Privacy Policy
Home / Sanità in Sicilia (Page 2)

Sanità in Sicilia

il fatto

Covid, due neonati sono positivi in ospedale a Palermo: uno è intubato

Due neonati positivi al Covid sono ricoverati all’ospedale Cervello di Palermo. Uno è intubato nel reparto di terapia intensiva neonatale. Nel nosocomio ci sono altri due neonati, negativi, ricoverati, ma in area ‘grigia’, per precauzione perché nati da madre positive al virus. Oggi all’ospedale Cervello sono previsti altri due parti, con cesareo, da madri positive di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

i dati

Covid in Sicilia, i contagi: 627 nuovi positivi e 6 le vittime

Sono 5.696 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.552. Sono invece 15 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 24. Sono 248.472 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 241.890. Il tasso di positività è del 2,3%, in aumento rispetto al 1,9% di ieri. I DATI IN SICILIA Sono 627 i nuovi contagiati nelle ultime 24 ore sull’Isola (ieri erano 436). Questo porta il totale delle persone attualmente positive a  8.943  . Di questi 263  sono ricoverati con sintomi,  26 si trovano in terapia intensiva, mentre8.654 sono posti in isolamento domiciliare. L‘incidenza scende ancora poco al di sotto del 2,8%. L’isola…

la replica

Covid, la mamma della bimba undicenne morta a Palermo: “Non siamo no vax, vaccinatevi”

“Ha aspettato la fine della nostra quarantena per andarsene, ma non abbiamo nemmeno potuto accarezzarla”, ma “basta strumentalizzazioni sulla morte di nostra figlia: non siamo no vax”. Cosi’ a un quotidiano la madre della bambina di 11 anni morta nell’ospedale Di Cristina di Palermo per i postumi di un’infezione da variante Delta da Coronavirus. E sulla mancata vaccinazione dei componenti la famiglia spiega che hanno “perso tempo” perché volevano “capire meglio, dopo le notizie contraddittorie su AstraZeneca”. Poi la bambina “era stata male, come accadeva ciclicamente, e avevamo posticipato per assisterla”. “Ma – aggiunge – ci stavamo organizzando per vaccinarci tutti. Le altre mie figlie piu’ grandi, del resto, hanno sempre fatto i vaccini pediatrici consigliati. Lei non poteva a causa della sua patologia. Per…

il fatto

Covid: è morta la bambina di undici anni contagiata dalla variante Delta a Palermo

ospedale dei bambini palermo

È morta la bambina di 11 anni ricoverata all’ospedale Di Cristina di Palermo a causa di complicazioni legate all’infezione da Coronavirus. È risultata positiva a causa della sorella maggiore di ritorno da un viaggio in Spagna. Tutti i componenti della famiglia sono no vax e sono risultati tutti positivi al virus. La piccola è deceduta intorno alle 13. La bambina era risultata positiva alla variante Delta. Da una decina di giorni era stata ricoverata nel reparto di Terapia intenisva, dove era stata intubata a causa dell’aggravamento delle sue condizioni di salute. La bambina era affetta da una malattia rara diagnosticata alla nascita. Migliorano invece le condizioni di salute del piccolo di due mesi, anche lui positivo al Covid, ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale…

innovazione scientifica

Covid: arrivano i vaccini senza puntura a Messina che diventa la prima in Europa

vaccino antinfluenzale

Messina è la prima città in Europa che userà un innovativo metodo per somministrare i vaccini anti-covid: la tecnologia, già utilizzata in USA, Australia e India consiste in un getto ad alta velocità che sostituisce completamente l’utilizzo dell’ago, quindi della tradizionale puntura, e garantisce un totale assorbimento del vaccino per via intramuscolare. Il dispositivo medico Comfort-in, certificato CE, è ideato per somministrazioni sub-cutanee o intramuscolari di sostanze medicamentose. La semplicità e l’assoluta sicurezza lo rendono ideale per ogni tipo di infusione con importanti vantaggi per il paziente, soprattutto per coloro che soffrono di belonefobia (paura degli aghi). Questo è un dispositivo veloce, indolore e sicuro poiché elimina il rischio di punture accidentali, proteggendo anche l’operatore sanitario. Il “device” utilizza il “nozzle”: una vera e propria…

il fatto

Villa Serena, agitazione per i dipendenti: “Toppi ritardi negli stipendi. E a giugno solo mezza mensilità”

