Privacy Policy
Home / News (Page 2)

News

Il bollettino del 23 Novembre

Coronavirus: 41 decessi e 1249 nuovi positivi in Sicilia

Il Ministero della Salute ha fornito i nuovi dati sugli sviluppi dell’emergenza coronavirus in Sicilia. I DATI Sono 1249 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore nell’Isola. Di questi, 1604 sono ricoverati in ospedale, 243 si trovano in regime di terapia intensiva, mentre la gran parte, ovvero 36.066 sono posti in isolamento domiciliare. Dall’inizio della pandemia, sono 54.378 i casi accertati in Sicilia. Aumentano i tamponi effettuati nel territorio isolano: sono infatti 7712 nelle ultime 24 ore. Sul fronte dei guariti, si registrano 457 dimissioni, per un complessivo ammontare di 15.238. In Sicilia infine sono stati accertati 41 decessi, per un totale di 1227 morti dall’inizio dell’emergenza. di Redazione© Riproduzione Riservata

Procede l'attività di monitoraggio

Coronavirus, screening di Asp Palermo nel weekend: 12.226 tamponi e 355 positivi

Sessantaquattro comuni coinvolti, 12.226 tamponi e 355 positivi, sottoposti nella stessa sede a tampone molecolare, come previsto dal protocollo sanitario per la verifica definitiva. E’ il bilancio della due giorni dedicata dall’Asp di Palermo allo screening di popolazione rivolto prevalentemente al mondo della scuola. Tra sabato e domenica i medici dell’Azienda sanitaria del capoluogo hanno raggiunto tutte le località della provincia nelle quali finora non erano stati realizzati Drive In. L’attività, promossa dall’Assessorato regionale alla salute in collaborazione con le Amministrazioni comunali, si sono protratte in monte realtà ben oltre l’orario fissato per la chiusura. Dei 12.226 tamponi effettuati nel weekend, 2.066 sono stati registrati a Palermo (alla Fiera del Mediterraneo) e 10.160 in provincia (4.731 sabato e 5.429 domenica) con rispettivamente 101 positivi in…

La dichiarazione di De Palma

Nursing Up: “In Italia mancano all’appello oltre 90mila infermieri”

«Ad oggi mancano all’appello oltre 90mila infermieri per sopperire alla grave carenza di personale nella sanità pubblica italiana». Così Antonio De Palma, Presidente Nazionale del Nursing Up, porta alla luce la nuova indagine sindacale, il nuovo report, che fa emergere dati davvero drammatici che vanno anche ben di là delle più negative previsioni. «I numeri parlano chiaro: siamo partiti dalla carenza strutturale di infermieri certificata dalla Fnopi alla conclusione della prima ondata del virus. Parliamo di 53mila unità. A questi dati abbiamo aggiunto i colleghi che avevano i requisiti per andare in pensione nel 2019, che sono tantissimi, il cui impatto negativo è ricaduto ovviamente sulla forza lavoro del SSN nel 2020, quindi nel momento peggiore, quello del Covid. Si calcola che sono circa 22000…

Bollettino

Coronavirus Sicilia: 1838 i nuovi positivi e 43 i decessi, calano i tamponi

l Ministero della Salute ha fornito i nuovi dati sugli sviluppi dell’emergenza coronavirus in Sicilia. I DATI Sono 1838 i nuovi positivi nell’Isola nelle ultime 24 ore, con un totale dei contagiati che sale a 36.241. Di questi, 1568 sono ricoverati in ospedale, 242 si trovano in terapia intensiva, mentre la gran parte 34.431. Dall’inizio della pandemia, sono 51.871 i casi accertati in Sicilia. Sul fronte dei guariti, sono 310 i dimessi, con un ammontare complessivi che raggiunge quota 14.489. Sono invece 43 i decessi nelle ultime 24 ore, con 1141 morti dall’inizio della pandemia. Calano i tamponi rispetto a venerdì: 9386 contro i 10.020 del giorno precedente. di Redazione© Riproduzione Riservata

in merito alla situazione della disponibilità delle terapie intensive

Coronavirs, terapia intensiva: ministero invia Nas e personale tecnico in Sicilia

Il ministero della Salute, secondo quanto apprende l’ANSA, ha disposto l’invio di personale tecnico e agenti dei carabinieri del Nas in Sicilia, in merito alla situazione della disponibilità di posti letto ospedalieri e di terapia intensiva. L’assessore alla Salute della Regione Siciliana Ruggero Razza incontrando i giornalisti a Catania, ha detto: “Ho sentito il Ministero questa mattina e ho detto ‘guardate che è il caso, concordemente, nell’ambito del principio della reale collaborazione, che assieme ai Nas si faccia un immediato controllo di tutto quello che è stato caricato sulle nostre piattaforme”. “Si è creata una polemica surreale. E’ surreale – ha aggiunto – perché non riguarda la veridicità dei dati, non si mette in dubbio che ciò che è stato caricato effettivamente corrisponde a ciò…

