Privacy Policy
Home / L’Opinione (Page 2)

L’Opinione

l'approfondimento

Gocce di anatomia: endometrio ed endometriosi, uno sguardo anatomico

Cari Lettori, numerose testate giornalistiche, inclusa questa, hanno divulgato l’informazione relativa alla settimana mondiale dell’endometriosi, avuta luogo qualche giorno fa (https://sanitainsicilia.it/giornata-mondiale- dellendometriosi-sabato-monumenti-illuminati-di-giallo-il-colore-della-patologia_409540/). Non tutte, tuttavia, hanno approfondito il tema, offrendo ai propri lettori informazioni su cosa sia l’endometrio e in cosa consista questa patologia. Vogliamo col presente articolo contribuire a colmare questa lacuna. Cominciamo col precisare che l’apparato riproduttore femminile consiste di vari organi che possono essere suddivisi in tre gruppi: le gonadi (ossia le ovaie), i genitali interni (alias, tube di Falloppio, utero e vagina) e i genitali esterni (che, nel loro complesso, costituiscono la vulva). L’oggetto della nostra attenzione quest’oggi, in prima istanza, è l’utero. L’utero è l’organo della gestazione. Viene classicamente descritto come un organo cavo, impari e mediano, posto al centro…

la rubrica

Gocce di anatomia: endotelio e trombosi, un approfondimento anatomico

Cari Lettori, molto si è parlato e scritto in questi giorni di un tema clinicamente assai complesso, la trombosi. Lungi da me voler sconfinare nelle competenze degli specialisti del settore, tuttavia l’argomento si presta ad un approfondimento anatomico. Cominciamo col dare una definizione semplice di trombosi, così com’è rintracciabile in tutti i dizionari medici: essa è una condizione clinica caratterizzata dalla presenza di una massa solida, costituita da piastrine, fibrina e fattori della coagulazione, all’interno di un vaso sanguifero. Tale massa è definita “trombo”. Il patologo tedesco Rudolf Virchow nel 1856 intuì e descrisse per primo la ormai celebre “triade” patogenetica della trombosi, ossia i tre fattori scatenanti: Il danno endoteliale, L’alterazione (stasi o turbolenza) del flusso ematico L’ipercoagulabilità del sangue. Vorrei oggi soffermarmi sul…

l'approfondimento

Trombosi e Vaccino AstraZeneca: un po’ di chiarezza tra tanta confusione

Gli eventi di queste ultime settimane sono l’esempio, qualora ne avessimo ancora bisogno, di schizofrenia mediatica e di MEDICINA BASATA SULLE EMOZIONI. Con questo articolo ritengo utile diffondere nella popolazione generale un po’ di cultura epidemiologica per aiutare a capire quello che sta succedendo.  Gli eventi avversi ci sono per qualunque intervento terapeutico ed i sistemi di sorveglianza, chiamati di farmacovigilanza, intervengono dopo l’immissione di un intervento terapeutico (farmaco o vaccino che sia) quando ha superato il vaglio degli studi di fase terza che per capirci sono quelli che permettono di affermare l’efficacia e la sicurezza di una terapia in fase di autorizzazione degli enti regolatori come l’EMA e l’AIFA. Ovviamente i sistemi di sorveglianza esistono per individuare eventi molto rari (che solitamente non si…

il fatto

Telemedicina e Telepsicologia: per i pazienti con Sclerosi Multipla

Con il progetto “IL SUPPORTO DELLA TELEMEDICINA E TELEPSICOLOGIA NELLA GESTIONE DEL PAZIENTE CON SM IN SETTING COMPLESSI” l’U.O.C. di Neurologia con Stroke Unit dell’A.R.N.A.S. Civico di Palermo si è aggiudicato il Bando Nazionale Roche che finanzia progetti volti al miglioramento di strutture, mezzi e risorse, percorsi diagnostico-terapeutici e assistenziali per le persone affette da Sclerosi Multipla (SM). Il dott. Salvatore Cottone, primario di Neurologia del Civico, ci spiega che il progetto è della durata di 12 mesi, e prevede un premio di 25.000,00 euro, che consentirà di migliorare la gestione e la qualità di vita dei pazienti con SM e dei loro caregivers (accompagnatori) grazie alla tele-neurologia e alla tele-psicologia, in uno scenario di ridotto accesso alle strutture sanitarie per effetto della pandemia da virus SARS-Covid-2….

i long covid

La riabilitazione post Covid: la nuova sfida per il sistema sanitario

Identificazione, trattamento e supporto. Queste sono le fasi delle persone che vengono infettate dal virus Covid-19. Se per le prime due, il sistema Stato, cerca di contrastare la diffusione con limitazioni, vaccini, e trattamenti curativi per le persone colpite maggiormente, oggi tuttavia, siamo agli albori di una nuova sfida d’affrontare: il supporto nel post Covid. In Italia ed in Sicilia le persone guarite dal Covid sono rispettivamente 2.6milioni e 142.000, e la nuova sfida che il sistema sanitario deve affrontare sarà il rispristino a pieno della salute delle persone che sono state affette dal Covid. Sindrome da Long Covid Come ormai sappiamo, il virus, produce effetti negativi che riguardano molti aspetti fisiologici del corpo umano, compromette il sistema respiratorio, cardiocircolatorio, sistema muscolare ed anche la…

