e tirocini curriculari. “La sigla di oggi rappresenta un’altra concreta azione che rende sempre di più il…

la nuova unità

La Fondazione Giglio di Cefalù presenta la Breast Unit: l’unità di senologia

Nonostante le avversità e gli impegni per le strutture sanitarie dettati dal Covid-19 non si arrestano gli investimenti in tecnologia della Fondazione Giglio di Cefalù pronta ad ampliare sempre più i servizi sanitari ad un’utenza crescente. “Da due anni – ha detto il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano, presentando la struttura – lavoriamo sul modello di sviluppo e di organizzazione della breast unit, ovvero unità di senologia, dove la paziente viene condotta per mano dalla diagnosi alla cura“. Il riconoscimento della Breast Unit della Fondazione Giglio è arrivato a gennaio del 2020 con decreto dell’Assessore Regionale alla Salute, Ruggero Razza. Stamani, al Giglio, è stata presentata l’unità di senologia alla presenza del vescovo della Diocesi di Cefalù, mons. Giuseppe Marciante (“tanti sacrifici e tanti investimenti realizzati – ha detto il presule – affinché l’ospedale…

40 i campioni arrivati negli ultimi 3 giorni

Covid, varinte inglese in Sicilia: 83 i casi verificati da gennaio

È stata esclusa la variante africana in Sicilia ma non ancora quella inglese. Da inizio Gennaio ad oggi, dopo il primo caso in Sicilia, sono stati trovati altri 83 soggetti contagiati dalla mutazione inglese del SarsCov2, di cui 79 individuati al Crq e all’Istituto zooprofilattico di Palermo, e tra questi risultano 53 residenti nel Siracusano. “Ci sono alcuni referti anomali, il che non significa che è già stata certificata la variante inglese. I tamponi vanno sequenziati nei laboratori autorizzati dalla Regione Siciliana e per avere conferma del ceppo diverso servono dai tre ai quattro giorni“, lo spiega Letizia Di Liberti, direttore del Dipartimento attività sanitarie e osservatorio dell’assessorato regionale alla salute, a proposito dell’allarme sull’arrivo della variante inglese in Sicilia. Intanto arriva la conferma: “Posso…

si parte con i vaccini

Sicilia parte con AstraZeneca, Musumeci: “Direzione giusta per Draghi su priorità vaccini”

Inizia il 15 febbraio in Sicilia la nuova fase della campagna di vaccinazione anticovid con AstraZeneca, che interesserà il mondo della scuola e delle università, le forze armate e di polizia, il personale dei “servizi essenziali”. Il terzo vaccino è autorizzato, al momento, solo per il target di cittadini tra i 18 e i 55 anni, circostanza che ha portato il governo centrale ad anticipare alcune categorie vaccinali. In Sicilia le prime dosi verranno inoculate a Palermo, Catania, Messina, Enna, Trapani, Ragusa e Siracusa, per proseguire, a partire da mercoledì, nelle rimanenti province. Oltre al personale sanitario e amministrativo del Sistema sanitario regionale, saranno coinvolti i medici della polizia che effettueranno le inoculazioni anche presso le proprie strutture. “Desidero ringraziare le prefetture dell’Isola e l’Ufficio scolastico regionale…

fuori pericolo la sicilia

Covid, Razza: “Dopo diverse analisi, gli esperti escludono variante africana”

“L’ipotesi di una variante africana sul paziente positivo rientrato in Sicilia è stata esclusa. A tale conclusione sono giunti gli esperti del laboratorio regionale di riferimento dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia, che hanno ultimato, dopo alcuni giorni, i procedimenti di sequenziamento sulla ricerca del gene “S” sui campioni prelevati da un paziente affetto da infezione da Covid-19“,lo ha dichiarato l’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza. “Sul soggetto, proveniente da uno stato dell’Africa centrale – continua Razza – è stato infatti evidenziato il virus Sars-Cov2, altrimenti noto come Coronavirus. Ringrazio tutti per il lavoro svolto“. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

il fatto

Conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia

Il 12 febbraio è andata in onda su YouTube la conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale Covid-19 della Cabina di Regia, con il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro e il Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Giovanni Rezza.     di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

positivi in calo

Covid, in Sicilia su 651.388 alunni i positivi sono 1.706

In Sicilia, su 651.388 alunni, i positivi da contagio Covid sono 1.706 pari a un tasso dello 0,26%. La percentuale più alta si registra nella scuola secondaria di primo grado, dove su 140.077 alunni, i positivi sono 445, pari allo 0,32%. Segue la primaria con 579 positivi su 203.749 (0,28%), poi la secondaria di secondo grado 565 positivi su 211.171 (0,27%). Infine, la scuola dell’infanzia dove su 96.391 gli alunni contagiati sono 117. Va evidenziato che rispetto alla scorsa settimana l’incidenza degli studenti positivi ha subito un leggero calo, passando dallo 0,27 allo 0,26%, il 19 novembre scorso era dello 0,46%. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

quello nazionale è 0,95%

Covid in Sicilia: indice Rt 0,66%, il più basso di tutta Italia

La Sicilia è la regione italiana con il più basso indice Rt: 0,66% a fronte di una media nazionale dello 0,95%. Sulla base di questo dato l’isola dovrebbe cambiare classificazione e diventare zona gialla. L’indice Rt in sette regioni italiane supera l’1%, mentre sono 5 le regioni con l’Rt a 1,2 con Bolzano a 1,25. Il risultato raggiunto nell’isola è legato anche alla scelta del presidente della Regione Musumeci di sollecitare al governo nazionale il 23 gennaio scorso la zona rossa per la Sicilia quando i dati non imponevano questa classificazione. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

Covid e rete ospedaliera, Arcuri: “Solo la Sicilia ha richiesto accreditamento somme”

“Ad oggi soltanto la Regione Siciliana ha trasmesso la richiesta di accreditamento della prima “tranche” di trasferimenti finanziari previsti per l’attuazione del piano di ristrutturazione delle rete ospedaliera per il contrasto alla pandemia“. Lo scrive Domenico Arcuri, commissario all’emergenza Covid, al presidente nazionale di Ance Gabriele Buia che nei giorni scorsi aveva inviato una nota per segnalare che imprese già a lavoro per potenziare la rete degli ospedali non sarebbero state pagate dalla regioni. “Ho impartite le disposizioni del caso – aggiunge Arcuri – per l’immediato trasferimento alla Regione Siciliana degli anticipi dovuti avendo acquisito il 10 febbraio la documentazione necessaria e l’indicazione del codice Iban“, sul quale accreditare le somme. In realtà, dall’ufficio del commissario delegato all’attuazione del potenziamento della rete ospedaliera in Sicilia…

il fatto

Musumeci sui vaccini: “Abbiamo i fondi per acquisti autonomi, aspettiamo il disco verde”

“Non abbiamo difficoltà finanziarie per eventuali acquisti in autonomia dei vaccini, se arrivasse il disco verde da Roma saremmo pronti. La volontà espressa dal collega Luca Zaia in Veneto noi l’abbiamo espressa da cinque-sei giorni”. Così il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, rispondendo ai cronisti in conferenza stampa. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

1 40 41 42 43 44 48

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.