Privacy Policy
Home / Cronaca (Page 4)

Cronaca

I dati aggiornati

Il coronavirus arretra: solo 4 nuovi casi in Sicilia

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 15 di oggi, in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 105.017 (+1.883 rispetto a ieri), su 94.034 persone: di queste sono risultate positive 3.343 (+4), mentre attualmente sono ancora contagiate 1.911 (-151), 1.171 sono guarite (+151) e 261 decedute (+4). Degli attuali 1.911 positivi, 249 pazienti (-38) sono ricoverati – di cui 15 in terapia intensiva (-1) – mentre 1.662 (-113) sono in isolamento domiciliare. Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana. Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitare…

Coronavirus, donato al Giglio di Cefalù un ecografo con software per lo studio del COVID-19

E’ stato donato alla Fondazione Giglio di Cefalù dalla società Esaote un ecografo, di ultima generazione, con software per lo studio dei polmoni da utilizzare in fase di diagnosi di Covid-19. “Ringrazio – ha detto il presidente della Fondazione Giglio, GIOVANNI ALBANO – l’amministratore di Esaote, FRANCO FONTANA, per la sensibilità mostrata e il sostegno al nostro Istituto in un particolare momento per la sanità italiana”. Questa mattina è avvenuta la consegna dell’ecografo alla presenza, oltre che del presidente Albano, di PETER MOSTACCI di Esaote, del responsabile dell’ingegneria clinica della Fondazione Giglio, GIUSEPPE FATUZZO e della responsabile dei sistemi informativi sempre dell’ospedale di Cefalù, DANIELA SALVAGGIO. E’ un ecografo che consente un impiego multidisciplinare essendo dotato di tre sonde di cui una per la cardiologia…

Il testo della missiva

Fase 2, il Cimo scrive una lettera a Razza per la gestione dell’assistenza ospedaliera

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell’organizzazione sindacale Cimo, inviata all’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza, per la pianificazione della gestione della Fase due dell’emergenza coronavirus, in particolare per quel che riguarda l’assistenza ospedaliera. Premesso che la scrivente O.S. di categoria della Dirigenza medica ospedaliera ha come sua espressione ai fini del costante aggiornamento la Società Scientifica S.P.E.ME., a cui aderiscono tutti gli specialisti delle più svariate branche della medicina; CIMO desidera offrire il proprio contributo rassegnando la presente memoria, nella speranza di fornire spunti di riflessione a chi è poi preposto a prendere le decisioni conseguenti. Dovendosi pianificare una fase 2 nella gestione dell’assistenza ospedaliera che sia sicura per pazienti ed operatori e nella consapevolezza che occorrerà gestire un lungo periodo di convivenza con il…

Coronavirus, torna a casa informatico palermitano proveniente dall’Africa

E’ atterrato intorno alle 5, a Palermo, l’aereo militare messo a disposizione dal governo italiano con a bordo Jesus Jaime Mba Obono, l’informatico originario del Gambia e con nazionalita’ italiana, per giorni ricoverato in terapia intensiva in condizioni critiche dopo avere contratto il coronavirus. A renderlo noto i familiari. L’uomo e’ sposato con una palermitana. La coppia, con i loro tre ragazzi, e’ molto impegnata anche nel sostegno delle comunita’ d’Africa. Era decollato ieri, poco dopo le 15, da Pratica di Mare, il velivolo KC-767A dell’Aeronautica militare. Un volo militare in alto biocontenimento, organizzato, su richiesta del ministero degli Affari esteri, dal ministero della Difesa. A bordo del velivolo anche il team di bio-contenimento dell’Aeronautica militare costituito da medici ed infermieri specializzati nell’assistenza ai pazienti…

I dati aggiornati

Coronavirus, tre nuovi decessi in Sicilia. Aumentano i guariti

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 16 di oggi (mercoledì 5 maggio), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 92.999 (+1.693 rispetto a ieri), su 83.908 persone: di queste sono risultate positive 3.281 (+14), mentre attualmente sono ancora contagiate 2.201 (-1), 830 sono guarite (+12) e 250 decedute (+3). Degli attuali 2.201 positivi, 384 pazienti (-9) sono ricoverati – di cui 25 in terapia intensiva (-1) – mentre 1.817 (+8) sono in isolamento domiciliare. Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani. © Riproduzione Riservata