l'approfondimento

Gocce di anatomia: l’occhio e il glaucoma, un breve excursus anatomico

Cari Lettori, nei giorni scorsi questa testata giornalistica ha dato risalto alla “settimana per la prevenzione del glaucoma”, “la prima causa di cecità irreversibile al mondo … (che) … colpisce 55 milioni di persone … (e) … si manifesta quasi sempre coinvolgendo i due occhi, danneggiando irreparabilmente il nervo ottico” (https://sanitainsicilia.it/settimana-per-la-prevenzione-del-glaucoma-visite-gratuite-per-i-senza-dimora_409432/), fornendo un assist al sottoscritto per concentrare le proprie “gocce anatomiche” odierne su quest’affascinante organo. L’occhio, o globo oculare, è accolto nella cavità orbitaria ed è l’organo centrale dell’apparato della vista, che comprende anche altre strutture quali le sopracciglia, le palpebre, i muscoli dell’orbita (responsabili dei movimenti dell’occhio e dell’innalzamento della palpebra superiore) e la membrana fibrosa ad essi collegata (capsula di Tenone), il grasso orbitario (che riempie gli spazi liberi nella cavità orbitaria),…

l'approfondimento

Gocce di anatomia, vaccino e linfonodi ascellari: un approfondimento anatomico

Cari Lettori, sulle pagine “virtuali” di questa testata, qualche giorno fa, veniva ripreso il comunicato stampa del Massachusetts General Hospital (USA) che, avvertendo circa la possibilità che i vaccini Moderna e Pfizer dessero – come effetto collaterale della loro somministrazione – un ingrossamento linfonodale, rassicurava sul fatto che questa reazione fosse da considerarsi “normale” e destinata a scomparire in poco tempo (https://sanitainsicilia.it/covid-moderna-e-pfizer-ingrossano-i-linfonodi-ma-e-tutto-normale_409380/). In particolare, i linfonodi coinvolti in questo “effetto collaterale” del vaccino sono quelli ascellari e la durata dell’ingrossamento (comunque limitato e non superiore a 1 centimetro) non dovrebbe superare le 1-2 settimane. Questa premessa ci fornisce tutta una serie di spunti per un approfondimento anatomico della questione. Cominciamo dallo spiegare che i linfonodi sono le più piccole strutture del nostro corpo ad avere…

i dati

Diabete in Sicilia: i dati dall’ultimo Italian Barometer Report in epoca COVID-19

Il 7,3% della popolazione siciliana risulta essere affetta da diabete mellito, con una prevalenza superiore alla media nazionale così come quella dell’obesità infantile. Il numero fa impressione: più di 362 mila persone. Il numero assoluto, non in proporzione, è inferiore solo a quello della regione Lombardia, che conta una popolazione doppia a quella siciliana, ma ciò che preoccupa di più è che il 55% dei pazienti con diabete non pratica nessuno sport o attività fisica e, secondi solo alla Calabria che ha un numero di abitanti 2 volte e mezzo inferiore, la popolazione oltre i 65 anni ha una prevalenza di diabete superiore al 23%. Il tasso di mortalità è superiore alla media italiana e secondo solo alla Campania. Un altro dato sconcerta: se il…

la rubrica

Gocce di anatomia: tutto quello che avreste voluto sapere sulla tiroide e non avete mai osato chiedere

Cari Lettori, la ventesima puntata de “La buona salute” sull’endocrinologia (rivedibile qui: https://sanitainsicilia.it/la-buona-salute-20-puntata-diabete-tiroide-malattie-rare-lendocrinologia-passi-avanti-della-ricerca_409272/) ha offerto numerosi spunti di riflessione per chi è appassionato tanto del funzionamento quanto del malfunzionamento degli organi del corpo umano. Uno di questi è la tiroide, su cui oggi vorrei spendere solo qualche parola. La tiroide si trova nel collo, e in particolare nella regione sottoioidea, una regione di forma triangolare, con base in alto (l’osso ioide) e apice in basso (l’incisura giugulare dello sterno), e avente per lati i margini mediali del muscolo sternocleidomastoideo, uno dei muscoli più importanti del collo, sia per volume che per funzione, eternato nella memoria collettiva da Michelangelo in uno dei suoi incommensurabili capolavori, il David. La tiroide si descrive con una forma “a farfalla”,…

la complessità della categoria

I long Covid-19 e la complessità clinica: le persone fragili sono più a rischio

Sono più di 150.000 le persone che sono state infettate dal Coronavirus in Sicilia dall’inizio della pandemia. Nel vortice pandemico in cui viviamo, tra inizi delle vaccinazioni e mantenimento delle regole per limitare il contagio, la categoria delle persone fragili è quella più a rischio. La cronicità e la comorbilità (più patologie esistenti nella stessa persona), legate al concetto di complessità clinica, sembrano influenzare il rischio di infezione da Covid-19 e il decorso della malattia. Lo studio statistico effettuato dall’Istituto EpiCentro mostra come più del 65% della popolazione con comorbidità preesistente sia più soggetta ad avere una sintomatologia severa. Tra le patologie croniche preesistenti osservate nelle persone di ambo i sessi, le più ricorrenti sono: Ipertensione – Diabete – Malattie respiratorie – Cardiopatia – Insufficienza…

1 2 3 4 13

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.