Privacy Policy
Home / Salute

Salute

Sanità siciliana

Ritardo incentivi Seus118, Ugl sanità Sicilia fa appello a Razza: “Servono risposte”

La Ugl sanità Sicilia ha inviato ieri all’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza, una lettera per chiedere un incontro urgente sulla mancata corresponsione dell’incentivo Covid-19 per i dipendenti della Seus 118. “Entro il 15 gennaio, per i lavoratori della società partecipata regionale, si doveva chiudere l’intesa per versare nella busta paga mensile, la somma accordata con il protocollo stipulato il 24 giugno 2020, confermata poi nei successivi incontri che si sono svolti con l’Assessorato – spiega il segretario regionale Carmelo Urzì.  Ad oggi, però, tutto tace a differenza di quanto sta già avvenendo invece in qualche azienda sanitaria ed ospedaliera. Auspichiamo quindi un’immediata convocazione da parte dell’assessore, affinchè possano presto arrivare le giuste risposte nei confronti di chi con grande abnegazione continua a portare avanti in…

Uno studio del professore Antonio Cascio

Sondaggio sui vaccini anti Covid-19: a Palermo uno studio sui potenziali effetti collaterali

Un sondaggio – ‘survey’ – a titolo volontario per approfondire gli effetti collaterali potenzialmente ascrivibili alla somministrazione del vaccino contro la Covid-19. Lo studio ha come ‘principal investigator’ il professore Antonio Cascio, direttore dell’unità di malattie infettive e tropicali del policlinico universitario ‘Paolo Giaccone’ a Palermo(survey.vaccinazionecovid@gmail.com). Tutti i dati che gli operatori inseriranno saranno trattati in anonimato e nel rispetto della privacy. Lo scopo è valutare la prevalenza di reazioni avverse al vaccino tramite un sistema basato su un questionario distribuito tramite internet, Facebook, Linkedin, Instagram, WhatsApp, Telegram, altri social e così via, che le persone interessate a cui è stato somministrato il vaccino potranno compilare volontariamente tramite il proprio smartphone o tramite il proprio pc. Il questionario può essere compilato anche in assenza di…

In convenzione con l’Asp di Catania

Fondazione ODA di Catania: attivato uno sportello di sostegno psicologico “post Covid”

Un punto di ascolto post Covid, che vada in soccorso psicologico di quanti hanno contratto il Coronavirus e lo hanno superato. Una presa in carico gratuita e globale, estesa anche al nucleo familiare, quella che la Fondazione ODA-Opera Diocesana Assistenza di Catania assicurerà, tramite i propri psicologi, ai catanesi che sono risultati positivi al Covid e si sono negativizzati. Si tratta di una iniziativa congiunta ODA e Arcidiocesi etnea; su impulso di quest’ultima, l’ente socio-sanitario, che eroga assistenza e riabilitazione a 1.500 utenti con disabilità, operando in convenzione con l’Asp di Catania, ha allestito un ambulatorio di counseling psicologico, che sarà attivo dalla prossima settimana nei locali degli uffici amministrativi della Fondazione. «Sono grato all’ODA – afferma Mons. Salvatore Gristina, arcivescovo di Catania –, che…

Sanità siciliana

La Buona Salute 14° puntata: la comunicazione per la salute della Regione Siciliana e le azioni di contrasto alle fake news in tempo di Covid. La psicologia e il coronavirus | VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Per la puntata numero 14 de La Buona Salute, appuntamento con la psicologa dell’Ospedale Civico di Palermo Angela Di Pasquale, con la quale abbiamo parlato dei vari aspetti che coinvolgono i pazienti contagiati dal Coronavirus nelle varie fasi della malattia, ma anche di come la paura dell’ignoto sia cattiva consigliera quando porta a vedere nell’altro un possibile untore e di come sia, invece, necessario seguire tutte le norme di condotta volte a contenere la diffusione del contagio. All’interno di questa puntata lo speciale sulle eccellenze sanitarie siciliane abbiamo parlato di comunicazione e promozione della salute con la dottoressa Daniela Segreto, dirigente dell’Ufficio speciale per la comunicazione dell’Assessorato regionale alla Salute, e con il dottor Gianluca Galati, direttore amministrativo della Fondazione Istituto…

Sanità siciliana

Saturimetri in distribuzione nelle farmacie: le precisazioni di A.Ti.Far. Federfarma Agrigento

In merito alle notizie diffuse su scala nazionale concernenti la distribuzione di saturimetri presso le farmacie, il Presidente di A.Ti.Far. Federfarma Agrigento, il Dott. Pietro Amorelli, precisa quanto segue: “l’iniziativa comunicata riguarda uno studio pilota condotto da Federfarma Nazionale e dalla SIP (Società Italiana Pneumologia). Questo studio pilota coinvolge soltanto 1.200 farmacie selezionate dalla S.I.P. sul territorio nazionale in base a precisi parametri che, in questa fase, non hanno consentito di coinvolgere le farmacie del nostro territorio. La notizia incautamente diffusa si riferisce solo ed esclusivamente alle farmacie inserite nello studio. Se e quando il progetto verrà esteso a tutto il territorio nazionale le farmacie agrigentine saranno ben felici di aderirvi dandone ampia comunicazione ai cittadini nella consapevolezza dell’importanza di tali iniziative”. di Redazione© Riproduzione…

