Privacy Policy
Home / Politica

Politica

giornata per la memoria

Giornata nazionale dei Camici Bianchi: la memoria per i medici sconfitti dalla pandemia|FOTO

GUARDA LE FOTO IN ALTO Oggi, 20 febbraio 2021, è una giornata ricca di emozioni. Si celebra ad un anno esatto dal primo caso di Coronavirus in Italia la giornata nazionale dei camici bianchi ricordando tutto il personale sanitario, sociosanitario, socio assistenziale e del volontariato. Presenti alla conferenza, tenutasi di mattina anella sede dell’ordine dei medici di Villa Magnisi: l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, il presidente Omceo di Palermo nonché organizzatore della giornata, Toti Amato, l’assessore regionale Istruzione e Formazione, Roberto Lagalla, l’arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice. Presenti anche il prefetto di Palermo Giuseppe Forlani e il sindaco Leoluca Orlando. Sono 326 i medici che hanno perso la vita nella “guerra” contro il Coronavirus, e tantissimi che ancora oggi sono i prima linea per proteggere e aiutare tutti i…

si parte con i vaccini

Sicilia parte con AstraZeneca, Musumeci: “Direzione giusta per Draghi su priorità vaccini”

Inizia il 15 febbraio in Sicilia la nuova fase della campagna di vaccinazione anticovid con AstraZeneca, che interesserà il mondo della scuola e delle università, le forze armate e di polizia, il personale dei “servizi essenziali”. Il terzo vaccino è autorizzato, al momento, solo per il target di cittadini tra i 18 e i 55 anni, circostanza che ha portato il governo centrale ad anticipare alcune categorie vaccinali. In Sicilia le prime dosi verranno inoculate a Palermo, Catania, Messina, Enna, Trapani, Ragusa e Siracusa, per proseguire, a partire da mercoledì, nelle rimanenti province. Oltre al personale sanitario e amministrativo del Sistema sanitario regionale, saranno coinvolti i medici della polizia che effettueranno le inoculazioni anche presso le proprie strutture. “Desidero ringraziare le prefetture dell’Isola e l’Ufficio scolastico regionale…

fuori pericolo la sicilia

Covid, Razza: “Dopo diverse analisi, gli esperti escludono variante africana”

“L’ipotesi di una variante africana sul paziente positivo rientrato in Sicilia è stata esclusa. A tale conclusione sono giunti gli esperti del laboratorio regionale di riferimento dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia, che hanno ultimato, dopo alcuni giorni, i procedimenti di sequenziamento sulla ricerca del gene “S” sui campioni prelevati da un paziente affetto da infezione da Covid-19“,lo ha dichiarato l’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza. “Sul soggetto, proveniente da uno stato dell’Africa centrale – continua Razza – è stato infatti evidenziato il virus Sars-Cov2, altrimenti noto come Coronavirus. Ringrazio tutti per il lavoro svolto“. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

il fatto

Conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia

Il 12 febbraio è andata in onda su YouTube la conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale Covid-19 della Cabina di Regia, con il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro e il Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Giovanni Rezza.     di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

Covid e rete ospedaliera, Arcuri: “Solo la Sicilia ha richiesto accreditamento somme”

“Ad oggi soltanto la Regione Siciliana ha trasmesso la richiesta di accreditamento della prima “tranche” di trasferimenti finanziari previsti per l’attuazione del piano di ristrutturazione delle rete ospedaliera per il contrasto alla pandemia“. Lo scrive Domenico Arcuri, commissario all’emergenza Covid, al presidente nazionale di Ance Gabriele Buia che nei giorni scorsi aveva inviato una nota per segnalare che imprese già a lavoro per potenziare la rete degli ospedali non sarebbero state pagate dalla regioni. “Ho impartite le disposizioni del caso – aggiunge Arcuri – per l’immediato trasferimento alla Regione Siciliana degli anticipi dovuti avendo acquisito il 10 febbraio la documentazione necessaria e l’indicazione del codice Iban“, sul quale accreditare le somme. In realtà, dall’ufficio del commissario delegato all’attuazione del potenziamento della rete ospedaliera in Sicilia…

il fatto

Musumeci sui vaccini: “Abbiamo i fondi per acquisti autonomi, aspettiamo il disco verde”

