Privacy Policy
Home / News (Page 119)

News

Coronavirus, protesta Ugl contro circolare Inail: “Mette a rischio il riconoscimento da infortunio sul lavoro per i contagiati”

Il Decreto legge n° 18 del 17 marzo 2020, tra le altre misure poste a contenimento dell’epidemia in corso, ha incluso nell’ambito dell’infortunio sul lavoro anche l’infezione da “Coronavirus”. Una circolare interpretativa emanata dall’Inail lo scorso 3 aprile ha posto però una serie di paletti che rendono quasi impossibile il riconoscimento di questa casistica. Quella dell’Istituto nazionale è stata una presa di posizione che ha fatto scattare anche dalla Sicilia la forte protesta delle federazioni regionali Sanità e Medici della Ugl, con i rispettivi segretari Carmelo Urzì e Raffaele Lanteri. “Avevamo immaginato di poter trovare un testo semplice, immediato e soprattutto agevole in un momento di emergenza come questo in cui stiamo contando più di 120 decessi da Covid-19, oltre migliaia di contagi, tra medici ed infermieri,…

I dati della Protezione civile

Coronavirus, l’aggiornamento in Sicilia: 1.942 positivi (più 73 di ieri) e 152 guariti

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 17 di oggi (giovedì 9 aprile), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 28.742 (+1.304 rispetto a ieri). Di questi sono risultati positivi 2.232 (+73), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.942 persone (+49), 152 sono guarite (+19) e 138 decedute (+5). Degli attuali 1.942 positivi, 629 pazienti (+1) sono ricoverati – di cui 63 in terapia intensiva (-2) – mentre 1.313 (+48) sono in isolamento domiciliare. Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana di Manlio Melluso© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

La nota dell'azienda sanitaria

Coronavirus, l’Asp di Trapani attiva le unità di continuità assistenziale

asp di trapani

La direzione strategica dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, in considerazione dell’emergenza sanitaria da Covid-19, ha istituito le Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA). Sono 6, una per ciascun Distretto sanitario dell’Azienda. In linea con quanto previsto delle normative nazionali e regionali, le principali funzioni attribuite alle USCA sono: Gestione di pazienti Covid-19 positivi asintomatici o paucisintomatici che non necessitano di ricovero e di isolamento presso il loro domicilio, o in alternativa, presso strutture dedicate; valutazione di pazienti che si rivolgono all’ Assistenza primaria, al Servizio di Pediatria di libera scelta o al Servizio di Continuità assistenziale con sintomi sospetti per Covid-19; Gestione di pazienti in isolamento domiciliare, in quanto contatti stretti o provenienti da zone a rischio. ORGANIZZAZION DEL SERVIZIO USCA Le USCA sono attive…

raccolta fondi

Coronavirus: artisti siciliani lanciano la raccolta fondi “Heart Gallery”, per gli ospedali madoniti

In linea con la propria missione dedicata al territorio, a Castelbuono (PA), PUTIA Art Gallery indossa una nuova veste e diventa PUTIA heart gallery per lanciare un’iniziativa di beneficienza in favore della Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù – al di là della sua probabile identificazione come “Covid hospital” – e dell’Ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana. PUTIA ha invitato circa 20 riconosciuti artisti siciliani a donare una o più opere per lasciare un segno non solo materiale ma anche etico e politico. E’ fondamentale oggi partecipare alla causa comune per arginare la minaccia del COVID-19: rinforzando le strutture sanitarie del territorio in prima linea, donando o semplicemente restando a casa. Gli artisti hanno accolto la nostra proposta con prontezza, generosità e slancio, e grazie a loro le opere saranno disponibili al 50%…

I dati aggiornati

Coronavirus, otto nuovi decessi in Sicilia

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 17 di oggi (mercoledì 8 aprile), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 27.438 (+2.581 rispetto a ieri). Di questi sono risultati positivi 2.159 (+62), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.893 persone (+34), 133 sono guarite (+20) e 133 decedute (+8). Degli attuali 1.893 positivi, 628 pazienti (-7) sono ricoverati – di cui 65 in terapia intensiva (-8) – mentre 1.265 (+41) sono in isolamento domiciliare. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

Il giudizio

Coronavirus e decreto omnibus, Cuva (UNCAT): “Misure fiscali ancora inadeguate”