Vaccinazione anti Covid

Gocce di Anatomia: l’inoculazione del vaccino, la regione del muscolo deltoide

Cari Lettori, scrivo questo breve articolo nelle poche ore che mi separano dall’inoculazione della prima dose di vaccino per “ricordare a me stesso” alcuni dettagli anatomici della regione del nostro corpo dove esso sarà iniettato, ossia la regione deltoidea, localizzata in corrispondenza della spalla. La spalla è quell’ampia area anatomica localizzata nella parte del corpo dove l’arto superiore si connette al busto e, in particolare, alla parte superiore del torace. La parte della spalla che ci interessa in questo momento raccontare è quella occupata, come detto, dal muscolo deltoide. Anteriormente ad esso troviamo la regione pettorale, posteriormente quella scapolare, inferiormente l’ascella. La regione deltoidea ha una forma convessa e liscia ed è occupata dal muscolo omonimo e da altre strutture che descriveremo a breve. Il…

Campagna vaccinale anti-Covid

Federfarma, vaccinazione anti Covid: pronti a collaborare ma prima il vaccino ai farmacisti

Per accelerare la campagna vaccinale anti-Covid e arrivare alla piena copertura della popolazione il prima possibile raggiungendo la cosiddetta “immunità di gregge”, occorre, come fatto in Israele e in altri Paesi, che la vaccinazione avvenga non solo presso i presìdi pubblici, ma anche in qualsiasi altro luogo idoneo. Per questo motivo la legge di Bilancio 2021 riconosce in tal senso il ruolo fondamentale della farmacia e dei farmacisti, quali operatori sanitari da subito in prima linea rischiando la vita per affrontare l’emergenza a servizio dei cittadini. La legge stabilisce che i vaccini potranno essere inoculati anche presso le farmacie, con la supervisione di medici, assistiti, se necessario, da infermieri o da personale sanitario opportunamente formato. I farmacisti, in linea con il loro costante impegno contro…

Sanità siciliana

La Buona Salute 13° puntata: Ictus Ischemico, diagnosi e cura- Cefpas, centro di formazione sanitaria| VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Per il 13° appuntamento con La Buona Salute siamo stati all’interno dell’ospedale ARNAS Civico insieme al dottore Salvatore Cottone direttore dell’U.O.C di Neurologia con Stroke Unit e al dottore Giuseppe Craparo direttore dell’U.O.C di Neuroradiologia diagnostica e interventistica. Con loro abbiamo parlato delle patologie neurologiche più diffuse, in particolar modo dell’ Ictus Ischemico approfondendo diversi aspetti: come si presenta, quali sono le tecniche di intervento previste, qual è l’iter diagnostico e infine le cure in campo. All’interno di questa puntata lo speciale sulle eccellenze sanitarie siciliane presso il CEFPAS, Centro per la Formazione Permanente e l’Aggiornamento del Personale del Servizio Sanitario di Caltanissetta. di Fabiola Pepe© Riproduzione Riservata

EMERGENZA CORONAVIRUS

Coronavirus, Coop abbassa il prezzo delle mascherine chirurgiche: 15 centesimi l’una

Coop abbassa ulteriormente il prezzo delle mascherine chirurgiche a marchio in vendita nella propria rete di vendita. È infatti già disponibile nei punti vendita di Coop Alleanza 3.0 la confezione da 10 mascherine monouso a marchio Coop al prezzo di 1,50 euro (quindi 0,15 centesimi l’una). Si tratta di un dispositivo medico che può contare su tre strati protettivi, la certificazione CE, un indice di filtrazione superiore al 98%. Su tutti i requisiti richiesti per un prodotto a marchio vigila per i dovuti controlli la Direzione Qualità di Coop Italia. Continua dunque l’impegno di Coop a favore delle famiglie continuando a diminuire il prezzo delle mascherine a marchio Coop – dopo l’abbassamento a 30 centesimi praticato ad ottobre – di quello che è diventato un bene di prima necessità essendo oramai divenuta pratica…

Una rubrica di Francesco Cappello

Gocce di anatomia: il virus Covid-19 nelle lacrime di un bambino, l’Anatomia può chiarire il perché

  Cari Lettori, ha generato curiosità e interesse il caso del bambino di 11 anni che, ricoverato al Policlinico San Matteo di Pavia, ha presentato la positività al virus SARS-CoV-2 in un campione di lacrime. Il report del caso clinico, pubblicato su un’importante rivista scientifica internazionale del settore oftalmologico, è stato ripreso da molti organi di stampa, tra cui il nostro (https://www.ilsicilia.it/covid-trovato-nelle-lacrime-di-un-bambino-primo-caso-in-italia/). Com’è possibile che il virus abbia raggiunto le lacrime? E, soprattutto, è una notizia che deve destare preoccupazione nella popolazione generale? Come in altre circostanze, l’Anatomia umana – se non ci restituisce risposte certe (ma nessuno di noi anatomisti ha doti di chiaroveggenza) – ci fornisce sufficienti indizi per provare a fare un po’ di chiarezza. Ovviamente, dobbiamo partire dal ricordare brevemente alcuni…

1 2 3 16

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.