Privacy Policy
Home / Ricerca

Ricerca

nuove invenzioni

Ragusa: sviluppata la”Snoezelen Room”, stanza multisensoriale per il Centro Autismo

Sviluppato il progetto che prevede la realizzazione della “Snoezelen Room“, una stanza multisensoriale, per il Centro Autismo di Ragusa, del servizio di neuropsichiatria dell’Asp di Ragusa, diretto da Giuseppe Morando. La proposta è stata presentata dal presidente del Lions Club Ragusa Host, Giuseppe Sapienza al direttore generale dell’Asp di Ragusa, Angelo Aliquò. Le attrezzature per la stanza multisensoriale di base sono state individuate in un lettino ad acqua, un tubo a bolle ed un fascio di luci led. Si tratta di strumenti utili per il trattamento terapeutico-riabilitativo per di bambini affetti da disturbi dello spettro autistico e altre patologie dell’età evolutiva. “Uno strumento terapeutico-riabilitativo, in atto, non presente in alcun ambito del territorio della provincia di Ragusa e del Sud Italia in generale, mentre il…

Acireale scopre una terapia sperimentale contro il Covid: sono 20 i pazienti in cura

Nasce una terapia, ancora sperimentale, contro il Covid. Promettono bene i risultati del trattamento. Questo è off label e combina l’uso dell’antinfiammatorio Baricitinib e dell’antivirale Remdesivir, utilizzata nella terapia intensiva dell’ospedale di Acireale. Lo rende noto l’Asp di Catania: “Sono 20 i pazienti ai quali abbiamo somministrato questa combinazione di farmaci – spiega il direttore dell’Uoc di Anestesia e rianimazione di Acireale, Giuseppe Rapisarda – abbiamo iniziato lo scorso 8 dicembre e sino a oggi abbiamo potuto osservare risultati positivi, confermati dai controlli radiografici. Siamo riusciti, anche, ad evitare intubazioni”. Dai dati raccolti emerge che: “La nuova terapia favorisce migliori tempi di recupero e riduce il rischio di intubazione per i pazienti sottoposti a ventilazione non invasiva, oltre alla degenza media e l’indice di mortalità”. “Sono…

l'invenzione

Quando potrò essere vaccinato? Arriva il sito che lo calcola

vaccino antinfluenzale

In questo periodo di grande confusione, tra l’inizio delle vaccinazioni per gli ultraottantenni, le nuove informazioni sul vaccino di AstraZeneca con le modifiche del piano di approvvigionamento, la pubblicazione del documento: Le priorità per l’attuazione della seconda fase del Piano nazionale vaccini Covid-19, che stabilisce l’ordine di priorità delle vaccinazioni, quasi tutti si chiedono: “Quando sarà il mio turno?“. A questa domanda risponde OmniCalculator. È un sito specializzato in software che calcolano più o meno tutto. Non poteva quindi mancare una sezione dedicata ai turni per il vaccino anti Covid-19. Questo strumento predice anche quanto si dovrebbe attendere per essere vaccinato e quando si potrebbe ricevere la prima dose. Tutto questo basandosi sul piano nazionale di vaccinazioni e l’andamento effettivo. Sul sito si devono inserire i propri dati (età,…

la ricerca

Parla la scienza: allattare al seno non trasmette il Covid

allattamento

Allattare al seno non trasmette il Covid. Le mamme positive quindi non trasmettono il coronavirus al bambino attraverso l’allattamento. Questo significa che non devono essere separate dai figli, come accaduto in alcuni casi durante la pandemia di COVID-19. A dichiarare questa certezza è stato il team di ricerca guidato da scienziati del Centro Medico dell’Università di Rochester (URMC) di New York, in collaborazione con la Margaret Ritchie School of Family and Consumer Sciences dell’Università dell’Idaho, del Dipartimento di Antropologia dell’Università Statale di Washington e di altri istituti. Le conclusioni sono arrivate a seguito dell’analisi di 37 campioni di latte materno prelevati da 18 madri positive. L’esame a reazione a catena della polimerasi in tempo reale (PCR in tempo reale), conosciuto anche come reazione a catena…

per migliori cure

Oncologia in pandemia: necessaria l’innovazione digitale

cancro cure

In Italia ogni anno circa 270 mila cittadini sono colpiti dal cancro. Attualmente, il 50% dei malati riesce a guarire, con o senza conseguenze invalidanti. Dell’altro 50% una buona parte si cronicizza, riuscendo a vivere più o meno a lungo. Ricerca sperimentale, progressi diagnostici, e nuove terapie stanno mostrando effetti positivi sul decorso della malattia, allungando la vita a molti malati. Ci sono però ancora problemi: dalla presa in carico del paziente alla revisione organizzativa, dall’accesso rapido ed uniforme alle terapie innovative ai sottovalutati problemi nutrizionali che moltissimi pazienti presentano. Il coordinamento tra Centri ‘Hub e Spoke’ e medicina territoriale è fondamentale nei processi organizzativi/gestionali. L’innovazione digitale, il potenziamento delle reti di diagnostica di precisione e la creazione dei Molecular Tumor Board evidenzieranno le migliori cure…