Riceviamo e pubblichiamo la nota della Camera degli avvocati tributaristi di Palermo, a firma di Angelo Cuva, docente di Diritto Tributario all’Università di Palermo, tesoriere UNCAT e vicepresidente facente funzioni CAT Palermo. “Il decreto omnibus annunciato dal Governo contiene misure fiscali che risultano ancora assolutamente inadeguate. Gli appelli – lanciati in riferimento al Decreto Cura – per provvedimenti più incisivi ed idonei a fronteggiare sotto tale profilo la epocale emergenza sanitaria  non sono stati raccolti.  Sembra che non si voglia comprendere che i disastrosi  effetti economici della pandemia debbano essere comparati non tanto a quelli dei più recenti sismi ma a quelli degli eventi bellici che hanno devastato l’intera nazione. Per tale ragione il blocco generalizzato delle attività economiche non può essere affrontato con anodine sospensioni di due…

Personale sottoposto al tampone

Coronavirus, sette positivi alla clinica Villa Maria Eleonora di Palermo

Sei positivi al coronavirus alla Villa Maria Eleonora, la clinica palermitana dove si eseguono delicati interventi cardiochirurgici. Sono cinque pazienti e un’infermiera. Una donna di 73 anni e’ stata trasportata dalla struttura privata al al Covid Hospital di Partinico. Il personale della clinica e’ stato sottoposto a tampone dall’Asp e la struttura e’ stata messa in quarantena. L’infermiera si trova in isolamento nella propria abitazione. Medici e operatori che non erano di turno ieri sono stati posti in quarantena obbligatoria a casa. di Manlio Melluso© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

La nota del sindacato

Coronavirus, Csa-Cisal: “Più protezioni e tamponi per il personale 118”

”Il personale Seus 118 è in prima linea nel contrasto al Coronavirus, mettendo a rischio la propria salute e quella delle proprie famiglie, e ha bisogno di ogni tutela possibile: la società ha già fatto molto ma chiediamo più dispositivi di sicurezza, nuovi turni, tamponi periodici, zone franche per sanificare le divise e strutture ad hoc per ospitare chi è maggiormente esposto ai pericoli”. Lo scrive Giuseppe Badagliacca del Csa-Cisal in una nota inviata ai vertici della Seus e all’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza. ”Per chi lavora sulle ambulanze non esistono né ferie, né smartworking – spiega Badagliacca – e il personale sta mostrando un senso del dovere encomiabile, ma i lavoratori hanno paura di poter essere contagiati o, peggio, di poter contagiare i…

I dati aggiornati

Coronavirus, in Sicilia 51 contagiati e due decessi in più rispetto a ieri

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 17 di oggi (martedì 7 aprile), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 24.857 (+1.393 rispetto a ieri). Di questi sono risultati positivi 2.097 (+51), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.859 persone (+44), 113 sono guarite (+5) e 125 decedute (+2). Degli attuali 1.859 positivi, 635 pazienti (-2) sono ricoverati – di cui 73 in terapia intensiva (-1) – mentre 1.224 (+46) sono in isolamento domiciliare. Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana. di Manlio Melluso© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

La nota del sindacato

Coronavirus. Ugl sanità e medici: “In Sicilia nel comparto sanitario anche lavoratori assunti con partita Iva, ma senza tutele”

L’incedere anche in Sicilia dell’epidemia Covid-19, nelle ultime settimane ha condotto il sistema sanitario pubblico ad incrementare necessariamente gli organici con veri e propri bandi di concorso, ma anche con semplici avvisi per la chiamata di lavoratori autonomi. “Professionisti, medici ed infermieri, a partita Iva che continuano ad operare anche nel comparto privato dove oggi, a maggior ragione, sono andati a rimpiazzare i vuoti creati dai colleghi che sono transitati nelle strutture pubbliche (anche in barba alle quote previste dalla Legge regionale n° 39 del 1988). Un vortice di assunzioni”, come spiegano Carmelo Urzì e Raffaele Lanteri, rispettivamente segretari regionali delle federazioni Ugl sanità e della Ugl medici. “Di recente, a causa della grave situazione in corso, abbiamo assistito ad un’operazione di reclutamento senza precedenti sia…

1 117 118 119 120 121 203

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.