Privacy Policy
Home / Salute in pillole

Salute in pillole

la ricerca

Covid: in fase di sperimentazione il vaccino universale contro tutti i coronavirus

Dei ricercatori americani dell’Istituto Politecnico – Università Statale della Virginia (UVA), in collaborazione con i colleghi del Dipartimento di Pediatria, del Pendleton Pediatric Infectious Disease Laboratory e del Child Health Research Center, stanno provando a creare un nuovo vaccino che si basa su plasmidi e vettori batterici uccisi, e che quindi potrebbe offrire così una protezione immunitaria verso le infezioni di patogeni già diffusi, come i coronavirus. Tutti i coronavirus, quindi non solo il Covid – 19, fanno parte della sottofamiglia delle Orthocoronavirinae. Questi sono ad esempio virus responsabili del comune raffreddore, quello della SARS, della MERS e diversi altri. Considerato che condividono un ampio tratto del patrimonio genetico, colpendo queste specifiche porzioni di codice con un vaccino, potenzialmente, è possibile ottenere una risposta immunitaria efficace contro…

la ricerca

Vaccino Pfizer: protegge di più gli adolescenti, efficacia del 100%

Risultati migliori che negli adulti. Il vaccino di Pfizer-BioNTech protegge ottimemente gli adolescenti. Lo dicono con una nota le due case farmaceutiche comunicando i primi dati dello studio clinico di fase 3 sugli adolescenti dai 12 ai 15 anni di età. Pfizer ha dimostrato un’efficacia del 100% nel proteggere dal virus, con lo sviluppo di anticorpi maggiore rispetto quella registrata in un precedente trial clinico con volontari di età compresa tra i 16 e i 25 anni. Lo studio ha visto coinvolti 2.260 adolescenti volontari negli Stati Uniti: 1.131 hanno ricevuto due dosi di vaccino e 1.129 un placebo. Qui sono stati registrati 18 casi di Covid, tutti nel gruppo placebo. I dati verranno presto presentati alla Food and Drug Administation (FDA) e all’EMA (Agenzia…

la ricerca

Due proteine che innescano tumori: la scoperta italiana dà speranza

cancro cure

Due proteine che si chiamano Ambra 1 e Ciclina D. Queste le due proteine prese in analisi da un gruppo di ricercatori italiano. Quando il rapporto tra le due è sbilanciato, crescono le cellule tumorali. La scoperta arriva dai ricercatori dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù guidati dal professor Francesco Cecconi e dall’Università di Roma Tor Vergata. A questo studio hanno collaborato anche centri di ricerca europei e degli Usa e pubblicato sulla rivista Nature. Questa novità potrebbe cambiare il modo di curare molti tumori e portare molte più guarigioni. Lo sbilanciamento tra le due proteine sarebbe stato trovato in diversi tumori presi in analisi e sarebbe alla base della creazione e crescita delle cellule tumorali. Lo studio è partito dall’analisi dell’adenocarcinoma polmonare, il sarcoma e il glioblastoma. Questo apre la strada a nuove terapie contro tanti dei tumori di bambini e adulti, anche se allo stato attuale non esistono farmaci che consentano…

la ricerca

Tumore al colon: scoperti 2 punti deboli, via allo studio per nuove cure

tumore colon retto

L’immunoterapia può essere estesa anche ai pazienti che hanno un tumore del colon-retto ‘resistente’ che non risponde alle terapie. È questa la promessa che arriva da due studi appena pubblicati sulla rivista Cancer Discovery, dai ricercatori dell’Istituto di Candiolo Irccs e dall’Università di Torino, e che si basa sulla scoperta di due ‘punti deboli’ di questo tumore. Il primo, coordinato dal professor Alberto Bardelli, direttore del Laboratorio di Oncologia Molecolare dell’Irccs Candiolo, e condotto dal dottor Giovanni Germano, mostra la possibilità di estendere l’efficacia dell’immunoterapia anche a pazienti che oggi non rispondono alle cure, grazie alla terapia combinata di due farmaci immunoterapici ancora in fase sperimentale di laboratorio. Il secondo, frutto di una collaborazione coordinata sempre da Bardelli e dalla dottoressa Sabrina Arena con il…

il report

Covid: il monitoraggio della settimana dal 29 marzo al 4 aprile, commento di Rezza|Video