“Non abbiamo difficoltà finanziarie per eventuali acquisti in autonomia dei vaccini, se arrivasse il disco verde da Roma saremmo pronti. La volontà espressa dal collega Luca Zaia in Veneto noi l’abbiamo espressa da cinque-sei giorni”. Così il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, rispondendo ai cronisti in conferenza stampa. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

obiettivo per l'utilizzo dell'edilizia sanitaria

Covid, Musumeci: “Ipotesi centro direzionale in ogni capoluogo di provincia”

L’ospedale Umberto I di Enna non sarà il centro direzionale della Regione, sarà quello per la provincia di Enna. “Riuscire a realizzare un centro direzionale in ogni capoluogo di provincia, dove la Regione è costretta a pagare dei fitti passivi, è una grande impresa. C’è questo obiettivo per l’utilizzo dell’edilizia sanitaria“. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

seconda dose 12 settimane dopo la prima

Vaccini, viceministro della salute Sileri: “Astrazeneca è autorizzato, efficace e sicuro”

Attenzione a non creare “un’onda di insicurezza immotivata su uno dei vaccini“. Questo il monito che arriva dal viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, intervenuto ai microfoni della trasmissione: “L’Italia s’e’ desta“, su Radio Cusano Campus. Sileri specifica che il vaccino Astrazeneca: “È un vaccino autorizzato, efficace e sicuro. La dimostrazione è che l’Oms ha detto che può essere usato su tutti. Noi abbiamo messo il limite dei 55 anni, ma è un vaccino esattamente sovrapponibile agli altri, con l’unica differenza che la seconda dose è raccomandato farla 12 settimane dopo la prima. L’unico neo che sembrerebbe essere oggi presente è che questo vaccino sembrerebbe meno efficace per la variante sudafricana, ma ancora non e’ certo che sia cosi’ e al momento in Italia non abbiamo…

Dalla Regione

Musumeci, ordinanza Sicilia: “Quarantena su navi di arrivo”

“I migranti che raggiungono le coste siciliane con imbarcazioni di grandi dimensioni, con mezzi di soccorso delle Ong, o di organizzazioni statali, europee e internazionali, ovvero con mezzi propri, sono sottoposti a visita medica” e “sono posti in quarantena per un tempo non inferiore a 14 giorni a bordo della nave di arrivo, dove ciò sia consentito in sicurezza, o su ‘navi-quarantena’ all’uopo predisposte dalle Autorità del governo centrale”. E’ quanto prevede un’ordinanza emessa questa sera dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, per evitare il potenziale rischio di contagi da Covid-19. Il provvedimento prevede anche l’obbligo di eseguire gli accertamenti sierologici per tutti i migranti e anche il tampone per chi presenta i sintomi da infezione da Coronavirus. Gli esami, dove possibile, sono da…

Il video su Facebook

Coronavirus, Razza: “Aumenteremo il numero dei soggetti sottoposti a tampone” | VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN BASSO “Vorrei fare chiarezza sul tema dei reagenti che riguarda tutta l’Italia. Questo vuol dire che si ritarda la diagnosi di un paziente che presenta una sintomatologia da Covid-19? No, perché anzitutto la valutazione medica è di natura clinica. La Tac può essere nelle condizioni di evidenziare una polmonite interstiziale e questa può essere messa agevolmente in correlazione dai medici con altre sintomatologie come la influenza, la febbre e le difficoltà di respirazione“. Lo dice in un video su Facebook l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. “Questo ha permesso e permette tutt’ora di trattare in aree separate i pazienti che siano in queste condizioni di salute, i quali ricevono le cure dei sanitari, non sono lasciati nel proprio domicilio e che…

1 2 3 4

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.