Privacy Policy
Home / News

News

L'intervento del sindacato

Ospedali siciliani, Ugl sanità e medici: “Utili un punto Covid per provincia e immediate linee guida per la ripresa delle prestazioni”

Si infiamma il dibattito sulla “Fase 2” della rete ospedaliera in Sicilia, la cui nuova organizzazione dovrà venire alla luce nei prossimi giorni dopo il nuovo vertice tra l’Assessorato della Salute ed il Comitato tecnico scientifico, nominato dalla Regione per l’epidemia Covid-19. Tra le tante voci che si susseguono sul tema in queste ore, c’è anche quella della Ugl che, con le federazioni regionali Sanità e Medici, lancia ancora una volta un appello per la corretta gestione dell’emergenza: “Come organizzazione sindacale siamo fermamente convinti che la proposta di rendere gli ospedali di tipo “misto” non sia quella ideale e neanche quella che riguarda la realizzazione di strutture “solo Covid” possa essere fattivamente praticabile – dicono i segretari Carmelo Urzì e Raffaele Lanteri – A nostro…

La nota dell'azienda sanitaria

Messina, l’Asp chiede il contributo della Regione per stabilizzare i precari storici

Dopo avere completato il percorso di utilizzazione diretta, con la fuoriuscita dalle Cooperative dei 75 Lavoratori ASU attualmente in servizio presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina, il Direttore Generale Paolo La Paglia intende completare il percorso per procedere alla loro stabilizzazione. Con nota 63078 del 25 maggio 2020 ha inoltrato, all’Assessore Regionale della Salute Avv. Ruggero Razza e all’Assessore Regionale della Famiglia delle Politiche Sociali e del Lavoro Dott. Antonio Scavone, una formale richiesta di contributo straordinario quinquennale per procedere alla piena integrazione lavorativa e al superamento del precariato nella Pubblica Amministrazione. L’opportunità di alleviare il disagio ormai pluriennale di tante famiglie, che darà piena dignità lavorativa al personale, è data dall’art. 1, commi 495-497 della Legge 160/2019 (Legge Finanziaria 2020) con cui le Amministrazioni pubbliche, utilizzatrici dei lavoratori socialmente utili e…

Priorità a quelle sospese per l'emergenza COVID

Asp di Palermo, ok alle prenotazioni per le visite urgenti e indifferibili

All’Asp di Palermo sarà possibile da oggi prenotare le visite urgenti ed indifferibili.  A dichiararlo è la stessa azienda sanitaria provinciale. IL PROGRAMMA DELLE VISITE Con riguardo alle prestazioni differibili, l’ente comunica che verrà data priorità al recupero delle visite sospese a causa dell’emergenza covid-19. In base a ciò, le prenotazioni verranno infatti riprogrammate e riassorbite nelle attività ambulatoriali. Con le stesse modalità, si opererà inoltre su quelle programmabili, per le quali verrà data precedenza a pazienti con patologie croniche o malattie rare. Nei prossimi giorni sarà infine data comunicazione della data di riapertura delle nuove prenotazioni con priorità D e P. Al fine di evitare assembramenti in Poliambulatori e PTA vengono mantenute tutte le procedure telematiche finora adottate per le quali non sarà possibile…

Giro d'affari per 600 milioni di euro

Terremoto nella sanità siciliana, in arresto manager e imprenditori

Una maxi operazione della Guardia di Finanza ha svelato un intreccio perverso su un sistema che avrebbe consentito di pilotare Appalti milionari della Sanità in Sicilia. L’indagine, che coinvolge imprenditori e funzionari pubblici, ha portato all’arresto di dieci persone accusate, a vario titolo, di corruzione. Gli investigatori avrebbero accertato un giro di mazzette che ruotava intorno alle gare indette dalla Centrale Unica di Committenza della Regione Siciliana e dall’ASP 6 di Palermo per un valore di quasi 600 milioni di euro. C’è anche Antonio Candela, 55 anni, attuale Coordinatore della struttura regionale per l’emergenza Covid-19 in Sicilia, tra i dieci arrestati dell’operazione della Guardia di Finanza su alcuni Appalti pubblici milionari della Sanita’. Candela, che è ai domiciliari, e’ stato Commissario Straordinario e Direttore generale dell’Asp 6 di Palermo. Proprio alcune…

il commento del governatore

Terremoto giudiziario nella Sanità siciliana, Musumeci: Regione parte civile”

