Privacy Policy
Home / Cronaca (Page 2)

Cronaca

Si celebrerà il 20 febbraio di ogni anno per ricordare tutte le vittime

Covid-19: la giornata dei camici bianchi, dedicata ai medici morti nell’emergenza

In occasione della “Giornata nazionale dei camici bianchi”, che si celebrerà il 20 febbraio di ogni anno per ricordare tutte le vittime del Covid, l’ordine dei medici di Palermo dedicherà la Cappella di Villa Magnisi (sede dell’Omceo) ai medici siciliani che hanno perso la vita per la pandemia da Coronavirus e un sacrario in ricordo di tutti i camici bianchi che in Sicilia hanno sacrificato la loro vita per il lavoro: da Paolo Giaccone e Sebastiano Bosio assassinati dalla mafia, al giovane pediatra Giuseppe Liotta travolto dall’alluvione che colpì Corleone nel 2018. La cerimonia di titolazione della Cappella e del sacrario si svolgerà il prossimo 20 febbraio alle 11 a Villa Magnisi. “Una ricorrenza drammatica che non bisogna dimenticare per ricordare i colleghi e il…

Sistema di tracciamento affidato a un gruppo di 60 psicologi e psicoterapeuti

Covid, “contact tracing” : Asp Messina, 370 contatti al giorno gestiti da psicologi

Ad un mese dall’istituzione di un ufficio straordinario per l’emergenza territoriale da Covid-19 per la provincia di Messina, con l’insediamento del commissario ad acta Marzia Furnari, continuano i progressi del “contact tracing”, il sistema di tracciamento affidato a un gruppo di 60 psicologi e psicoterapeuti, che dal 4 gennaio opera nella sede degli uffici commissariali al dipartimento di ingegneria dell’Università di Messina. L’obiettivo è anche quello di alleviare la sofferenza dei positivi e il livello di ansia dovuto all’infezione. Attualmente la media è di 370 contatti al giorno, con la compilazione di altrettante “schede-contatto”, per un totale di 2.220 a settimana. Negli ultimi 7 giorni il tempestivo intervento è riuscito a scongiurare il pericolo di due potenziali focolai in un supermercato cittadino e al terminal di…

Anche al Policlinico di Catania

Vaccini, pugno duro di Razza contro i ‘furbetti’: “Per loro niente richiamo”

Pugno duro dell’assessore regionale alla Salute della Sicilia, Ruggero Razza, contro i furbetti del vaccino. In una nota indirizzata ai direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliere dell’Isola, Razza ordina di non eseguire la seconda dose del vaccino, il richiamo, a chi non non aveva diritto alla prima. L’esponente del governo Musumeci chiede l’individuazione delle persone che non rientrano nelle “categorie prioritarie” per la somministrazione e, “nelle more dell’adozione di idonei provvedimenti assessoriali”, decide di non far effettuare il richiamo. Nei giorni scorsi in Sicilia erano stati rilevati, a Scicli (Ragusa) e a Petralia Sottana (Palermo) una serie di casi di persone – amministrativi, impiegati, personale estraneo alle aziende sanitarie, politici e loro amici e parenti – sottoposte alla vaccinazione senza averne alcun titolo. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

Prenderanno servizio già nei prossimi giorni

Ospedale Garibaldi di Catania assume 8 psicologi: supporteranno i pazienti Covid

Continuano le assunzioni all’ospedale Garibaldi di Catania. Dopo quelle degli scorsi mesi che hanno riguardato l’implementazione del personale medico, infermieristico e ausiliario, questa volta è stato il turno degli psicologi. Sono stati otto i professionisti assunti con un contratto di Collaborazione coordinata e continuativa, con l’obiettivo di supportare le Unità operative di Pronto soccorso centrale, Ostetrico e Pediatrico e nelle strutture che operano nell’assistenza dei ricoverati affetti da Covid-19. Gli psicologi che prenderanno servizio già nei prossimi giorni, sono sette donne e un uomo. “Il supporto psicologico dei pazienti Covid-19 – ha detto il direttore generale dell’Arnas Garibaldi, Fabrizio De Nicola – è un elemento fondamentale per il processo di guarigione dalla malattia. Da oggi, il Garibaldi potrà contare su uno strumento indispensabile per il…