Stato di agitazione del personale della Casa di Cura Serena.  A proclamarlo Fp Cgil Palermo, Cisl Fp Palermo Trapani e Uil Fpl. “Da anni i lavoratori vivono un estremo disagio dovuto ai continui e ripetuti ritardi nei pagamenti degli stipendi e in alcuni casi non corrisposti”, denunciano i rappresentanti di  Fp Cgil Palermo, Cisl Fp Palermo Trapani e Uil Fp Rita Barranco, Rosario Lo Piccolo e Alfredo Orofino. I lavoratori  vantano nei confronti della Casa di Cura il pagamento dei premi di produzione dal  2016 al 2020; il pagamento del 60 per cento della retribuzione di luglio 2019, comprensiva del rimborso fiscale Irpef; la tredicesima mensilità dell’anno 2019. A seguito di un confronto con i lavoratori, il 14 febbraio 2020 era stato siglato un accordo…

i dati

Covid in Sicilia: aumento preoccupante di positivi, ricoverati e ingressi in terapia intensiva

La settimana appena conclusa ha fatto registrare un notevole incremento dei nuovi positivi, dei ricoverati, degli ingressi in terapia intensiva e delle persone decedute. I dati rilevano che i nuovi positivi in Sicilia sono 3600, il 63,2% in più rispetto alla settimana precedente, quando già si era registrato un incremento del 99,5%. E’ cresciuto anche il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato al 3,9%. Il numero degli attuali positivi è pari a 7921, 2798 in più. Le persone in isolamento domiciliare sono 7700, 2747 in più. I ricoverati sono 221, di cui 29 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono aumentati di 51 unità (+150% di ingressi in Terapia intensiva). Il numero dei guariti (225151) è cresciuto di 784 unità rispetto alla settimana precedente. Complessivamente le persone decedute in Sicilia sono 6024. di…

l'evento

“A vele spiegate per la fibromialgia”: la due giorni in barca per sensibilizzare sulla Sindrome Fibromialgica | GALLERY

GUARDA LA GALLERY IN ALTO Aisf-Odv (Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica) in collaborazione con la Lega Navale Italiana – Sezione di Palermo è orgogliosa di presentare l’evento “Vele Spiegate per la Fibromialgia” una veleggiata di 2 giorni dal 24 e 25 Luglio 2021. Lo scopo è quello di sensibilizzare e tenere sempre più alta l’attenzione sulla Sindrome Fibromialgica che, ancora oggi, non è inserita nei L.E.A e non è considerata una patologia cronica e invalidante, arrivando dal mare in alcuni paesi della costa tra Palermo e Castellammare del Golfo per portare informazione, incontrare le amministrazioni, i medici e i pazienti del luogo affinché si conosca questa patologia e possano nascere percorsi per creare realtà di aiuto e supporto per i pazienti. L’imbarcazione COMET 45S “Quattrogatti” di…

il fatto

Delia: via al progetto “Città cardio protetta”, partono i corsi di Primo Soccorso BLSD-PBLSD

pronto soccorso policlinico

Al via l’iniziativa “Città cardio protetta”. Il comune di Delia si avvia a diventare uno dei luoghi più sicuri e protetti della Sicilia per quanto riguarda il primo soccorso a “soggetti traumatizzati anche in età pediatrica”. Firmato dal sindaco Gianfilippo Bancheri e dalla presidente Mantione dell’ associazione A.I.P.O.S.S., un protocollo d’intesa per lo svolgimento del corso Primo Soccorso BLSD-PBLSD (Basic Life Support Defribillation and Pediatric Basic Life Support Defibrillation) post COVID. “Da sempre – ha detto il primo cittadino di Delia – siamo sensibili all’argomento primo soccorso e della sua importanza per le persone colpite da improvviso malore che necessitano di un intervento immediato per ripristinare le loro funzioni vitali in attesa di soccorsi qualificati. Abbiamo intrapreso questo progetto da tempo consolidandolo ora con l’intervento…

il fatto

Covid, Gimbe: “Più casi in Sicilia. Il 21% degli over 60 non si è vaccinata”

In Sicilia nella settimana 14-20 luglio si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti e si evidenzia un aumento dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica e terapia intensiva occupati da pazienti Covid-19. Il 21% degli over60 non ha fatto neppure prima dose vaccino (12& media italiana). E’ quanto emerge dal rapporto della Fondazione Gimbe. Le province con incremento dei nuovi casi superiore al 20% nelle ultime due settimane e con aumento maggiore o uguale a 50 casi nell’ultima settimana sono Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina; Palermo, Ragusa, Siracusa; la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 44,4% a cui aggiungere un ulteriore 11% solo con prima dose; quella over 80 che ha completato il ciclo…

1 2 3 4 42

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.