quella Uk, quella brasiliana e sudafricana

Caccia alle varianti Covid: arriva il test rapido che le riconosce tutte e tre

Arrivano i tamponi in grado di scovare le varianti che in questo momento stanno saltando fuori senza controllo. In particolare si parla delle tre varianti più conosciute, ovvero quella inglese, brasiliana e sudafricana. Questo strumento consente, come spiega il virologo Francesco Broccolo, dell’università di Milano Bicocca e direttore del laboratorio Cerba di Milano: “Di fare un primo screening sui tamponi risultati positivi al molecolare. Poi sarà comunque necessario il sequenziamento del materiale genetico del virus sia per avere la conferma definitiva, sia per individuare eventuali nuove varianti diverse dall’inglese, la brasiliana e la sudafricana“. Contrariamente al test iniziale, quello nuovo è stato sviluppato dallo stesso Broccolo in collaborazione con l’azienda italiana Clonit, e si basa su una modifica della tecnica della reazione a catena della polimerasi (PCR),…

la ricerca di livello internazionale

Università di Palermo: via alla ricerca internazionale sul plasma di pazienti Covid

Un progetto di ricerca internazionale dal titolo “MARCEL: Molecular mimicry-induced Autoimmunity in SARS-CoV-2 infEction: a piLot study” consentirà di svolgere un sofisticato e innovativo sistema di analisi su plasma di pazienti affetti da COVID-19 per la determinazione della presenza e dei livelli di anticorpi reattivi verso un gruppo selezionato di proteine umane. Il progetto – finanziato dal Ministero della Salute francese – vede come capofila l’Ospedale di Saint-Étienne e come partner l’Ospedale Civile di Lione, il Peter Doherty Institute for Infection and Immunity dell’Università di Melbourne e il Dipartimento di Biomedicina, Neuroscienze e Diagnostica avanzata dell’Università di Palermo, quest’ultimo con la partecipazione di Antonella Marino Gammazza, docente di Anatomia Umana, autrice tra gli altri di un recente lavoro su questo argomento pubblicato sulla prestigiosa rivista…

il progetto "Quick Survey"

Nuova indagine: Iss analizza le varianti Covid Uk, Brasiliana e Sudafricana

L’Istituto superiore di sanità (Iss) parte con una nuova indagine rapida “Quick Survey“. Questa serve per stabilire una mappatura sul territorio italiano del grado di diffusione delle varianti di Covid: Uk, Brasiliana e Sudafricana. L’indagine, coordinata dall’Iss, gode del supporto della Fondazione Kessler e in collaborazione con ministero della Salute, Regioni e PPAA. In questo modo si potranno identificare, tra i campioni con risultato positivo per SARS-CoV-2 in RT-PCR, i possibili casi di infezione delle varianti. La valutazione prenderà in considerazione i campioni notificati il 18 febbraio. Si legge nella circolare del ministero della Salute che l’indagine verrà condotta su un totale di 1.058 campioni positivi. Si considereranno 4 macroaree: Nord-Ovest, Nord-Est, Centro, Sud e Isole. Il numero di campioni per ciascuna Regione PPAA è…

Ricerca

Muscolo ed esercizio fisico: nuove scoperte da un gruppo di ricercatori palermitani

Qualche giorno fa è apparso, sulla prestigiosa rivista internazionale americana FASEB Journal (l’organo scientifico ufficiale della Federazione Americana delle Società di Biologia Sperimentale) un articolo riportante uno studio originale condotto da ricercatori italiani e americani capitanati da Rosario Barone, Professore di Anatomia Umana del Dipartimento di Biomedicina, Neuroscienze e Diagnostica avanzata e del Corso di Laurea in Scienze Motorie. Lo raggiungiamo e gli chiediamo di raccontarci di cosa parla questo importante lavoro scientifico. << Negli ultimi 10 anni abbiamo focalizzato la nostra attività di ricerca, in collaborazione con altri colleghi di Palermo e di altre Università, sullo studio dell’adattamento del muscolo scheletrico a differenti tipi di stress e in particolare all’esercizio fisico. Per far comprendere meglio i risultati ottenuti in quest’ultimo studio, vorrei quindi per…

Può essere usata come bersaglio per colpire il cancro

Ricerca: scoperto il ‘tallone d’Achille’ delle cellule tumorali

Individuato il tallone d’Achille del cancro: si tratta di una modifica che subiscono a livello genetico le cellule tumorali, detta aneuploidia, che può essere usata come bersaglio per colpire il tumore attraverso alcune molecole. La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature, si deve ad un gruppo internazionale di ricerca coordinato dall’università di Tel Aviv, a cui hanno partecipato anche l’Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) e l’Università Statale di Milano. L’aneuploidia è un cambiamento nel numero delle copie di cromosomi: tutte le cellule umane hanno 46 cromosomi, mentre quelle tumorali ne hanno spesso di più o di meno. Finora però questo segno distintivo del cancro non era mai stato sfruttato come bersaglio di cura, perché mancavano gli strumenti per creare dei modelli in vitro di cellule aneuploidi….

1 2 3 6

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.