Oggi finalmente è stato dimesso

Covid: tre mesi in Rianimazione, l’operatore 118 racconta il suo calvario

Ricoverato per quasi 3 mesi oggi finalmente è stato dimesso dalla Rianimazione dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta per continuare la convalescenza al reparto di Riabilitazione di San Cataldo. E’ ancora provato Michele Spanò, 56 anni, operatore nisseno del 118, che racconta il proprio calvario a causa dl Covid-19 e diverse volte, durante il racconto, scoppia in lacrime. Il 6 novembre è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione Covid diretto dal primario Giancarlo Foresta. Il giorno prima aveva fatto un tampone che era risultato positivo. “Avevo appena terminato la la notte – dice Spanò – e ho fatto il tampone in centrale che è risultato positivo poi confermato dal molecolare. Sono tornato a casa e mi sono messo in quarantena. Già l’indomani respiravo malissimo, questo era l’unico…

Assemblea siciliana

Coronavirus e indice RT in Sicilia, Razza: “Possibile declassamento del rischio della regione”

“Qualche ora ancora e scopriremo se l’indice Rt, come appare dalla riduzione dei contagi in Sicilia, ci permetterà di condividere col governo centrale il possibile declassamento del rischio della regione“. Così l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, riferendo all’Assemblea siciliana sulla situazione pandemica in Sicilia, attualmente in zona rossa. di Redazione© Riproduzione Riservata© Riproduzione Riservata

Era ricoverato nel reparto di psichiatria

Scicli, ospedale Busacca: il figlio di un ex paziente regala tre foto in ricordo del padre

Donati al reparto di psichiatria dell’ospedale Busacca di Scicli tre bellissime e significate foto dal dr.  Milo Dimartino. Un dono che racchiude, in questi scatti fotografici, tutto l’amore che un figlio nutre per il proprio padre, scomparso, che per alcuni anni è stato ricoverato nel reparto di psichiatria del Busacca. Un periodo triste dell’esistenza del suo papà.  Un luogo dove, tuttavia, ha   trovato un gruppo di persone umane e accoglienti che ne hanno mitigato gli effetti negativi. «L’artista – dichiara il direttore ff dell’UOC di Psichiatria, dott. Onofrio Falletta – ha voluto donare queste bellissime foto che esprimono un afflato di libertà, di ricerca di spazialità e infinito ad un luogo per lui emblematico perché legato ad un periodo triste della condizione di paziente nel reparto di psichiatria del proprio padre.» Le…

Pugno duro del presidente della Regione Siciliana

Furbetti del vaccino, pugno duro di Musumeci: “Non escludo licenziamento dipendenti regionali”

Pugno duro del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, contro i ‘furbetti’ del vaccino, ovvero gli oltre trecento casi di persone che hanno ricevuto la prima dose pur non essendo nelle liste del personale sanitario. “Non escludo il licenziamento dei dipendenti regionali“, ha detto Musumeci riferendosi a chi si fosse vaccinato senza averne diritto e a chi avesse favorito la vaccinazione di persone non in lista. Il presidente della Regione Siciliana ha poi annunciato che “non faremo il richiamo a chi si è vaccinato senza averne diritto“. La caccia ai furbetti del vaccino è stata affidata all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, che ha subito dato indicazioni ai dirigenti dell’assessorato di iniziare gli accertamenti e, in caso di irregolarità, di applicare le sanzioni previste che, in ultima istanza,…

“Si” alla donazione espresso da una mamma

Prelievo degli organi della bambina deceduta per sfida social: salveranno 4 bambini

ospedale dei bambini palermo

“Abbiamo scelto di dire si alla donazione perché nostra figlia avrebbe detto “si, fatelo”. Era una bambina generosa. E visto che non potevamo averla più con noi, abbiamo ritenuto giusto aiutare altri bambini”. Sono le parole dei genitori della bambina di 10 anni deceduta a Palermo in seguito a  una sfida sul social Tik Tok. Il loro consenso alla donazione degli organi della figlia salverà quattro bambini in altre regioni d’Italia. Il prelievo degli organi, iniziato all’Ospedale dei Bambini questa mattina, è terminato da pochi minuti. Sono prelevati il fegato, che è stato splittato (diviso a metà e destinato a due bambini), i reni e il pancreas che sarà trapiantato in combinato con una parte di fegato. Il cuore e i polmoni non sono stati…

1 2 3 4 46

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.