Il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci interviene a commento del terremoto giudiziario che ha portato agli arresti domiciliari il coordinatore del gruppo scientifico per l’emergenza coronavirus in Sicilia Antonio Candela: «Avevamo visto giusto – afferma Musumeci – quando abbiamo approvato in giunta una delibera sulla Cuc e poi adottato misure per l’affiancamento di Consip. Chi ruba, se accertato, non merita di aver ricevuto la stima di tante persone perbene. La Regione sarà parte civile e ho dato disposizioni di passare al setaccio tutte le gare, perché anche procedure iniziate nel 2016, come quelle oggetto dell’indagine odierna, possono avere prodotto i loro effetti in epoca successiva. Deve essere chiaro a tutti che la sanità non è un business, ma serve a curare le persone». © Riproduzione…

Si tratta di Alessia Marinaro

Lipari, un nuovo dirigente medico per l’ospedale dell’isola

Un nuovo dirigente medico rafforzerà l’organico dell’ospedale di Lipari: Alessia Marinaro prenderà servizio nei prossimi giorni nella divisione di Medicina Interna. In previsione della stagione estiva, con una maggiore presenza nell’isola – dice l’Asp di Messina – lavoriamo per coprire i vuoti di organico del personale sanitario vacante, compatibilmente con le risorse umane che offrono disponibilità a prestare servizio a Lipari. © Riproduzione Riservata

Agira, Salemi, Villafrati e Troina

Coronavirus, nel dl Rilancio fondi per le quattro ex zone rosse siciliane

I comuni siciliani ex zone rosse di Salemi (Trapani), Villafrati (Palermo), Agira e Troina (Enna) potranno accedere alle misure di sostegno economico decise dal governo nell’ambito del decreto legge Rilancio. A darne notizia sono i sindaci delle quattro città siciliane che per circa quaranta giorni furono dichiarate zona rossa nella fase più acuta dell’emergenza Covid-19: i primi cittadini Domenico Venuti (Salemi), Franco Agnello (Villafrati), Maria Gaetana Greco (Agira) e Sebastiano Venezia (Troina) segnalano infatti la modifica effettuata dall’Esecutivo rispetto alla prima bozza del decreto. Nella versione definitiva del provvedimento, con la bollinatura della Ragioneria Generale dello Stato, il fondo di duecento milioni di euro previsto originariamente per i territori delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza è stato allargato a tutti i comuni dichiarati zona…

I dati della Regione

Coronavirus, in Sicilia soltanto otto nuovi positivi. Ma c’è un morto

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 15 di oggi, in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 122.040 (+3.181 rispetto a ieri), su 109.195 persone: di queste sono risultate positive 3.403 (+8), mentre attualmente sono ancora contagiate 1.524 (-15), 1.611 sono guarite (+22) e 268 decedute (+1). Degli attuali 1.524 positivi, 137 pazienti (-13) sono ricoverati – di cui 12 in terapia intensiva (-1) – mentre 1.387 (-2) sono in isolamento domiciliare. Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana. Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitare…

La decisione del reggente dell'Ente parco Madonia

Coronavirus, vacanze gratis in Sicilia per medici e infermieri della Lombardia

Vacanze gratis in Sicilia per gli “eroi” della sanita’ lombarda. L’Ente Parco delle Madonie, guidato dal commissario straordinario Salvatore Caltagirone ha deciso, grazie alla disponibilita’ della direzione dell’hotel Costa Verde di Cefalu’, di ospitare gratuitamente per una settimana di soggiorno famiglie di medici e infermieri degli ospedali Civili di Brescia e del Fatebenefratelli Sacco di Milano impegnati nell’emergenza Covid 19 in segno di gratitudine nei loro confronti. La vacanza prevede anche alcune escursioni alla scoperta del territorio del Parco. “Come Commissario straordinario dell’Ente Parco delle Madonie – dice Salvatore Caltagirone – porgo un sentito e doveroso ringraziamento a tutti coloro che con spirito di abnegazione sono stati impegnati per cosi lungo tempo, nei diversi reparti di terapia intensiva, per curare e salvare le persone affette da Covid 19…

Il parere dell'esperto

Rinite allergica ed esercizio fisico

Arrivano le giornate più miti e con esse anche i problemi legati alle allergie. La rinite, ritenuta essere un problema con sempre maggiore incidenza (circa il 40% dei bambini ed il 30% degli adulti), è un processo irritativo ed infiammatorio del rivestimento della mucosa del naso, provocata dall’inalazione di allergeni come polline, acari, peli di animali e muffe ed è caratterizzata da congestione nasale, rinorrea, starnuti, prurito e bruciore agli occhi etc. È un problema multifattoriale ed è influenzata dalla interazione genetica e ambientale, con risposta bi-fasica, cioè mediata da una fase iniziale, che avviene subito dopo il contatto con gli allergeni, ed una fase tardiva. Può essere classificata in intermittente o persistente a seconda se si presenta per periodi superiori o inferiori alle quattro…

1 2 3 95

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.