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Rimane alto ed in aumento il numero di Regioni che hanno un tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche sopra la soglia critica (15 Regioni vs 14 della settimana precedente). Il tasso di occupazione in terapia intensiva (41%) ed in aree mediche (44%) a livello nazionale rimangono al di sopra la soglia critica. Nel periodo 17 – 30 marzo 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,92 (range 0,82 – 1,01), in diminuzione rispetto alla settimana precedente e sotto l’uno. Otto Regioni hanno un Rt puntuale maggiore di uno. Tra queste, due Regioni (Sardegna e Valle d’Aosta) hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 3. Sei Regioni hanno una trasmissibilità compatibile con…

le percentuali

Vaccini e vaccinati: i dati e che cosa sta succedendo

vaccino antinfluenzale

Si torna a parlare di vaccini e vaccinati. Fino ad ora l’Italia è in linea con gli altri paesi dell’UE in quanto a numeri di vaccinati: il numero delle dosi somministrate sul totale di vaccini disponibili si aggira all’80%. Al momento in Italia circa il 6% di vaccinati e oltre il 13% di persone che hanno ricevuto almeno la prima dose. Questi dati stanno a significare che le fasce degli ultra ottantenni e ultra novantenni sono vaccinati rispettivamente intorno al 36% e al 43%, ma sotto quella soglia lo stop. Soltanto il 2% della fascia d’età 70-79 è stato vaccinato, meno di tutte le altre fasce d’età, esclusi naturalmente gli under 20. I vaccini, quindi, sono per gli operatori sanitari più giovani, chi ha patologie…

il webinar

Donazione del proprio corpo alla scienza: l’evento diretto da Francesco Cappello

A distanza di poco più di un anno dall’emanazione della legge 10 febbraio 2020, n. 10, in materia di “Disposizione del proprio corpo e dei tessuti post mortem a fini di studio, di formazione e di ricerca scientifica“, il Centro Interdipartimentale di Ricerca per la Valorizzazione del Corpo donato alla Scienza (CIR-COSCIENZA) dell’Università degli Studi di Palermo, diretto da Francesco Cappello, organizza una tavola rotonda virtuale per promuovere una riflessione a più voci sui temi dell’autodeterminazione dell’individuo in ordine alla propria sfera corporea. Alla discussione, che sarà moderata da Maria Carmela Venuti, parteciperanno studiosi di varie discipline, dalla bioetica alla filosofia morale, dal diritto positivo (diritto civile e diritto costituzionale) al diritto comparato, nell’intento di mettere in rilievo alcune delle principali questioni, teoriche ed applicative,…

il webinar

Diabete mellito 1 e 2: l’evento online sulla variabilità glicemica nella gestione del paziente

Venerdì 9 aprile si terrà un webinar sull’importanza della variabilità glicemica nella gestione del paziente con diabete mellito tipo 1 e tipo 2. Esperti delle due principali società scientifiche diabetologiche l’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e la Società Italiana di Diabetologia (SID) relazioneranno sulla importante tematica coinvolgendo diverse decine di giovani diabetologi siciliani. L’evento presieduto dal Prof. Salvatore Corrao presidente dell’AMD regionale e componente del consiglio scientifico nazionale della stessa società aprirà i lavori dando la parola al Presidente della SID regionale Prof.ssa Giusy Russo dell’Università di Messina. Seguirano le relazioni di esperti che rappresentano il presente ed il futuro della diabetologia siciliana e non solo. Chiediamo al Prof. Corrao perché un evento sulla variabilità glicemica? I nuovi farmaci per il diabete di tipo 2 hanno…

nuove evoluzioni del virus

Variante giapponese: da che parte si schiera la comunità scientifica?

È la E484K (ribattezzata Eek): la nuova variante Covid segnalata in Giappone, che al momento fa più spaventare. La variante giapponese preoccupa le autorità di tutto il mondo perché risulterebbe capace di ridurre l’efficacia dei vaccini anti covid disponibili. Della variante E484K – che presenterebbe caratteristiche assimilabili sia a quella inglese sia a quella sudafricana – ci sono stati casi anche in Austria e si starebbe diffondendo negli Stati Uniti. Al momento tuttavia non ci sono studi rispetto a questa mutazione e dunque è necessario cautelarsi. Diversi sono i pareri degli esperti che però concordano tutti sulla necessità di cautela. Se da un lato non bisogna fare allarmismo dall’altro c’è chi sostiene che questa variante sia immune ai vaccini. Diversi sono gli scienziati e gli studiosi che appoggiano questa tesi. Altresì ci…

Giornata nazionale della donazione di organi e tessuti

Trapianti: al via la nuova campagna per la donazione ‘Donare è una scelta naturale’

Parte da oggi, 6 aprile, la nuova campagna “Donare è una scelta naturale“, promossa dal Ministero della Salute e dal Centro nazionale trapianti (Cnt) in collaborazione con le associazioni di settore. L’iniziativa intende rimettere al centro dell’attenzione le 8.500 persone in attesa di trapianto, anche in vista della 24esima Giornata nazionale della donazione di organi e tessuti, che si celebra domenica 11 aprile. “In un momento in cui la pandemia sta rendendo molto più complicato il lavoro delle terapie intensive, riducendo di conseguenza i prelievi di organi e anche i trapianti, diventa ancora più fondamentale il consenso dei cittadini alla donazione”, si legge in una nota del Cnt . “Ad oggi sono quasi 9 milioni e mezzo le dichiarazioni di volontà registrate nel Sistema informativo…

1 2 3 7

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.