Privacy Policy
Home / News (Page 4)

News

I dati di oggi

Coronavirus in Sicilia: 973 nuovi casi e 18 decessi

Sono 5.621 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.522. Sono invece 62 le vittime in un giorno, ieri erano state 59. Sono 286.028 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 291.468. Il tasso di positività è al 2%, stabile rispetto a ieri. I DATI IN SICILIA Sono 973 i nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore nell’isola a fronte di 20.810 tamponi processati in Sicilia. L’incidenza scende di poco al 4,7 ieri era al 4,8%. L’isola resta sempre al primo posto per nuovo contagio giornaliero seguita dal Veneto con 618 casi….

Vaccini Covid in farmacia, 1062 dosi a Palermo | CLICCA PER GLI ELENCHI

Di seguito i dati relativi alla campagna vaccinale nelle farmacie di Palermo e provincia nella settimana 6-12 settembre (dati aggiornati ad oggi 10 settembre): – farmacie aderenti alla campagna vaccinale: 52 Palermo e 38 provincia – farmacie che hanno effettivamente iniziato le somministrazioni: 45 (in tot. tra Palermo e prov) – dosi inoculate in questa settimana: 1062 – dosi inoculate totali dall’inizio della campagna vaccinale: 1380. L’elenco completo delle farmacie aderenti alla campagna vaccinale è pubblicato su www.utifarma.it VACCINI ADESIONI PALERMO VACCINI ADESIONI PROVINCIA di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

IL FATTO

Variante Delta: rischio per gli under 12, aumentano i contagi tra i bambini

Preoccupa sempre di più la variante Delta che sembra essere sempre più contagiosa per quella fascia di popolazione che finora è stata meno colpita dal virus: i bambini. La prima ondata della pandemia, infatti, ha colpito maggiormente adulti e anziani, mentre il sistema immunitario dei più piccoli sembrava resistere bene alla variante Alfa. Oggi però, la variante Delta cresce e si diffonde più rapidamente fra i piccini, specialmente quelli al di sotto dei 12 anni non vaccinati. Questo accade perché la Delta, arrivata dall’India, è trasmissibile più del doppio rispetto al ceppo originario di Wuhan. In Italia la variante Delta è ormai un caso su quattro tra i bambini e di certo la situazione non è migliore negli altri paesi. Negli Stati Uniti, dove già…

Il bollettino

Covid, 929 nuovi positivi e 12 vittime in Sicilia: è ancora prima per contagi

Sono 929 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore nell’isola a fronte di 19.292 tamponi processati in Sicilia. L’incidenza sale al 4,8 ieri era al 4,5%. L’isola resta sempre al primo posto per nuovo contagio giornaliero seguita dalla Lombardia con 663 casi. I DATI Gli attuali positivi sono 27.189 con un decremento di 827 casi. I guariti sono 1.744 mentre si registrano altre 12 vittime che portano il totale dei decessi a 6.525.La regione Sicilia comunica che i decessi dichiarati in data odierna si riferiscono ai seguenti giorni: 3 l’8 settembre, 3 il 7 settembre, 1 il 6 settembre, 1 il 5 settembre, 1 il 4 settembre, 1 il 1 settembre, 1 il 31 luglio, 1 il 17 luglio. Sul fronte ospedaliero sono adesso 926 i ricoverati, 13…

I rischi dell'alcol in gravidanza

9 settembre, Giornata mondiale della sindrome feto-alcolica

Il 9 settembre si celebra, dal 1999, la Giornata mondiale della sindrome feto-alcolica e disturbi correlati, per aumentare la consapevolezza sui rischi legati all’alcol in gravidanza. La sindrome feto-alcolica (Fetal Alcohol Syndrome-FAS) è la più grave disabilità permanente che si manifesta nel feto, esposto durante la vita intrauterina all’alcol consumato dalla madre durante la gravidanza. Oltre alla FAS, che è la manifestazione più grave del danno causato dall’alcol al feto, si possono verificare una varietà di anomalie strutturali (anomalie cranio facciali, rallentamento della crescita, ecc.) e disturbi dello sviluppo neurologico, che comportano disabilità comportamentali e neuro-cognitive, queste alterazioni si possono presentare con modalità diverse tali da comportare un ampio spettro di disordini che vengono ricompresi nel termine FASD (Fetal Alcohol Spectrum Disorder). La FAS si può…

La dichiarazione

Green Pass, Costa: “Creare le condizioni per tornare a lavorare in presenza”

Probabile estensione, la prossima settimana, del Green Pass per tutti i lavoratori del pubblico e del privato. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, nella trasmissione ’24 Mattino’ di Radio 24. “Questo è l’obiettivo da raggiungere”, ha aggiunto. “Per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione, dobbiamo creare le condizioni per tornare alla normalità e far tornare a lavorare in presenza i nostri dipendenti pubblici dei Comuni, dei nostri enti locali, perché credo sia un segnale importante”, ha detto ancora il sottosegretario. “Se lo smart working è stato uno strumento fondamentale nel momento più complicato del nostro Paese, io credo che oggi dobbiamo creare le condizioni per tornare a lavorare in presenza e il Green pass è uno strumento efficace per raggiungere questo obiettivo”. di Redazione© Riproduzione Riservata©…

I dati

Gimbe sul Covid: “Primo calo dei contagi dopo 9 settimane”

Dall’1 al 7 settembre, rispetto alla settimana precedente, si registra, dopo 9 settimane di aumento, una diminuzione del 12,5% dei nuovi casi di Covid (39.511 rispetto a 45.134) e scendono anche i casi attualmente positivi (133.787 rispetto a 137.925). Questo va di passo con un’ulteriore frenata negli ospedali, dove si rileva un lieve aumento ‘solo’ dell’1,3% di ricoveri in area medica con sintomi (4.307 rispetto a 4.252) e del 3,5% dei ricoveri in terapie intensive (563 rispetto 544). Lo evidenzia il nuovo monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe. “Per la prima volta da fine giugno diminuiscono i nuovi casi settimanali – dichiara Nino Cartabellotta, presidente Gimbe – sia come numeri assoluti che come media dei casi giornalieri che si attesta a 5.644”. In 7 Province si contano oltre 150…

La nota

Terza dose, timing delle somministrazioni: prima gli immunodepressi

Orientamento favorevole da parte della commissione tecnico scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), secondo quanto si apprende, alla terza dose di vaccino anti-Covid per i soggetti immunodepressi. Il parere finale non è però ancora pronto ed è al momento ancora in discussione. Sempre a quanto si apprende, è in corso la riunione del Comitato tecnico-scientifico dell’Aifa che potrebbe dare già oggi il via libera alla terza dose. Intanto il governo fa conoscere il timing della terza dose. Da fine settembre sarà somministrata agli immunodepressi. Entro fine anno – probabilmente a dicembre – agli anziani over 80 e all’inizio del prossimo anno – tra gennaio e febbraio – agli operatori sanitari. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

1 2 3 4 5 6 126

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.