La nota

Minacce a Razza, la solidarietà dell’Asp di Trapani

“Il grave atto intimidatorio perpetrato nei confronti dell’assessore alla Salute, Ruggero Razza, è il segnale di quanto sia difficile amministrare la cosa pubblica in maniera solerte interpretando bisogni e necessità di una comunità. La direzione strategica dell’Asp di Trapani è vicina all’assessore nella certezza che la sua determinata azione di rinnovamento della sanità siciliana non subirà alcun freno da quanto accaduto”. Lo ha detto il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani, che ha espresso la piena solidarietà all’esponente della Giunta di governo della Regione siciliana. © Riproduzione Riservata

Lo studio coinvolge Palermo

Coronavirus, una radiografia al torace potrebbe scoprire gli asintomatici

Una semplice radiografia del torace potrebbe svelare i segni della polmonite da Covid-19 nei pazienti asintomatici o con pochi sintomi: è quanto emerge dallo studio condotto nel focolaio di Codogno dall’Irccs Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano in collaborazione con le Università degli Studi di Milano, Pavia e Palermo, il centro Medical Radiologico di Codogno e la Radiologia della Casa di Cura San Camillo di Cremona. I risultati sono pubblicati sulla rivista Radiology. La ricerca si è focalizzata sull’analisi retrospettiva delle radiografie al torace eseguite post-quarantena su pazienti che non riferivano particolari malesseri oppure lamentavano solo sintomi piuttosto vaghi, come febbricola (sotto 37,5°C) e avvisaglie parainfluenzali. In una sola settimana è stato riscontrato come 100 radiografie al torace su 170 (circa il 60%) presentavano immagini riconducibili…

Concluse le operazioni

Etna e sicurezza, completata la rete dei pannelli solari informativi

Le escursioni sull’Etna potranno essere effettuate in condizioni di maggiore sicurezza. La Protezione civile della presidenza della Regione Siciliana ha’ infatti’ completato, in questi giorni, la collocazione di pannelli luminosi a messaggio variabile che forniranno notizie, in tempo reale, sulle condizioni del vulcano: verranno riportati gli avvisi, le disposizioni e le ordinanze emanate dalle autorità in ordine alle modalità di fruizione delle aree più a rischio. I visitatori e gli escursionisti potranno trovare, sulle vie di accesso alle alte quote, informazioni dettagliate relativamente all’area vulcanica’ indicazioni di protezione civile’ dati utili sul territorio di riferimento e tutte le comunicazioni necessarie per effettuare le loro escursioni in condizioni di sicurezza. «Anche se siamo ancora in una fase di blocco delle escursioni, a causa dell’epidemia in corso…

Minacce di morte all’assessore Razza

ruggero razza

Lettera con minacce di morte all’assessore alla Salute della Regione siciliana, Ruggero Razza. L’esponente politico, che ha presentato una denuncia ai carabinieri, e’ stato sottoposto a vigilanza da parte del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica della prefettura di Catania. I fatti risalgono al 14 aprile scorso, quando la missiva e’ stata recapitata presso la sede dell’Assessorato a Palermo, alcuni giorni dopo il danneggiamento dell’auto di Razza. Ma la notizia si e’ appresa solo oggi. “Assessore ci auguriamo di vero cuore che non prenda alla leggera questo scritto – si legge nella lettera -, altrimenti la aspetta una bella bara, peccato perche’ lei e’ molto giovane”. Nella missiva si fa riferimento al “processo di distruzione” del pronto soccorso dell’ospedale Trigona di Noto, nel Siracusano. ©…

Sintomo che compare nei contagiati più piccoli

Coronavirus, i pediatri: “Aumentano i casi di ‘geloni’ tra i bambini”

“100 casi di Erythema Pernio-like raccolti e documentati in 20 giorni tra i nostri iscritti: un’anomala frequenza di una sintomatologia sovrapponibile a quella dei cosiddetti geloni, problema gia’ poco comune in eta’ pediatrica nella stagione invernale, ma residuale in primavera e comunque mai osservato con questa incidenza. Si tratta di insolite lesioni eritemato-edematose dei piedi (in particolar modo sulla superficie dorsale delle dita e nelle linee di confine plantare), ed in minor misura delle mani, con caratteristiche cliniche del tutto simili aquelle dell’Eritema Pernio”. Ad annunciare l’esito dell’indagine clinico-epidemiologica tra gli iscritti alla Federazione Italiana Medici Pediatri, il suo Segretario Nazionale alle Attivita’ Scientifiche ed Etiche, Mattia Doria. “Dopo le prime segnalazioni – spiega Doria – abbiamo pensato fosse importante proporre una scheda nella nostra…

1 2 3 4 5 6 21

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.