Bollettino del 20 Novembre

Covid-19: 1634 nuovi positivi e 43 decessi in Sicilia

Il Ministero della Salute ha fornito i nuovi dati sull’emergenza coronavirus in Sicilia. I DATI Sono 1634 i nuovi positivi riscontrati nelle ultime 24 ore, con un totale degli attualmente contagiati che sale a 34.756. Di questi, 1537 sono ricoverati in ospedale, 242 si trovano in terapia intensiva, mentre la gran parte, ovvero 32.977, sono in regime di isolamento domiciliare. Dall’inizio della pandemia, sono 50.033 i casi di covid-19 accertati in Sicilia. Sono 416 i guariti nelle ultime 24 ore sull’Isola, con un totale che sale a 14.179. Sul fronte dei decessi, sono 43 i morti accertati nel territorio isolano, con un complessivo ammontare di 1098 unità. Per quanto riguarda i tamponi, sono 10.020 quelli effettuati nelle ultime 24 ore. di Redazione© Riproduzione Riservata

Il fatto

Coronavirus: nuovi focolai al “Civico” di Palermo

Preoccupa la situazione all’ospedale Civico di Palermo, dove sono stati individuati nuovi casi di Covid-19. Nei reparti di maxillo facciale e grandi ustioni infatti sono 11 i positivi: 3 medici e 8 infermieri. Mentre al Pronto soccorso, sempre dello stesso ospedale, i contagi salgono a 30, di cui due ricoverati in loco. “Nelle ultime due settimane abbiamo registrato – dice Enzo Munafò dalla Fials-Confsal- circa 18 casi tra il personale medico e infermieri di Villa Sofia e Cervello legati secondo noi alla mancata areazione dei locali. Servirebbero istituire una task force in ogni ospedale, con il coinvolgimento dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, e consentirci il dialogo con il Comitato tecnico scientifico regionale“. “Non sono cluster preoccupanti – spiega il commissario per l’emergenza Covid di Palermo…

Accordo tra Regione e Università

Al via il concorso Regionale per anestesisti e rianimatori

Diventa pienamente operativo il percorso attivato alcune settimane fa dalla Regione Siciliana con le tre università dell’Isola, sedi della Facoltà di Medicina e chirurgia. Sono state avviate, infatti, le procedure per un concorso regionale che darà la possibilità a specialisti e specializzandi del quarto e quinto anno delle scuole di Anestesia e rianimazione, Terapia intensiva e del dolore, di potere essere inquadrati nel sistema sanitario siciliano mantenendo contemporaneamente gli standard formativi. Con la delibera approvata lo scorso 29 ottobre, che ha recepito il protocollo siglato dall’assessore alla Salute con i rettori degli atenei di Catania, Messina e Palermo, la Sicilia rientra tra le poche Regioni italiane a essersi dotata di uno strumento normativo che consente di agire tempestivamente nel reclutamento di personale qualificato o in…

Tra domani e Domenica

Coronavirus, Asp Palermo: screening nell’intera provincia

Uno screening di massa per la ricerca del coronavirus nell’intera provincia di Palermo. Lo realizzerà, tra domani (sabato 21 novembre) e domenica, l’Asp del capoluogo. Sono complessivamente 64 i Comuni coinvolti in un’iniziativa, promossa dall’Assessorato regionale alla Salute, rivolta prevalente al mondo della scuola. L’adesione sarà su base volontaria con l’effettuazione dei tamponi rapidi in modalità Drive in. I soggetti risultati positivi al tampone saranno sottoposti nella stessa sede a tampone molecolare, come previsto dal protocollo sanitario per la verifica definitiva. “L’intera Azienda è coinvolta in un’iniziativa realizzata in collaborazione con i Sindaci del territorio – ha spiegato il Direttore dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni – abbiamo organizzato uno screening di massa che ci consentirà di isolare i positivi ed avere un quadro più realistico…

Il provvedimento della Regione

Aumento dei contagi da Covid: nuove zone rosse in Sicilia

Diventano dieci le zone rosse in Sicilia. Lo ha deciso il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, d’intesa con l’assessore alla Salute Ruggero Razza, sentiti i sindaci dei Comuni interessati e viste le relazioni dei dipartimenti di Prevenzione delle Asp che segnalano un aumento dei contagi. Il provvedimento sarà in vigore da sabato 21 novembre fino a giovedì 3 dicembre e riguarda Bronte (nel catanese), Cesarò e San Teodoro (in provincia di Messina), Misilmeri (nel palermitano) e Vittoria (in provincia di Ragusa) dove le zone rosse vengono prorogate. A queste si aggiungono Acate e Comiso (nel ragusano), Camastra (in provincia di Agrigento), Ciminna (in provincia di Palermo) e Maniace (in provincia di Catania). In tutte le zone si applicheranno le prescrizioni nazionali con la chiusura domenicale…

1 2 3 4 110

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.